Meteo 6 settembre 2016

Lazio: conti degli ospedali sempre più in rosso, un buco da oltre 380 milioni

I principali ospedali del Lazio chiudono i bilanci in territorio profondamente negativo, peggiorando una situazione economica tutt’altro che solida. Il San Camillo, che aveva già chiuso il 2014 con un deficit di 158,6 milioni, soffre le condizioni economiche peggiori – il suo bilancio riporta un buco di -161 milioni. Seguono il San Giovanni con un […]

I principali ospedali del Lazio chiudono i bilanci in territorio profondamente negativo, peggiorando una situazione economica tutt’altro che solida. Il San Camillo, che aveva già chiuso il 2014 con un deficit di 158,6 milioni, soffre le condizioni economiche peggiori – il suo bilancio riporta un buco di -161 milioni. Seguono il San Giovanni con un rosso di 98 milioni, l’IFO con -50,7 milioni e il S. Andrea con -54,1 milioni. L’unico ospedale che ha ridotto in maniera significativa il proprio deficit è lo Spallanzani, il cui deficit passa da -27 milioni a -19.3 milioni. Il buco complessivo di oltre 380 milioni di euro allontana dunque l’uscita dal commissariamento e il pagamento di extra tasse per ripianare il deficit.

Articoli correlati
Gli 80 anni dell’Istituto Spallanzani, eccellenza italiana
«Lo Spallanzani cura da 80 anni malati con patologie sempre diverse e lo fa attraverso strategie di cura e tecnologie diagnostiche sempre nuove e avanzate. Il tutto sempre nella massima attenzione delle persone e affrontando malattie anche molto delicate attraverso la massima attenzione etica». Lo ha dichiarato ai nostri microfoni il Professor Giuseppe Ippolito, Direttore Scientifico dell' "Istituto Spallanzani"
Simeu, allarme sovraffollamento pronto soccorso: ogni giorno 3000 persone in attesa
La settimana nazionale del pronto soccorso indetta da Simeu (Società italiana della medicina di emergenza-urgenza) è quest’anno dedicata al problema del sovraffollamento, che riguarda quotidianamente tutti gli ospedali italiani: sono circa 3000 infatti le persone che ogni giorno ricevono le cure necessarie in urgenza ed attendono poi in pronto soccorso di essere spostati in reparto. […]
Gli IFO si tingono di rosa per il benessere della donna. Papilloma virus: formazione fa rima con prevenzione
Parlano oncologi e ginecologi: «Una parte significativa del personale medico deve essere ancora pienamente formato su vaccini e fattori di rischio»
«Orari di lavoro, tutelare il medico: giochiamo nella stessa squadra»
Continua il viaggio di Sanità informazione nelle strutture sanitarie. Intervista a Marta Branca, Responsabile IRCCS e IFO nel Lazio: «Il camice bianco si rivolge ai ricorsi se non trova risposte nella sua struttura»
Quando il cinema mette in scena la medicina…
La corsia diventa un set cinematografico con il film formazione 'e-bola' di indiscussa utilità sociale. I protagonisti sei ricercatori eroi che combattono la lotta contro la diffusione del virus ebola in Sierra Leone, cercandone una cura. Haber: «Una storia avvincente e istruttiva». Moccia: «Un progetto unico». Poggi: «La nostra dedica ai medici coinvolti»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

EX SPECIALIZZANDI – Accordo transattivo, Zanetti (Viceministro Economia): «Presto una soluzione»

Sempre più vicina la soluzione del lungo contenzioso tra Stato e camici bianchi sul rimborso degli anni di specializzazione. Brucia le tappe la discussione al Senato sul Ddl n°2400 che propone un ac...
Lavoro

Contratto dei medici: ecco le cifre e le date di un rinnovo in salita…

Dopo sette anni di stallo, è giunto il momento del rinnovo del contratto per medici e infermieri? È braccio di ferro tra sindacati e Governo sulle cifre
di Valentina Brazioli
Salute

È il fruttosio il killer dei nostri bambini. Nobili (Bambino Gesù): «Danni sul fegato. A 2 anni rischio obesità»

Uno studio dei ricercatori dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù dimostra la correlazione tra consumo di alte quantità di fruttosio e sviluppo di malattie epatiche gravi. Valerio Nobili, specialis...