Contributi e Opinioni 6 Agosto 2019

Chimici e Fisici siciliani denunciano: «Commissione per il rilascio delle autorizzazioni ambientali senza di noi»

Mancano professionisti Chimici e Fisici all’interno della commissione tecnica specialistica per il rilascio di autorizzazioni ambientali di VIA e VAS regionali

Immagine articolo

Forte appello da parte degli ordini professionali dei Chimici e dei Fisici al Presidente della Regione, On. Nello Musumeci, e all’Assessore Territorio e Ambiente, On. Salvatore Cordaro. In una lettera inviata alle autorità siciliane, il Presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e dei Fisici, Nausicaa Orlandi, e i Presidenti degli Ordini Territoriali, denunciano la mancanza di professionisti Chimici e Fisici all’interno della commissione tecnica specialistica per il rilascio di autorizzazioni ambientali di VIA e VAS regionali.

L’Assessore al Territorio e Ambiente, con decreto assessoriale, ha infatti nominato i componenti esterni della commissione tecnica per il rilascio delle autorizzazioni ambientali di VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) e VAS (Valutazione Ambientale Strategica) regionali. Nella suddetta commissione, sono stati nominati come componenti diverse figure professionali e sono stati esclusi Chimici e Fisici.

«Chiediamo all’Assessore Cordaro e a tutta l’Amministrazione – dichiara Nausicaa Orlandi, Presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e dei Fisici – che Chimici e Fisici siano inseriti nelle commissioni. Le loro competenze sono essenziali per la tutela della salute delle persone e la salvaguardia dell’ambiente. La valutazione dei rischi associati all’uso di sostanze chimiche, all’inquinamento, ai rifiuti, infatti, deve essere prerogativa di chimici professionisti, così come gli aspetti fisici (impatto acustico, radiazioni, inquinamento elettromagnetico ed energia) devono essere valutati da Fisici. Questa richiesta è conseguenza diretta dell’inquadramento della professione del chimico e del fisico come professione sanitaria ai sensi della legge 3/2018 e del protocollo fra Federazione Nazionale dei Chimici e dei Fisici e Conferenza Stato Regioni che ha sottolineato la centralità dei chimici e dei fisici in ambito ambientale».

«Chimici e Fisici – commentano i Presidenti dell’Ordine Interprovinciale della Sicilia, delle Provincie di Catania, Messina e Ragusa – lavorano ogni giorno in tantissimi ambiti che riguardano da vicino la vita delle persone e la tutela dell’ecosistema ambientale. È evidente quindi che una Commissione che dovrà esprimere pareri in materia di impatto ambientale non può essere priva delle figure professionali del Chimico e del Fisico».

Articoli correlati
Sicilia, la Regione pensa a neolaureati nei Ps. Amato (OMCeO Palermo): «Bene tamponare emergenza ma…»
Il presidente dell’Ordine dei Medici di Palermo: «Capiamo che l’assessore debba fare qualcosa per far fronte alle deficienze accumulate negli anni passati, ma ci sono criticità nell’impiegare neolaureati in aree di emergenza dove in pochi minuti si deve essere in grado di salvare una vita»
Al via la Commissione ECM, Tortorella: «Giusto premiare chi si forma. Puntiamo sui corsi a distanza»
La prima riunione alla presenza del Ministro Grillo. L’ad di Consulcesi Group, Andrea Tortorella commenta positivamente la direzione intrapresa dal Ministero: «Sì alle premialità, è una strada che noi sosteniamo ormai da oltre tre anni». E per aiutare i medici si punta alla formazione a distanza
ECM, l’annuncio del ministro Grillo: «Nuovo sistema di incentivi e premialità per la formazione dei professionisti sanitari»
Si è insediata al ministero la nuova Commissione nazionale per la formazione presieduta dal ministro della Salute, che ha commentato: «Da oggi cambio di rotta per il bene del nostro SSN: superare l’attuale sistema sanzionatorio e punitivo»
Giornata del Chimico-Fisico, Orlandi (FNCF): «Ambiente e salute, nostro ruolo decisivo. Politica ne tenga conto»
A Roma celebrata la prima giornata nazionale del Chimico-Fisico, professione ora inserita tra quella sanitarie. «Non mancano nella nostra categoria sfide legate all’intelligenza artificiale, ai big data, all’evoluzione delle apparecchiature e conseguentemente l’impatto sulla salute di queste tecnologie sia in ambito ospedaliero che in ambito industriale e ambientale», sottolinea la presidente dell'Ordine Nausicaa Orlandi
Commissione Ecm, anche la presidente dei Fisici e Chimici Nausicaa Orlandi tra i componenti
È stato firmato ufficialmente dal ministro della salute Giulia Grillo il decreto di nomina della nuova Commissione Nazionale per la Formazione Continua (Ecm), la quale durerà 3 anni dalla data del suo insediamento. Tra i nuovi membri, anche la dott.ssa chim. Nausicaa Orlandi, Presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e dei Fisici che […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Cause

Ex specializzandi, Di Amato: «Scorrette le sentenze contrarie basate su prescrizione»

Dal convegno organizzato dall’università Luiss Guido Carli e Sanità Informazione, le ultime novità in tema di inadempimento del diritto UE da parte dell’Italia in ambito sanitario. Parlano i pr...
Università

Test medicina 2019, l’attesa è finita. La graduatoria è online

Il Miur ha pubblicato la graduatoria ufficiale nominativa nazionale e di merito che stabilisce chi ha superato la prova d’accesso ed è riuscito ad accedere alla Facoltà di Medicina. Per i tanti ch...
Salute

Professioni sanitarie, Beux (maxi Ordine): «Dal 1° ottobre possibile iscriversi agli elenchi speciali»

Il Presidente della Federazione degli Ordini TSRM e PSTRP annuncia l’attivazione sul portale della procedura per iscriversi: «I professionisti, iscrivendosi al relativo elenco speciale a esauriment...