Contributi e Opinioni 10 Luglio 2023 10:16

L’appello di una madre: «Diamo una speranza a Nicoló»

Cara Sanità Informazione, sono Federica, mamma di Nicoló, un piccolo di quasi 14 mesi…

L’appello di una madre: «Diamo una speranza a Nicoló»

Cara Sanità Informazione, sono Federica, mamma di Nicoló, un piccolo di quasi 14 mesi.

Questa mia lettera vuole essere un appello disperato per chiunque possa aiutarci a reperire il suo farmaco salvavita. Difficile riassumere in poche righe questo nostro trascorso, intenso e devastante, di questo suo primo anno di vita. Mio figlio nasce con due patologie che vengono confermate alla nascita; idrocefalo e Dandy Walker… Nato al Gemelli a Roma e ricoverato per oltre 8 mesi, nel corso dei quali è emersa anche un’altra patologia ultra rara: deficit di plasminogeno.

Un calvario lungo 20 interventi chirurgici

L’artefice di tutto, dei 20 interventi chirurgici che ha affrontato, della lunga degenza in ospedale e del continuo farsi spola tra Lecce e Roma. Nicoló passa la sua vita in ospedale, e per tentare di tenere a bada questo deficit eseguiamo regolarmente 3 infusioni di plasma settimanali… ma servono a… niente! Mio figlio ha bisogno di un farmaco che si chiama Ryplazim, una molecola salvavita che esiste e che gli è stata dato ad ottobre 2022 per un totale di 14 flaconi e che gli hanno salvato la vita!

Da Lecce a Roma

Dopo molteplici ed infausti interventi per idrocefalo, infatti, finalmente dopo queste somministrazioni ha avuto il 21 dicembre 2022 un posizionamento di derivazione ventricolo peritoneale che ha retto. A marzo ha eseguito un ulteriore posizionamento di derivazione perché una da sola non bastava, essendo i ventricoli scarsamente comunicanti. Ora… Siamo punto e a capo. Le membrane di fibrina che si formano nei suoi distretti corporei a causa di questo deficit, hanno bloccato le derivazioni a livello addominale ed è stato portato prontamente in derivazione liquorale esterna presso il Vito Fazzi a Lecce. Messo in sicurezza abbiamo affrontato un trasporto in ambulanza e siamo nuovamente ricoverati al Gemelli. Nei prossimi giorni dovrà affrontare due nuovi interventi: pulizia addominale dalle membrane formate, rimozione dei cateteri e un nuovo impianto di sistemi derivativi.

Cosa potrebbe accadere

Tutto questo con la consapevolezza che sollecitando, come descritto in letteratura, potrebbe aumentare la formazione di queste membrane!
Non capisco e mi rifiuto di capire come la vita di un cittadino italiano possa essere abbandonata in questo modo a se stessa e alla sua sorte!
Esiste una soluzione, esiste Ryplazim. Testato da anni in America, approvato da circa 2 anni da FDA… ed usato per un breve periodo anche da Nicoló . La percentuale di attività di plasminogeno nel corpo di mio figlio è di 2.7. Il range in un individuo sano va da 80 a 120%. Rischia la vita ogni momento. Questa fibrina oltre a non permettere il funzionamento dei sistemi derivativi, compromette anche l’anatomia e la funzionalità degli organi.

L’appello di una madre…

Il collirio a base di plasminogeno, approvato in Italia, gli ha salvato e gli salva gli occhi… ma non basta… abbiamo bisogno del farmaco sistemico per permettergli di vivere. L’articolo 32 della nostra costituzione garantisce cure mediche al cittadino; perché mio figlio non può avere questo diritto?

Penso che se fosse nato in America avrebbe avuto certamente una situazione più agevolata e penso anche che… non sia vero che la legge è uguale per tutti… se sei un malato ultra raro sei messo al muro e disarmato.

Vi prego, ognuno ci aiuti secondo le proprie possibilità a raggiungere quest’obiettivo… che altro non è che un diritto. Il diritto alle cure mediche e il diritto alla vita per Nicoló.

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Politica

Liste d’attesa: nel decreto per abbatterle c’è anche la Carta dei diritti dei cittadini

Il Cup dovrà attivare un sistema di “Recall”. Il paziente che non si presenterà alla visita senza disdirla dovrà pagare la prestazione. Cambiano le tariffe orarie per ...
Politica

Liste di attesa addio? La risposta del Consiglio dei Ministri in due provvedimenti

Ieri il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente, Giorgia Meloni, e del Ministro della salute, Orazio Schillaci, ha approvato due provvedimenti, un decreto-legge e un disegno di legge, che i...
Salute

Tumori: boom di casi nei paesi occidentali. Cinieri (Aiom): “Prevenzione attiva per ridurre carico della malattia”

Nel 2024 negli USA, per la prima volta nella storia, si supera la soglia di 2 milioni di casi di tumore. Una crescita importante, comune a tutti i Paesi occidentali. Per Saverio Cinieri, presidente di...