Contributi e Opinioni 6 Agosto 2019 15:03

Chimici e Fisici siciliani denunciano: «Commissione per il rilascio delle autorizzazioni ambientali senza di noi»

Mancano professionisti Chimici e Fisici all’interno della commissione tecnica specialistica per il rilascio di autorizzazioni ambientali di VIA e VAS regionali

Chimici e Fisici siciliani denunciano: «Commissione per il rilascio delle autorizzazioni ambientali senza di noi»

Forte appello da parte degli ordini professionali dei Chimici e dei Fisici al Presidente della Regione, On. Nello Musumeci, e all’Assessore Territorio e Ambiente, On. Salvatore Cordaro. In una lettera inviata alle autorità siciliane, il Presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e dei Fisici, Nausicaa Orlandi, e i Presidenti degli Ordini Territoriali, denunciano la mancanza di professionisti Chimici e Fisici all’interno della commissione tecnica specialistica per il rilascio di autorizzazioni ambientali di VIA e VAS regionali.

L’Assessore al Territorio e Ambiente, con decreto assessoriale, ha infatti nominato i componenti esterni della commissione tecnica per il rilascio delle autorizzazioni ambientali di VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) e VAS (Valutazione Ambientale Strategica) regionali. Nella suddetta commissione, sono stati nominati come componenti diverse figure professionali e sono stati esclusi Chimici e Fisici.

«Chiediamo all’Assessore Cordaro e a tutta l’Amministrazione – dichiara Nausicaa Orlandi, Presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e dei Fisici – che Chimici e Fisici siano inseriti nelle commissioni. Le loro competenze sono essenziali per la tutela della salute delle persone e la salvaguardia dell’ambiente. La valutazione dei rischi associati all’uso di sostanze chimiche, all’inquinamento, ai rifiuti, infatti, deve essere prerogativa di chimici professionisti, così come gli aspetti fisici (impatto acustico, radiazioni, inquinamento elettromagnetico ed energia) devono essere valutati da Fisici. Questa richiesta è conseguenza diretta dell’inquadramento della professione del chimico e del fisico come professione sanitaria ai sensi della legge 3/2018 e del protocollo fra Federazione Nazionale dei Chimici e dei Fisici e Conferenza Stato Regioni che ha sottolineato la centralità dei chimici e dei fisici in ambito ambientale».

«Chimici e Fisici – commentano i Presidenti dell’Ordine Interprovinciale della Sicilia, delle Provincie di Catania, Messina e Ragusa – lavorano ogni giorno in tantissimi ambiti che riguardano da vicino la vita delle persone e la tutela dell’ecosistema ambientale. È evidente quindi che una Commissione che dovrà esprimere pareri in materia di impatto ambientale non può essere priva delle figure professionali del Chimico e del Fisico».

Articoli correlati
Tumori e ambiente, lo studio ISS – Regione Sicilia: «Incidenza aumentata in siti di lavorazione petrolchimici e ex amianto»
Il Dipartimento attività sanitarie ed osservatorio epidemiologico Regione Sicilia: «I dati dell’indagine a supporto dei necessari interventi in materia ambientale e sanitaria»
Sicurezza sul lavoro, lettera FNCF al governo: «Esperti chimici e fisici siano presenti nelle aziende e negli enti preposti al controllo»
«Le morti bianche non vedono flessione e nei vari settori del mondo manifatturiero e dei servizi si registrano continui incidenti sul lavoro con esiti fatali e preoccupano gli infortuni e le malattie professionali che colpiscono silenziosamente i lavoratori di comparti diversi». Così si legge nell’incipit di una lettera inviata dalla Federazione degli Ordini dei Chimici […]
FNCF e Società Italiana di Fisica insieme per la divulgazione e la formazione scientifica 
Un accordo che vedrà la costituzione di un Comitato di Indirizzo per la realizzazione di importanti iniziative nel mondo della Fisica rivolte a giovani e professionisti
La Sicilia rischia la zona gialla da lunedì, superata soglia massima dei ricoveri
Alla Sicilia il triste primato di essere la prima Regione italiana a poter tornare in zona gialla: già dal 23 agosto potrebbero tornare la mascherina obbligatoria all'aperto e i limiti nei ristoranti. I ricoveri superano il 15% in area medica e il 10% in rianimazione. Si avvicinano al limite anche Calabria e Basilicata
Chimici-Fisici e Società Chimica Italiana insieme per la divulgazione e la formazione scientifica 
L'accordo vedrà la costituzione di un Comitato di Indirizzo per la realizzazione di importanti iniziative nel mondo della Chimica rivolte a giovani e professionisti
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al primo dicembre, sono 262.857.019 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.216.780 i decessi. Ad oggi, oltre 7,99 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Ecm

Proroga ECM in scadenza, De Pascale (Co.Ge.A.P.S.): «Inviate agli Ordini posizioni formative degli iscritti»

Il presidente del Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie a Sanità Informazione: «Pronti ad affrontare fine proroga, poi Ordini valuteranno che azioni intraprendere con inadem...
Salute

Covid-19, tre categorie per 10 potenziali terapie contro il virus

La Commissione Europea sta definendo una rosa di 10 potenziali terapie per il Covid-19. Come agiscono questi farmaci? Quando è possibile somministrali? A chi? Risponde, a Sanità Informaz...
di Isabella Faggiano