Formazione 5 Dicembre 2019

Oftalmologia e innovazioni tecnologiche, Mazzacane (Goal): «Fondamentale formazione continua per stare al passo»

«Quel che oggi serve al medico – continua Mazzacane – è tornare ad essere un organizzatore del sistema sanitario e non può più essere considerato un ‘manovale’ della medicina».

di Giovanni Cedrone e Arnaldo Iodice

«L’innovazione tecnica procede molto velocemente. Per questo necessita di un aggiornamento continuo. Le nuove tecnologie stanno rivoluzionando tanti ambiti della medicina e questo ha, da un lato, fatto felice il medico oculista, dall’altro lo ha però messo in difficoltà». Così Danilo Mazzacane, Segretario di Goal (Gruppo Oculisti Ambulatoriali Liberi), sui progressi sempre più corposi e rapidi nel settore sanitario, nello specifico in quello oftalmologico. Anche in questo campo risulta dunque fondamentale l’aggiornamento professionale per stare al passo con le costanti novità tecnologiche e le ultime scoperte scientifiche.

«Oltre a queste innovazioni – spiega Mazzacane – è cambiato anche il rapporto tra il medico e il paziente, che ora viene visto principalmente come persona. È quindi necessario prendersi cura di lui ancora di più, curando la persona con le malattie e non soltanto la malattia che affligge la persona».

«Quel che oggi serve al medico – continua Mazzacane – è tornare ad essere un organizzatore del sistema sanitario con buon senso, utilizzando bene sia la comunicazione con il paziente che il tempo di cura, sia gli strumenti innovativi, impegnandosi di più nell’aggiornamento professionale. Il medico, però, non può più essere considerato, perdonatemi il termine brutale, un ‘manovale’ della medicina».

Articoli correlati
Ecm, Commissione nazionale proroga triennio 2017-2019. Un anno per recuperare i crediti mancanti
FNOMCeO: «Fino al 31 dicembre 2020 si possono acquisire crediti anche per il triennio 2014-2016». Confermato l’obbligo di 150 crediti per il periodo formativo 2020-2022. Roberto Stella: «Dopo proroga applicheremo sanzioni»
ECM, Nicola Draoli (Fnopi): «Migliorare la formazione con maggiori investimenti e senza sminuirne l’importanza»
«Gli infermieri hanno difficoltà a formarsi come tutti i professionisti: dai dati provvisori sull’aggiornamento professionale, infatti, non emerge un quadro positivo». L’intervista al responsabile del settore Fnopi Giovani
Formazione Ecm, si cambia. Un anno per la riforma e la valorizzazione del sistema
La Commissione nazionale per l'Educazione continua in medicina ha istituito un Gruppo di lavoro che riformerà il sistema Ecm. Obiettivi: puntare sulla qualità degli eventi formativi e adeguare la formazione continua nel settore salute alle esigenze e ai nuovi scenari del SSN, dalle nuove tecnologie alla multidisciplinarietà
Fine triennio ECM, da Nord a Sud l’appello dei Presidenti di Ordine: «Medici, completate i crediti»
Sanità Informazione ha raccolto la voce di tanti Presidenti di OMCeO che stanno sensibilizzando la categoria sul completamento del percorso ECM per il triennio 2017-2019. E molti sottolineano il rischio di sanzioni e contenziosi
Il questionario di verifica dei corsi FAD deve essere somministrato esclusivamente in modalità on-line?
La Formazione a Distanza (FAD) può anche essere erogata attraverso riviste (e quindi documentazione cartacea) pertanto il questionario di verifica per i corsi FAD effettuati attraverso materiale cartaceo, può essere somministrato con modalità di verifica diversa da quella on-line. Il Provider, sulla base delle indicazioni formulate dal Comitato scientifico o dal Responsabile scientifico dell’evento, rende […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Ecm

Ecm, Commissione nazionale proroga triennio 2017-2019. Un anno per recuperare i crediti mancanti

FNOMCeO: «Fino al 31 dicembre 2020 si possono acquisire crediti anche per il triennio 2014-2016». Confermato l’obbligo di 150 crediti per il periodo formativo 2020-2022. Roberto Stella: «Dopo pro...
Lavoro

«Il contratto sia applicato subito con incrementi e arretrati da gennaio 2020». I sindacati della dirigenza sollecitano le aziende

I sindacati che lo scorso 19 dicembre hanno firmato il nuovo contratto hanno sottoscritto una lettera aperta indirizzata agli enti del Servizio sanitario nazionale per chiedere l’immediata applicazi...
Lavoro

«Mi sono licenziato dopo 11 anni ma nessuno mi ha chiesto perché…». Diventa virale lo sfogo di un medico su Facebook

Nel lungo post pubblicato nei giorni scorsi il dottor Luigi Milandri elenca i motivi per cui fare il medico in Italia è un lavoro che spesso non ripaga: «Ho scritto questo post perché avrei voluto ...