Ambiente 11 Dicembre 2023 15:06

Casa green, riduce del 60% lo stress e aumenta del 15% la creatività

Trombin (Sima): “Il biophilic design, riconosciuto in standard internazionali come ‘Well’ e ‘Leed’, porta al recupero dallo stress e la rigenerazione delle risorse psicofisiche, contribuendo così al risparmio energetico a livello individuale”

Casa green, riduce del 60% lo stress e aumenta del 15% la creatività

Una casa ‘green’ caratterizzata da ventilazione e illuminazione naturali, pareti, tetti e lucernari in vetro o materiali riflettenti, sistemi di schermatura solare, pareti verdi e uso di piante viventi, consente di ridurre lo stress di chi la abita fino al 60%, aumenta la qualità delle performance tra il 10% e il 25%, e incrementa il benessere generale e la creatività del 15%. È quanto sostengono gli specialisti della Società italiana di Medicina ambientale (Sima), che ha partecipato al rapporto Federproprietà-Censis dedicato alla casa.

L’architettura biofilica

“La possibilità di creare connessioni tra uomo e natura in ambienti confinati come case e uffici, denominata ‘architettura biofilica’, consente non solo di ottimizzare l’efficienza energetica determinando forti risparmi in bolletta – sostengono gli esperti della Sima – ma aumenta in modo considerevole il benessere umano, migliorando la qualità della vita e riducendo lo stress”.

Recupero dello stresso

“Il biophilic design, riconosciuto in standard internazionali come ‘Well’ e ‘Leed’, porta al recupero dallo stress e la rigenerazione delle risorse psicofisiche, contribuendo così al risparmio energetico a livello individuale. In sintesi, la casa biofilica non solo migliora l’efficienza energetica delle abitazioni ma anche quella di chi la vive”, conclude Rita Trombin, psicologa ambientale ed esperta di biophilic design per Sima.

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

World Obesity Day: oltre un miliardo di obesi nel mondo, quadruplicati in 30 anni i bimbi oversize

L'analisi pubblicata su ‘Lancet’: la quota di 'oversize' fra gli adulti è più che raddoppiata nelle donne e quasi triplicata negli uomini dal 1990 al 2022, nell'arco di una t...
di I.F.
Advocacy e Associazioni

Cancro delle ovaie: e se fosse possibile diagnosticarlo con un test delle urine? Nuove speranze per la diagnosi precoce

Cafasso (ALTo): “La sopravvivenza a cinque anni delle pazienti che scoprono la malattia ad un primo stadio si aggira intorno al 85-90%, percentuale che si riduce drasticamente al 17% nel quarto ...
Advocacy e Associazioni

Screening oncologici, da Pazienti e Clinici la richiesta di un’azione più incisiva per ampliare l’offerta e aumentare l’adesione dei cittadini

Tra le proposte degli esperti: introdurre la prevenzione come materia di insegnamento nelle scuole, digitalizzare i processi di invito allo screening, promuovere un’informazione costante e capil...
di I.F.
Lavoro

Nasce “Elenco Professionisti”, il network digitale di Consulcesi Club dedicato agli specialisti della Sanità

L’obiettivo è aiutare il professionista a migliorare la sua visibilità all’interno della comunità medico-scientifica e facilitare i contatti tra operatori. Simona Gori...