Contributi e Opinioni 30 Luglio 2019

Allattamento materno, FNOPO: «Gesto naturale, sano ed economico. Bene spot del Ministero»

nota del Comitato Centrale FNOPO

La Federazione Nazionale degli Ordini della Professione di Ostetrica approva la campagna di comunicazione promossa dal Ministero della Salute a sostegno dell’allattamento materno. «La scelta del Ministero di “pubblicizzare” l’allattamento materno, infatti, non può che essere d’aiuto agli innumerevoli inviti che le Ostetriche, i Ginecologi, i Neonatologi e i Pediatri rivolgono da tempo alle donne in gravidanza – si legge in una nota Fnopo – Si tratta del miglior alimento possibile per il neonato, poiché contiene naturalmente tutti i nutrienti di cui ha bisogno in tutte le fasi del suo sviluppo, da qui la definizione “specie-specifico”».

«Come ribadito anche negli ultimi rapporti dall’OMS, con il latte materno si possono ridurre i numeri delle morti infantili, oltre a essere un valido aiuto per la salute complessiva del bambino di oggi e dell’adulto di domani. L’allattamento materno, quindi, è e deve essere vissuto dalle donne che hanno partorito come un gesto fisiologico, anzi usando le parole dello spot del Ministero “naturale”. Purtroppo, però, non sempre le neo mamme sono pronte a tale gesto. Per tale motivo risulta importante il ruolo svolto dall’Ostetrica che saprà spiegarne l’importanza già durate i corsi di accompagnamento alla nascita, e dopo con i corsi di promozione e sostegno all’allattamento», sottolineano le componenti del Comitato Centrale FNOPO.

«Peraltro, questo tipo di messaggio è più efficace se viene dato da tutti i Professionisti del Dipartimento Materno-Infantile e con le stesse indicazioni – continua la Fnopo – Lo stesso Tavolo tecnico operativo sull’allattamento (TAS), istituito presso il Ministero, ritenendo di fondamentale importanza la formazione, a seguito delle “Linee di indirizzo sulla formazione” attualmente al vaglio dell’Ufficio di Gabinetto del Ministero della Salute, ha promosso il confronto tra i diversi professionisti trovando la piena disponibilità dell’area ostetrico-ginecologica a promuovere percorsi di formazione su tutti gli aspetti dell’allattamento, all’interno di una condivisione multidisciplinare di percorsi virtuosi per il benessere della madre e del nascituro».

«L’appello alle donne è di non scoraggiarsi davanti alle prime difficoltà e di chiedere consiglio alle ostetriche che sapranno consigliarle e aiutare ad avere un rapporto sereno con il proprio bambino, anche nei casi in cui, per specifiche situazioni cliniche, si dovesse optare diversamente».

«Infine – concludono i vertici FNOPO -, l’allattamento materno ha più aspetti positivi, è già disponibile in ogni momento e in ogni luogo per essere assunto dal bambino, è un alimento economicamente vantaggioso, che riduce il rischio di sviluppare allergie e mette in relazione visiva ed emozionale la madre con il bambino».

Articoli correlati
Coronavirus, Fnopo: «Grazie a tutte le ostetriche che garantiscono assistenza alle donne in gravidanza»
«Le ostetriche continuano a essere garanti di un’assistenza vigile e sicura nei reparti e nei Pronto soccorso di ostetricia e ginecologia, nelle sale travaglio-parto, nelle sale operatorie e in tutti i percorsi dedicati all’assistenza alle donne, soprattutto là dove l’assistenza anestesiologica alla parto-analgesia attualmente può venire a mancare, in quanto gli anestesisti sono impegnati all’interno […]
Coronavirus, Fnopo: «Gia ora 680 infermieri possono essere richiamati dall’area materno infantile»
«Basta, non è più tempo delle indecisioni. Occorre dare subito delle risposte ai professionisti sanitari, e ai cittadini: ai primi perché ne sia potenziato l’organico ormai quasi decimato, ai secondi per garantirne assistenza e cura in un momento così drammatico, a seguito della pandemia da Coronavirus» annunciano i vertici della Federazione Nazionale degli Ordini della […]
Cesareo vs parto naturale, libera scelta o decisione del medico? Il caso della Gran Bretagna raccontato dalla giornalista Clare Wilson
La Wilson sostiene con convinzione la libertà di scelta delle mamme, ed il "maternity scandal" che si è verificato nel Regno Unito sta cambiando l'approccio degli inglesi al tema delle nascite. In Italia, in assenza di una appropriata indicazione clinica, il medico ha il diritto di rifiutare una richiesta di taglio cesareo programmato
La FNOPO incontra Speranza: «Ostetriche anche negli studi di medici di famiglia e pediatri»
La Federazione Nazionale degli Ordini della Professione Ostetrica ha registrato la massima attenzione del Ministro alle istanze della categoria. E ha chiesto il ritorno ad un percorso formativo quinquennale
Giornata contro la violenza sulle donne, le ostetriche: il 30% dei maltrattamenti ha inizio in gravidanza
Aumentano negli ultimi cinque anni le violenze sessuali denunciate: 4.886 unità nel 2018, con una crescita del 5,4% sul 2017. La Federazione Nazionale degli Ordini della Professione di Ostetrica (FNOPO): «Ostetriche da sempre sentinelle di episodi di violenza»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del Coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 30 marzo, sono 723.740 i casi di Coronavirus in tutto il mondo, 34.018 i decessi e 152.042 le persone che sono guarite. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I CASI IN ITALIA   Bollettino...
Salute

Visite domiciliari, cure precoci e controllo da remoto: con il ‘modello Piacenza’ il coronavirus si sconfigge casa per casa

L’oncologo Luigi Cavanna, dell’ospedale di Piacenza, racconta: «Se i sintomi sono quelli del Covid, facciamo un’ecografia e diamo gli antivirali e strumenti di controllo. Poi monitoriamo a dist...
Lavoro

Coronavirus, lo psicologo: «Personale sanitario svilupperà disturbi post traumatici. Attivare subito supporto psicologico»

«Non sentono ancora ciò che stanno provando, lo capiranno più avanti. Parte del personale sanitario ne uscirà ancora più fortificato, ma quelli che non sono in grado di sopportare un carico emoti...