Formazione 24 Maggio 2019 13:25

ECM e Blockchain, Gori (Consulcesi): «Lanciamo piattaforma FAD all’avanguardia da esportare nel mondo»

Il Direttore Generale della principale realtà europea di tutela del mondo medico spiega ai nostri microfoni l’innovazione che parte per la prima volta dall’Albania e che cambierà la vita professionale dei camici bianchi: «Formazione di qualità alla portata di tutti»

di Cesare Buquicchio e Arnaldo Iodice

“Un modello di qualità, un nuovo paradigma nato per supportare a 360 gradi i professionisti sanitari e da esportare presto in tutta Europa”. Con queste parole Simona Gori, Direttore Generale di Consulcesi Group, spiega ai nostri microfoni la nuova visione del supporto al personale sanitario sia in termini di aggiornamento professionale, sia di tutela legale (in ambito professionale e privato) pensato proprio da Consulcesi per i suoi oltre 100mila medici. In particolare, per la prima volta in Albania la formazione ECM sarà gestita dal protocollo Blockchain. Un’innovazione che garantirà una formazione continua di livello più elevato e che permetterà ad un numero sempre maggiore di camici bianchi di stare al passo con l’obbligo formativo. Il problema dei professionisti sanitari che non si formano a dovere non è solo italiano (circa il 20% dei medici del nostro paese non è adeguatamente formato) ma riguarda tutti i Paesi in cui esiste l’obbligo formativo. Per questo il gruppo Consulcesi è impegnato da anni a trovare le soluzioni migliori per permettere ai camici bianchi di stare al passo con le esigenze richieste dalla loro professione e dai lor pazienti.

Direttore Gori, Consulcesi presenta a Tirana, in Albania, un nuovo protocollo di eccellenza per la formazione medica, portato qui proprio da Consulcesi che ha sviluppato anni di esperienza nel campo in Italia e in Europa. Questo modello introdotto oggi in Albania può essere esportato anche in tutta Europa?

“Consulcesi è una realtà punto di riferimento di 100mila medici da oltre 20 anni. Oggi abbiamo deciso di esportare il nostro modello di qualità proprio per supportare a 360 gradi i camici bianchi albanesi. Questo modello sarà esportato grazie al know how che abbiamo acquisito in tutti questi anni, in modo da fornire un nuovo paradigma che porterà i medici albanesi e tutto il mondo professionale sanitario a migliorare la qualità della loro vita professionale”.

Questa formazione ha un cuore tecnologico che si chiama Blockchain. Questo protocollo crittografico di sicurezza per la prima volta certificherà i corsi e renderà ancora più difficile la vita ai tanti “furbetti dell’ECM” che non si aggiornano in modo corretto.

Esatto, il grande vantaggio e la grande innovazione della Formazione a Distanza della nostra piattaforma è proprio quello, la tracciabilità di tutto il processo formativo: dallo step iniziale dell’iscrizione ai corsi fino al superamento del test finale. Tutto ciò permetterà in modo inequivocabile di tracciare il livello formativo dei medici albanesi. È la prima volta che la Blockchain viene applicata alla formazione in Albania. Perché siamo partiti proprio da qui? Perché questo Paese è stato capace di farsi promotore e incubatore dell’innovazione tecnologica in Europa”.

Oggi sono presenti il Primo Ministro Edi Rama e il Ministro della Salute albanese. Entrambi sottolineavano anche come sia fondamentale introdurre l’e-learning, che già da molti anni in molte professioni è un supporto fondamentale, soprattutto in un Paese come l’Albania, caratterizzato da tanti piccoli centri urbani sparsi su tutto il territorio nazionale e pochi grandi centri concentrati in cui si fa solo la formazione frontale. Con questi sistemi, con Consulcesi Club, tutti i medici in ogni angolo dell’Albania potranno aggiornarsi e formarsi sulle migliori tecniche e scoperte scientifiche in tempo reale e comodamente da casa loro.

“Grazie alla piattaforma di Consulcesi Club i medici albanesi usufruiranno di un modello innovativo di Formazione a Distanza. Modello che permetterà un notevole risparmio di tempo e la possibilità di accedere ai contenuti formativi ovunque, in qualsiasi momento e, soprattutto, da qualsiasi dispositivo, e quindi anche a prescindere dal livello di conoscenza informatica. Tutto questo aiuterà a migliorare il livello di formazione e il numero di medici che potranno formarsi. Ma Consulcesi Club non è solo questo. La piattaforma potrà offrire un supporto a 360 gradi non solo per l’aggiornamento professionale, grazie anche al servizio della World Scientific Press [tra le migliori rassegne stampa scientifiche, ndr.], ma anche un’assistenza legale illimitata grazie al servizio che si chiama “mio avvocato”, nato proprio per supportare i medici per tutte quelle problematiche legali di natura professionale e personale”.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 26 gennaio, sono 99.755.496 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.141.228 i decessi. Ad oggi, oltre 68,41 milioni di persone sono state vaccinate nel mondo. Mappa elaborata dalla Johns H...
Voci della Sanità

Covid-19, professori di Yale condividono terapia domiciliare “made in Italy”

«Il nostro Paese ancora oggi non dispone di un adeguato schema terapeutico condiviso con i medici che hanno curato a domicilio e in fase precoce la malattia» spiega l'avvocato Erich Grimaldi, Presid...
Lavoro

Medici di famiglia vaccinatori, Scotti (Fimmg): «Impensabile coinvolgerci a queste condizioni»

Il Segretario Nazionale si scaglia contro la mancanza di programmazione: «Per noi nessun fondo in Finanziaria, ma non esiste vaccinazione di massa senza medicina del territorio»