Formazione 29 Agosto 2017

Al via i test per l’accesso a Medicina: solo un candidato su sette ce la farà. Ecco tutti i numeri

66.907 ragazzi il 5 settembre tenteranno il test, ma i posti in palio sono solo 10.008. Dal 19 settembre saranno disponibili i risultati del concorso e il 3 ottobre sarà pubblicata la graduatoria

Immagine articolo

Il 5 settembre sarà un giorno importante per il futuro di 66.907 ragazzi. Tanti sono coloro che tenteranno il temuto test per l’ingresso alla facoltà di medicina e odontoiatria e che, dopo le fatiche degli esami di maturità, hanno passato l’intera estate a prepararsi, studiando e svolgendo alpha test. I posti a disposizione per medicina sono solo 9100 a livello nazionale (contro i 9224 del 2016), cui si aggiungono i 908 posti per odontoiatria, i 655 per veterinaria e i 501 per medicina in lingua inglese. Sul sito del Ministero dell’Istruzione, è possibile consultare l’elenco della suddivisione dei posti per i singoli atenei.

I numeri parlano chiaro: solo un candidato su sette passerà il test. Quasi un terno al lotto, quindi, per accedere ai corsi che aprono le porte allo svolgimento della professione che, in molti casi, si sogna sin da bambini. E l’aumento del numero dei candidati registrato quest’anno (oltre quattromila in più rispetto all’anno scorso, quando i candidati erano 62694), accompagnato dalla diminuzione dei posti disponibili, rende ancora più difficile la prova.

I candidati si cimenteranno con 60 domande a risposta multipla, volte a testare le loro conoscenze di cultura generale, biologia, chimica, fisica e matematica e la capacità di risolvere problemi che necessitano di ragionamento logico.

I risultati del test saranno disponibili il 19 settembre nell’area riservata di ciascun candidato sul sito www.universitaly.it, dove, dal 29 settembre si potrà vedere il proprio test. La graduatoria nazionale nominativa sarà pubblicata il 3 ottobre e sarà consultabile sempre nella propria area riservata sul sito di Universitaly. Il 4 ottobre è previsto il primo scorrimento della graduatoria, mentre i successivi sono previsti per i martedì seguenti.

Intanto continuano ad essere molti gli studenti, i professori e le associazioni studentesche contrari al meccanismo del numero chiuso e che pensano che sarebbe meglio lasciare scegliere chi ha le capacità e la perseveranza di continuare il percorso e chi invece non ha la stoffa per diventare medico agli esami e alla difficile vita accademica della facoltà. D’altro canto, molti reputano il numero chiuso l’unico modo per garantire ai futuri dottori un posto di lavoro, visto che gli accessi alla facoltà sono regolati in base a quella che presumibilmente sarà la situazione lavorativa negli ospedali al termine del percorso di studi.

Intanto però la speranza condivisa da tutti è che quest’anno non si ripetano gli errori, i problemi e le irregolarità riscontrati in occasione del test degli anni passati che hanno spinto migliaia di ragazzi a presentare ricorso. A coloro che tenteranno l’esame quest’anno, non ci resta che augurare un grande in bocca al lupo.

Articoli correlati
Test Medicina, la mappa delle riammissioni: il 42% è del Nord, donne in maggioranza
Roma e Milano le città con la più alta percentuale di vincitori del ricorso, Bologna sul podio davanti a Napoli. Massimo Tortorella: «Felicissimi per questi ragazzi che potranno rincorrere il loro sogno che spesso si infrange sulle irregolarità di una prova anti-meritocratica: in attesa di un nuovo sistema di accesso, il ricorso resta l’unica via per ottenere la riammissione». Su www.numerochiuso.info il vademecum per non perdere il diritto ad entrare a Medicina
Numero chiuso, parla il giurista Francesco Paolo Tronca: «Tutelare il merito, basta con i quiz a crocetta»
L’ex Consigliere di Stato e professore di Diritto Pubblico parla del meccanismo di ingresso nel mondo universitario all’indomani dell'ordinanza del supremo tribunale amministrativo che ha riammesso 250 studenti: «La politica dovrebbe intervenire per venire incontro alle crescenti domande di una società che chiede una sempre maggiore assistenza sanitaria»
Superamento test numero chiuso? Speranza: «Va affrontato, tra le questioni fondamentali»
Lo ha ribadito il ministro della Salute, Roberto Speranza, a margine del 76esimo Congresso della Fimmg che si sta svolgendo in Sardegna. Di ieri, la notizia della sentenza del Consiglio di Stato che ha riammesso circa 250 studenti esclusi per mancanza di posti
di Diana Romersi e Giulia Cavalcanti
Test Medicina, De Poli (Udc): «superare numero chiuso e rivedere formazione per risolvere nodo carenza medici»
«Siamo convinti che sia necessario ripensare tutto l'intero sistema della formazione dei medici» sottolinea il senatore Udc che torna sulla sentenza del Consiglio di Stato che ieri ha accolto il ricorso di 250 studenti ammettendoli alla facoltà di Medicina
Numero chiuso, ordinanza del Consiglio di Stato: riammessi centinaia di studenti a Medicina
Le motivazioni: posti indicati dagli Atenei inferiori a capacità ricettiva e fabbisogno Ssn. Massimo Tortorella (Presidente Consulcesi): «A questo punto giusto mettere in dubbio l’esattezza dei posti assegnati anche per l’anno accademico 2019/2020. Test inadeguato, non si possono scegliere i medici del futuro con “quiz cabala” commissionati a una società privata»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Cause

Ex specializzandi, Di Amato: «Scorrette le sentenze contrarie basate su prescrizione»

Dal convegno organizzato dall’università Luiss Guido Carli e Sanità Informazione, le ultime novità in tema di inadempimento del diritto UE da parte dell’Italia in ambito sanitario. Parlano i pr...
Università

Test medicina 2019, l’attesa è finita. La graduatoria è online

Il Miur ha pubblicato la graduatoria ufficiale nominativa nazionale e di merito che stabilisce chi ha superato la prova d’accesso ed è riuscito ad accedere alla Facoltà di Medicina. Per i tanti ch...
Salute

Professioni sanitarie, Beux (maxi Ordine): «Dal 1° ottobre possibile iscriversi agli elenchi speciali»

Il Presidente della Federazione degli Ordini TSRM e PSTRP annuncia l’attivazione sul portale della procedura per iscriversi: «I professionisti, iscrivendosi al relativo elenco speciale a esauriment...