Contributi e Opinioni 6 Agosto 2019 15:03

Chimici e Fisici siciliani denunciano: «Commissione per il rilascio delle autorizzazioni ambientali senza di noi»

Mancano professionisti Chimici e Fisici all’interno della commissione tecnica specialistica per il rilascio di autorizzazioni ambientali di VIA e VAS regionali

Chimici e Fisici siciliani denunciano: «Commissione per il rilascio delle autorizzazioni ambientali senza di noi»

Forte appello da parte degli ordini professionali dei Chimici e dei Fisici al Presidente della Regione, On. Nello Musumeci, e all’Assessore Territorio e Ambiente, On. Salvatore Cordaro. In una lettera inviata alle autorità siciliane, il Presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e dei Fisici, Nausicaa Orlandi, e i Presidenti degli Ordini Territoriali, denunciano la mancanza di professionisti Chimici e Fisici all’interno della commissione tecnica specialistica per il rilascio di autorizzazioni ambientali di VIA e VAS regionali.

L’Assessore al Territorio e Ambiente, con decreto assessoriale, ha infatti nominato i componenti esterni della commissione tecnica per il rilascio delle autorizzazioni ambientali di VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) e VAS (Valutazione Ambientale Strategica) regionali. Nella suddetta commissione, sono stati nominati come componenti diverse figure professionali e sono stati esclusi Chimici e Fisici.

«Chiediamo all’Assessore Cordaro e a tutta l’Amministrazione – dichiara Nausicaa Orlandi, Presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e dei Fisici – che Chimici e Fisici siano inseriti nelle commissioni. Le loro competenze sono essenziali per la tutela della salute delle persone e la salvaguardia dell’ambiente. La valutazione dei rischi associati all’uso di sostanze chimiche, all’inquinamento, ai rifiuti, infatti, deve essere prerogativa di chimici professionisti, così come gli aspetti fisici (impatto acustico, radiazioni, inquinamento elettromagnetico ed energia) devono essere valutati da Fisici. Questa richiesta è conseguenza diretta dell’inquadramento della professione del chimico e del fisico come professione sanitaria ai sensi della legge 3/2018 e del protocollo fra Federazione Nazionale dei Chimici e dei Fisici e Conferenza Stato Regioni che ha sottolineato la centralità dei chimici e dei fisici in ambito ambientale».

«Chimici e Fisici – commentano i Presidenti dell’Ordine Interprovinciale della Sicilia, delle Provincie di Catania, Messina e Ragusa – lavorano ogni giorno in tantissimi ambiti che riguardano da vicino la vita delle persone e la tutela dell’ecosistema ambientale. È evidente quindi che una Commissione che dovrà esprimere pareri in materia di impatto ambientale non può essere priva delle figure professionali del Chimico e del Fisico».

Articoli correlati
Autismo, i tribunali siciliani riconoscono i diritti dei bambini ad avere terapie adeguate
I ricorrenti hanno ottenuto il riconoscimento del diritto al trattamento riabilitativo cognitivo comportamentale con metodologia ABA (Applied Behavior Analysis)
Giornata della Salute, Orlandi (FNCF): «Chimici e Fisici fondamentali per garantire la salute ambientale»
Anche i Chimici e Fisici celebrano il 7 aprile la Giornata Mondiale della Salute, a ricordo della fondazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità avvenuta nel 1948, e per rimarcare l’obiettivo di garantire a tutta la popolazione la salute intesa come “uno stato di totale benessere fisico, mentale e sociale” e non semplicemente come “assenza di malattie […]
«Troppo pochi chimici e fisici in sanità, servono investimenti». Parla Nausicaa Orlandi, Presidente della FNCF
Tra le priorità della presidente della Federazione Nausicaa Orlandi, appena riconfermata, la finalizzazione delle lauree professionalizzanti e il completamento del percorso per le scuole di specializzazione sanitaria per i Chimici. La preoccupazione per la guerra in Ucraina: «L’inquinamento generato dal conflitto non resterà confinato, serve informazione sull’esposizione ad agenti chimici e fisici»
di Francesco Torre
Chimici Fisici, Nausicaa Orlandi confermata alla guida della Federazione. Rinnovato il Comitato Centrale
La rielezione del Presidente uscente Orlandi è stata decretata per unanimità nel corso della prima riunione del nuovo Comitato Centrale della Federazione Nazionale
Via ai lavori della «Corte d’Appello» dei sanitari, precedenza ai ricorsi contro le radiazioni
Nel corso della prima riunione della nuova Commissione centrale per gli esercenti le professioni sanitarie, che si è tenuta ieri, sono state stabilite le linee di indirizzo per smaltire le pratiche arretrate: riunioni più frequenti e priorità alle radiazioni
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 16 maggio, sono 521.544.720 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.264.094 i decessi. Ad oggi, oltre 11,40 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Covid-19, che fare se...?

Se la linea del tampone rapido appare sbiadita significa che la carica virale è più bassa?

Il tampone rapido, oltre a verificare l'eventuale positività, è anche in grado di definirla in termini quantitativi?
di Valentina Arcovio
Salute

Epatite acuta pediatrica misteriosa. Caso del bimbo di Prato, Basso (Bambino Gesù): «Migliora spontaneamente»

Si sta facendo strada l’ipotesi che possa trattarsi non dei classici virus che danno vita alle epatiti A, B e C, ma di un adenovirus, spesso causa solo di banali raffreddori, che nei bambini pu&...