Formazione 9 agosto 2016

“No Limits”, il Film Formazione che sfida i limiti della disabilità

Sport, nuove tecnologie ed oggi anche un Film Formazione. Ecco i nuovi strumenti a disposizione dei medici italiani per il trattamento e la cura clinica e psicologica dei pazienti affetti da disabilità motoria

Combattere disinformazione e pregiudizi sulla disabilità attraverso un film. Gianluca Spinello, attore affetto da paraplegia, spiega con queste parole qual è l’obiettivo di “No limits”, il nuovo lavoro cinematografico a cui ha preso parte in qualità di protagonista. La pellicola è indirizzata ai camici bianchi (ma anche a chiunque voglia semplicemente saperne di più sull’argomento) ed è collegato ad un corso di formazione (realizzato dagli stessi attori) che vale 8 crediti ECM, utili per completare l’obbligo formativo in scadenza per tutti i medici il 31 dicembre 2016. Dietro la macchina da presa c’è Christian Marazziti (già regista di “e-bola”) e vede la partecipazione di Sara Zanier (“Misstake”, “Una notte agli studios” e “All’improvviso un uomo”), oltre ovviamente quella di Spinello (che si è anche occupato della produzione).

«Il film – spiega ai nostri microfoni – nasce per informare le persone su quelli che possono essere i disagi della disabilità e le modalità di superamento dei limiti in determinate situazioni, quindi la possibilità di avere una vita relativamente dinamica e serena anche dopo aver subito una lesione grave. Abbiamo voluto realizzarlo perché in Italia si fa poca formazione su quelle che possono essere le possibilità di recupero da una lesione del genere, così come sono scarse le informazioni riguardanti i vari sport, i percorsi riabilitativi, e in definitiva tutto quel che riguarda, in generale, la paraplegia». La pellicola e il relativo corso sono dunque degli strumenti che gli operatori sanitari hanno a disposizione per curare al meglio la propria formazione, così come richiesto in maniera sempre più insistente dai pazienti. «Molto spesso – conferma Spinello – il paziente viene lasciato in balia di se stesso e, dunque, sta a lui cercare informazioni, curiosità o qualsiasi cosa sia utile per affrontare la propria patologia. Così come alle volte è difficile avere informazioni su quelli che sono il grado di preparazione e la formazione del proprio medico curante». Per l’attore si tratta di un aspetto «difficile da tollerare» perché è «molto importante avere idea di quello che è stato il percorso formativo del medico, sia per una questione di tranquillità personale che per una maggiore facilità nella scelta del professionista più adeguato». In questo senso una maggiore trasparenza risulta «fondamentale» anche per abbattere «qualsiasi barriera tra il medico curante e il paziente».

Il corso FAD si compone di tre moduli tematici, ripartiti in sette lezioni: il primo modulo ripercorre le patologie causa di disabilità e la relativa classificazione, il secondo propone un approfondimento su nuove tecnologie e su un particolare esoscheletro (un sistema integrato di verticalizzazione che consente al soggetto paraplegico di camminare in autonomia); il terzo, infine, è dedicato al ruolo fondamentale che sport e attività fisica giocano nel trattamento della patologia. “No Limits”, insieme agli altri Film Formazione, ai corsi di specializzazione, ai corsi medici interattivi e ai video corsi di lingua, compone il catalogo ECM più ricco del web, fruibile gratuitamente per 9 mesi per tutti i medici sulla piattaforma Consulcesi Club all’indirizzo www.corsi-ecm-fad.it. Per informazioni e per tutti gli altri servizi è possibile contattare il numero verde 800.122.777 o consultare il sito www.consulcesi.it.

Articoli correlati
Policlinico Campus Bio-Medico, partiti i lavori del Dipartimento di Emergenza e Accettazione
E’ stato il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti a dare avvio ai lavori per la realizzazione del pronto soccorso del Policlinico Universitario Campus Bio-Medico dando per primo una picconata a una simbolica parete. Il nuovissimo Dipartimento di Emergenza e Accettazione (DEA) di I livello amplierà la rete dell’emergenza nel quadrante sud ovest di Roma completando l’offerta assistenziale del Policlinico […]
Fondazione Sacra Famiglia presenta la nuova “Stanza delle farfalle”: uno spazio multisensoriale per bambini con disabilità
Colori, suoni e profumi avvolgono chi vi entra. Si chiama “Stanza delle farfalle” la nuova Snoezelen Room realizzata nell’unità Santa Maria Bambina di Fondazione Sacra Famiglia. Un ulteriore passo avanti per stimolare i bambini con pluridisabilità e deficit importanti che possono così contare su uno spazio dedicato di altissima qualità. In questa nuova stanza multisensoriale, […]
Contenziosi pazienti-operatori sanitari, Nicola Titta (Anep): «Bene Arbitrato, professioni siano coinvolte. E per la Formazione si lavori su Codice deontologico»
Il Presidente dell’Associazione Nazionale educatori professionali guarda positivamente alla proposta lanciata dal gruppo Consulcesi su una camera di conciliazione per gestire l’enorme mole di ricorsi: «Registriamo tante aggressioni»
Medici nel mirino delle denunce: accusati di errori chirurgici, diagnosi sbagliate e terapie scorrette
Al fianco dei medici scende in campo la task force legale di Consulcesi & Partners, che dopo l'evento al Ministero della Salute ha ricevuto migliaia di segnalazioni: al primo posto ci sono gli errori chirurgici (37,9% dei casi), seguono le diagnosi sbagliate (15,5%) e le terapie scorrette (10,2%)
Responsabilità professionale e cause temerarie, De Lillo (Agenas): «Formazione continua fondamentale per ridurre rischi»
Ai microfoni di Sanità Informazione il Presidente Facente Funzione dell’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali spiega quali sono le possibili soluzioni per ridurre un contenzioso che riguarda circa 300mila cause all’anno: «Bene l’arbitrato della salute, ma rivedere anche applicazione del patto quota lite»
di Arnaldo Iodice e Giovanni Cedrone
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Sanità internazionale

La lettera di un medico stressato: «Il mio lavoro sta prosciugando la mia umanità»

«L’ultimo tuo contatto umano, poco prima che le tue condizioni peggiorassero velocemente e morissi, è stato con un medico stressato e distaccato, che ha interrotto il tuo ricordo felice. Ti chiedo...
Lavoro

Ex specializzandi: nel 2018 dallo Stato rimborsi per oltre 48 milioni e nuovi ricorsi sono pronti per il 2019

La "road map dei risarcimenti" regione per regione: Lazio in testa con 9 milioni, sul podio Lombardia e Sicilia. Più di 31 milioni al centro-sud con la Sardegna in forte crescita. Pronta la nuova azi...
Mondo

Da Messina alla Nuova Zelanda, la storia del fondatore di Doctors in Fuga: «Così aiuto giovani medici ad andare all’estero»

Stipendi più alti, maggiore attenzione al merito, assenza di contenziosi legali grazie ad una migliore comunicazione tra medici e pazienti. Davide Conti è in Nuova Zelanda da nove anni e non ha alcu...