Advocacy e Associazioni 11 Giugno 2024 10:25

Psoriasi, APIAFCO: “Pazienti protagonisti di videostories per diffondere i corretti stili di vita”

APIAFCO lancia la campagna awareness #respectpsoriasi 2024: sette spot con protagonisti i soci dell’associazione guidata da Valeria Corazza

Psoriasi, APIAFCO: “Pazienti protagonisti di videostories per diffondere i corretti stili di vita”

È on air sui canali social l’edizione 2024 della campagna awareness #respectpsoriasis di APIAFCO, Associazione Psoriasici Italiani Amici della Fondazione Corazza, punto di riferimento per circa due milioni di persone che in Italia soffrono di questa patologia antinfiammatoria della pelle non contagiosa, cronica, recidiva, multifattoriale, autoimmune, genetica (circa 200 mila in forma grave). Protagonisti assoluti delle videostories sono Ludovica, Massimo, Vincenzo, Anna, Cristina e Marina, soci APIAFCO di lungo corso che, sulle note di “The fire”, interagiscono con gli “alleati” che facilitano la convivenza con la malattia e migliorano la qualità della vita: screening dermatologici e cure specialistiche, aderenza alle terapie, idratazione quotidiana della pelle, cibi e integratori antinfiammatori, camouflage correttivo e fotoesposizione, reti di sostegno e psicoterapia. Inseriti in una scenografia allegra, colorata e di ispirazione fumettistica, i “volti” di APIAFCO si rapportano a ciascun “alleato” in maniera confidenziale, dando vita ad un racconto corale di quotidiana aderenza terapeutica, fondamentale per conquistare qualità della vita e benessere psicofisico.

Se la psoriasi ti ha scelto, scegli di non subirla

La campagna, realizzata interamente da APIAFCO con il contributo non condizionante di Bristol Myers Squibb, ripropone e rilancia la creatività che ha ispirato le precedenti due edizioni a sostegno del claim “Se la psoriasi ti ha scelto, scegli di non subirla”, ossia la narrazione della dimensione di “normalità” dei pazienti psoriasici, raggiungibile grazie ad una disciplina quotidiana di cura, alimentazione, attività fisica e stile di vita. Con in più, ed è questa la novità dell’edizione 2024, la scelta di una tipologia narrativa che rimanda alla logica del “metterci la faccia”, con l’obiettivo dichiarato di presentare il volto e la fisicità di chi crede e sostiene l’attività associativa, mirata al benessere dei soci APIAFCO e, più in generale, dei pazienti psoriasici.

Le testimonianze di riesce a conquistare qualità della vita e benessere psicofisico

“I buoni risultati ottenuti dalle precedenti campagne social – spiega la presidente di APIAFCO, Valeria Corazza – ci hanno spinto nella direzione di proseguire nella logica di ribaltare la narrazione vittimista alla quale si attinge quando si parla di pazienti psoriasici, proponendo invece le testimonianze di chi, grazie ad una disciplina quotidiana fatta di aderenza alle terapie e corretto stile di vita, riesce a conquistare qualità della vita e benessere psicofisico, fondamentali per convivere in maniera equilibrata con una malattia dalla quale, purtroppo, non si guarisce. Una narrazione – conclude Corazza – che per essere convincente richiede role model empatici, autorevoli e credibili: chi meglio dei pazienti psoriasici soci APIAFCO?”

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

 

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Politica

Liste d’attesa: nel decreto per abbatterle c’è anche la Carta dei diritti dei cittadini

Il Cup dovrà attivare un sistema di “Recall”. Il paziente che non si presenterà alla visita senza disdirla dovrà pagare la prestazione. Cambiano le tariffe orarie per ...
Politica

Liste di attesa addio? La risposta del Consiglio dei Ministri in due provvedimenti

Ieri il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente, Giorgia Meloni, e del Ministro della salute, Orazio Schillaci, ha approvato due provvedimenti, un decreto-legge e un disegno di legge, che i...
Salute

Tumori: boom di casi nei paesi occidentali. Cinieri (Aiom): “Prevenzione attiva per ridurre carico della malattia”

Nel 2024 negli USA, per la prima volta nella storia, si supera la soglia di 2 milioni di casi di tumore. Una crescita importante, comune a tutti i Paesi occidentali. Per Saverio Cinieri, presidente di...