Contributi e Opinioni 6 Agosto 2019

Chimici e Fisici siciliani denunciano: «Commissione per il rilascio delle autorizzazioni ambientali senza di noi»

Mancano professionisti Chimici e Fisici all’interno della commissione tecnica specialistica per il rilascio di autorizzazioni ambientali di VIA e VAS regionali

Immagine articolo

Forte appello da parte degli ordini professionali dei Chimici e dei Fisici al Presidente della Regione, On. Nello Musumeci, e all’Assessore Territorio e Ambiente, On. Salvatore Cordaro. In una lettera inviata alle autorità siciliane, il Presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e dei Fisici, Nausicaa Orlandi, e i Presidenti degli Ordini Territoriali, denunciano la mancanza di professionisti Chimici e Fisici all’interno della commissione tecnica specialistica per il rilascio di autorizzazioni ambientali di VIA e VAS regionali.

L’Assessore al Territorio e Ambiente, con decreto assessoriale, ha infatti nominato i componenti esterni della commissione tecnica per il rilascio delle autorizzazioni ambientali di VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) e VAS (Valutazione Ambientale Strategica) regionali. Nella suddetta commissione, sono stati nominati come componenti diverse figure professionali e sono stati esclusi Chimici e Fisici.

«Chiediamo all’Assessore Cordaro e a tutta l’Amministrazione – dichiara Nausicaa Orlandi, Presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e dei Fisici – che Chimici e Fisici siano inseriti nelle commissioni. Le loro competenze sono essenziali per la tutela della salute delle persone e la salvaguardia dell’ambiente. La valutazione dei rischi associati all’uso di sostanze chimiche, all’inquinamento, ai rifiuti, infatti, deve essere prerogativa di chimici professionisti, così come gli aspetti fisici (impatto acustico, radiazioni, inquinamento elettromagnetico ed energia) devono essere valutati da Fisici. Questa richiesta è conseguenza diretta dell’inquadramento della professione del chimico e del fisico come professione sanitaria ai sensi della legge 3/2018 e del protocollo fra Federazione Nazionale dei Chimici e dei Fisici e Conferenza Stato Regioni che ha sottolineato la centralità dei chimici e dei fisici in ambito ambientale».

«Chimici e Fisici – commentano i Presidenti dell’Ordine Interprovinciale della Sicilia, delle Provincie di Catania, Messina e Ragusa – lavorano ogni giorno in tantissimi ambiti che riguardano da vicino la vita delle persone e la tutela dell’ecosistema ambientale. È evidente quindi che una Commissione che dovrà esprimere pareri in materia di impatto ambientale non può essere priva delle figure professionali del Chimico e del Fisico».

Articoli correlati
Aggressioni e Consulta, al Ministero le prime riunioni. Speranza: «Da febbraio Ddl antiviolenza alla Camera»
Il Ministro ha convocato a Lungotevere Ripa i rappresentanti degli Ordini delle professioni sanitarie: cronicità e riforma della Formazione continua in primo piano. Sul Ddl aggressioni sottolinea: «Se tempi in Parlamento andranno per le lunghe non escludo decreto d’urgenza»
Nasce in Sicilia il primo ambulatorio “Piuma” del Sud Italia. Arena (SSR Messina): «Così aiutiamo i bambini prematuri»
Il Presidente della SSR (Società Servizi Riabilitativi) di Messina, Mimmo Arena: «Sono state le nostre terapiste a proporre che il Piuma fosse realizzato in Sicilia, in SSR. Stiamo rivolgendo le nostre attenzioni sempre più verso un’assistenza specialistica e personalizzata in funzione delle singole patologie»
Mozioni libere professioni, Orlandi (FNCF): «Bene impegno Governo in favore dei liberi professionisti Chimici e Fisici»
Consideriamo, dunque, questa presa di posizione ufficiale del governo e del parlamento in nostro favore come un primo, fondamentale atto finalizzato a dare la giusta attenzione alle richieste che portiamo sui tavoli istituzionali» sottolinea la presidente della Federazione Nazionale degli ordini dei Chimici e dei Fisici
Sicilia, i dati di Meridiano Sanità: più fumatori e obesi della media italiana. Musumeci: «Tra 20 anni record anziani, agire ora»
Il 19 ottobre si è chiuso a  Palermo il Forum Internazionale che ha riunito istituzioni, rappresentanti di Paesi esteri, esperti del mondo della ricerca ed esponenti della business community
“La sinfonia degli elementi”, a Roma la celebrazione della Tavola periodica. Orlandi (FNCF): «Dalla sostenibilità alla salute, chimici e fisici protagonisti»
Si è aperto con uno spettacolo di danza a tema l’evento celebrativo organizzato dalla Federazione degli Ordini dei Chimici e dei Fisici. Presente anche il chimico e deputato M5S Marco Bella: «Dobbiamo ricordarci che il mondo è chimica. L’aria che respiriamo è chimica, il pavimento dove ci poggiamo è chimica. A volte c’è la tendenza a pensare che la parola chimica abbia una connotazione negativa ma in realtà è il nostro mondo
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Riscatto agevolato della laurea, l’esperto: «Ecco cosa cambia dopo circolare INPS»

Anche chi ha studiato prima del 1996 può richiederlo. Tomi (F.F.S. S.r.l. e collaboratore di Consulcesi & Partners): «Possibile riscattare fino a 5 anni di studi universitari versando la somma di 5....
Salute

Coronavirus e Sars, la storia che si ripete. Ecco cosa è successo nel 2003

Anche la Sindrome Acuta Respiratoria Grave si diffuse dalla Cina al resto del mondo con le stesse modalità. La patologia causò 800 morti
Non Categorizzato

La diffusione del Coronavirus in tempo reale

Al 23 febbraio 2020 sono 78.914 i casi di Covid-19 confermati in tutto il mondo. I pazienti guariti e dimessi dagli ospedali sono 23.386 mentre i morti sono 2.467. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins ...