Contributi e Opinioni 30 Luglio 2019

Allattamento materno, FNOPO: «Gesto naturale, sano ed economico. Bene spot del Ministero»

nota del Comitato Centrale FNOPO

La Federazione Nazionale degli Ordini della Professione di Ostetrica approva la campagna di comunicazione promossa dal Ministero della Salute a sostegno dell’allattamento materno. «La scelta del Ministero di “pubblicizzare” l’allattamento materno, infatti, non può che essere d’aiuto agli innumerevoli inviti che le Ostetriche, i Ginecologi, i Neonatologi e i Pediatri rivolgono da tempo alle donne in gravidanza – si legge in una nota Fnopo – Si tratta del miglior alimento possibile per il neonato, poiché contiene naturalmente tutti i nutrienti di cui ha bisogno in tutte le fasi del suo sviluppo, da qui la definizione “specie-specifico”».

«Come ribadito anche negli ultimi rapporti dall’OMS, con il latte materno si possono ridurre i numeri delle morti infantili, oltre a essere un valido aiuto per la salute complessiva del bambino di oggi e dell’adulto di domani. L’allattamento materno, quindi, è e deve essere vissuto dalle donne che hanno partorito come un gesto fisiologico, anzi usando le parole dello spot del Ministero “naturale”. Purtroppo, però, non sempre le neo mamme sono pronte a tale gesto. Per tale motivo risulta importante il ruolo svolto dall’Ostetrica che saprà spiegarne l’importanza già durate i corsi di accompagnamento alla nascita, e dopo con i corsi di promozione e sostegno all’allattamento», sottolineano le componenti del Comitato Centrale FNOPO.

«Peraltro, questo tipo di messaggio è più efficace se viene dato da tutti i Professionisti del Dipartimento Materno-Infantile e con le stesse indicazioni – continua la Fnopo – Lo stesso Tavolo tecnico operativo sull’allattamento (TAS), istituito presso il Ministero, ritenendo di fondamentale importanza la formazione, a seguito delle “Linee di indirizzo sulla formazione” attualmente al vaglio dell’Ufficio di Gabinetto del Ministero della Salute, ha promosso il confronto tra i diversi professionisti trovando la piena disponibilità dell’area ostetrico-ginecologica a promuovere percorsi di formazione su tutti gli aspetti dell’allattamento, all’interno di una condivisione multidisciplinare di percorsi virtuosi per il benessere della madre e del nascituro».

«L’appello alle donne è di non scoraggiarsi davanti alle prime difficoltà e di chiedere consiglio alle ostetriche che sapranno consigliarle e aiutare ad avere un rapporto sereno con il proprio bambino, anche nei casi in cui, per specifiche situazioni cliniche, si dovesse optare diversamente».

«Infine – concludono i vertici FNOPO -, l’allattamento materno ha più aspetti positivi, è già disponibile in ogni momento e in ogni luogo per essere assunto dal bambino, è un alimento economicamente vantaggioso, che riduce il rischio di sviluppare allergie e mette in relazione visiva ed emozionale la madre con il bambino».

Articoli correlati
Emergenza STEN in Campania, FNOPO: «Servizio inadeguato. A rischio sicurezza di neonati e mamme»
«Il Servizio di Trasporto di Emergenza per Neonati (STEN) che di fatto risulta inadeguato - fanno sapere i Comitato centrale della Federazione Nazionale degli Ordini della Professione di Ostetrica -. Occorre l’adeguamento a norme già presenti»
Ostetrica condannata per omicidio colposo, Vicario (FNOPO): «Dobbiamo imparare a difenderci da sole»
Ai nostri microfoni la Presidente della Federazione Nazionale degli Ordini della Professione di Ostetrica commenta la recente sentenza della Cassazione
di Diana Romersi e Arnaldo Iodice
Manifestazione 8 giugno, arriva il sostegno di infermieri, ostetriche e tecnici sanitari: «Ora nuovo contratto»
Comunicato congiunto degli Ordini TSRM e PSTRP, FNOPO e FNOPI per ribadire che « uguaglianza, solidarietà, universalismo ed equità sono i principi base del Servizio sanitario che è e restare pubblico e nazionale». Chiedono assunzioni e investimenti sull’innovazione
Salute donne, FNOPO: «Welfare più efficiente e promozione dell’allattamento i veri sostegni alla maternità e alle donne»
«Non è attraverso bonus per l’acquisto di latte artificiale (in polvere o liquido) che si sostengono le famiglie. L’emendamento presentato dal ministro per la Famiglia, Lorenzo Fontana, al decreto legge Crescita (che prevede tra l’altro anche sconti per l’acquisto di pannolini e un incremento del bonus bébé) non fa un buon servizio alle neo-mamme, al nascituro e, […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Il medico di famiglia che paga di tasca propria lo psicologo per i suoi pazienti: la storia di Antonio Antonaci

A Galatina i “precursori” del decreto Calabria. La psicologa: «La compresenza di queste due figure professionali all’interno dello studio di medicina generale limita l’assunzione di farmaci e...
di Isabella Faggiano
Lavoro

Riposo dopo la reperibilità, Spedicato (Fems): «In altri Paesi europei sempre garantito recupero di 24-48 ore»

La delegata della Federazione europea dei medici salariati illustra il funzionamento dell’istituto della reperibilità nel resto d’Europa: in Slovenia c’è una soglia limite oltre la quale diven...
di Giovanni Cedrone e Giulia Cavalcanti
Lavoro

Pronta reperibilità, ecco perché il nuovo contratto dei medici potrebbe violare la direttiva europea sulle 11 ore di riposo

L’ipotesi di CCNL dei medici, all’articolo 27, sembra derogare dalla direttiva Ue 88 del 2003 che sancisce le 11 ore di riposo consecutive. Sindacati sul piede di guerra. I casi di Francia, Spagna...
di Cesare Buquicchio e Giovanni Cedrone