Ex-Specializzandi 14 Settembre 2020 12:46

Ex specializzandi, dopo i Ddl arriva la petizione. Dalla politica sostegno bipartisan

La petizione, lanciata da Consulcesi su Change.org, ha come obiettivo quello di dare ulteriore spinta ai Disegni di legge presentati in Parlamento

Due Ddl per superare definitivamente la questione degli ex specializzandi non pagati (o retribuiti solo parzialmente) tra il 1978 e il 2006, a cui si aggiunge una petizione sulla piattaforma Change.org che permette a tutti i cittadini, non solo dunque ai medici, di esprimere il desiderio che venga fatta una volta per tutte giustizia.

«In questi anni – spiega Vasco Errani, Senatore LeU – sono state vinte diverse cause in tribunale, dove è stato pienamente riconosciuto il diritto dei medici. Stiamo dunque cercando un modo per dare una risposta di giustizia e di equità, cercando nello stesso tempo una soluzione transattiva per non pesare troppo sulle casse dello Stato».

«Anche io ho sottoscritto la petizione lanciata dal gruppo Consulcesi a sostegno degli ex specializzandi che per troppi anni non hanno visto riconosciuto il loro pieno e legittimo diritto ad una retribuzione – spiega Antonio Saccone, Senatore Udc –. Abbiamo un’occasione storica rappresentata dai fondi dell’Unione europea. Finalmente si può sanare una ferita che rischiava di essere dimenticata».

«Con questa petizione possiamo finalmente far valere i sacrosanti diritti dei medici italiani – afferma Antonio Maria Rinaldi, Europarlamentare della Lega –. Sono state attivate delle iniziative parlamentari bipartisan per superare la questione. In questo momento dobbiamo veramente tanto a tutti i medici che si sono sacrificati in prima persona per l’emergenza Covid».

«Si tratta di un tema che sta a cuore non solo ai medici che si sono specializzati in quegli anni – conclude Nazario Pagano, Senatore di Forza Italia –. Significa sostanzialmente adeguarci agli altri Paesi dell’Unione europea. Con questa petizione e il sostegno dei medici i due Disegni di legge possono avere la spinta giusta».

Iscriviti alla newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Non solo Covid. Guido Rasi invita a recuperare le vaccinazioni “in sospeso”
Nel nuovo ebook del direttore Consulcesi, non solo un dettagliato elenco delle vaccinazioni oggi disponibili, ma anche consigli utili agli operatori sanitari per convincere quel 15% della popolazione italiana “esitante”
Alzheimer, Gori (Consulcesi): «Aggiornamento è chiave per diagnosi precoce»
In occasione della Giornata Mondiale, Consulcesi lancia un nuovo corso ECM per sensibilizzare e aggiornare i camici bianchi sulle ultime novità
Test Medicina: da Consulcesi “manuale di sopravvivenza” per gestire studio e stress
Boom di candidature per il Test di Medicina. Anche quest'anno previsto esercito di esclusi. La guida pratica per gli studenti
Montagna che passione, ma più attenzione in alta quota. In arrivo nuovo corso Consulcesi
La montagna si conferma tra le mete estive privilegiate ma i medici avvertono: «Attenzione ai disturbi quando si sale di quota»
Medici ex specializzandi, tribunali, politica ed Europa: cosa cambia dopo la sentenza della Corte Ue
La senatrice Daniela Sbrollini e l’avvocato Marco Tortorella hanno approfondito i risvolti della storica pronuncia su prescrizione, rivalutazione monetaria e adeguatezza delle borse in un webinar in esclusiva per i medici tutelati da Consulcesi
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 23 settembre 2022, sono 614.093.002 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.533.948 i decessi. Ad oggi, oltre 12.25 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Covid-19, che fare se...?

Se risulto negativo al test ma ho ancora i sintomi posso contagiare gli altri?

Sintomi come febbre e tosse possono durare più della positività al test antigenico rapido. Gli scienziati si stanno interrogando quindi sulla durata della contagiosità. L'ipotesi ...
Covid-19, che fare se...?

Quanto durano i sintomi del Long Covid?

La durata dei sintomi collegati al Long Covid può essere molto variabile: si va da qualche settimana fino anche a 24 mesi