Lavoro 18 ottobre 2017

Legge Gelli: esperti a confronto sul rischio clinico e il contenzioso medico legale

Il 19 ottobre a Roma, il network di studi legali Consulcesi & Partners e “Sanità Sicura” presentano “La nuova responsabilità sanitaria e la sua assicurazione” il libro, a cura dell’Onorevole Federico Gelli edito da Giuffrè, che chiarisce i connotati della responsabilità medico-sanitaria dopo l’approvazione della Legge e in attesa degli ultimi decreti attuativi

Immagine articolo

A sei mesi dall’entrata in vigore della Legge Gelli sulla responsabilità professionale sanitaria, quali sono, in concreto, le novità in campo penale, civile e assicurativo? Negli ultimi vent’anni in Italia il contenzioso medico-legale in sanità ha raggiunto livelli critici, con un incremento di pratiche mediche diagnostiche e terapeutiche eccessive e talvolta inappro­priate, al solo scopo di evitare cause in tribunale. Questo fenomeno, definito “medicina difensiva”, costa oltre 12 miliardi di euro all’anno al Sistema Sanitario Nazionale.

Per capire appieno come la Legge Gelli abbia cambiato i connotati della responsabilità medico-sanitaria, e a che punto sia la piena attuazione del nuovo dettato normativo, il network di studi legali Consulcesi & Partners e “Sanità Sicura” presentano – il 19 ottobre alle ore 11, presso la Sala Aldo Moro di via di Campo Marzio 24 a Roma – il libro dal titolo “La nuova responsabilità sanitaria e la sua assicurazione” a cura dell’Onorevole Federico Gelli. Il volume, edito da Giuffrè e firmato dallo stesso relatore della Legge con la collaborazione di illustri giuristi, rappresenta un’indispensabile guida per medici, avvocati, operatori sanitari, società scientifiche, manager del settore e compagnie assicurative.

INTRODUCE

On. Federico Gelli

INTERVENGONO:

Paola FratiOrdinario Medicina Legale Università Sapienza di Roma, Sanità Sicura,

Vittorio FineschiOrdinario Medicina Legale Università Sapienza di Roma, Sanità Sicura

Avv. Francesco Del RioConsulcesi & Partners, legale specializzato in Responsabilità sanitaria

Avv. Maurizio HazanAvvocato Studio Legale Taurini e Hazan

 

Modera l’incontro: Vira Carbone, giornalista RAI 1

Articoli correlati
Il medico è responsabile per l’omessa o incompleta informazione anche se il paziente era consapevole delle conseguenze della terapia?
La Corte di Cassazione con la sentenza 7516 del 27 marzo 2018 ha specificato che il medico non può astenersi dall’informare un paziente anche quando quest’ultimo abbia le conoscenze mediche necessarie per conoscere i rischi di una terapia (nel caso di specie si trattava di un’infermiera che svolgeva le sue mansioni proprio nel reparto dell’ospedale […]
Legge Gelli: identikit del medico a rischio contenzioso. Ortopedici e ginecologi nel mirino, i più prudenti sono maschi e del Nord
Gli attesi decreti attuativi in materia assicurativa chiuderanno il cerchio normativo della Legge Gelli. Intanto medici e strutture sanitarie “affrontano il risk” puntando sulla formazione. Paola Frati, professore ordinario di Medicina legale presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”: «Adeguata e continua formazione dei professionisti sanitari è snodo centrale della nuova legge»
Legge Gelli, De Vincentiis (Otorino): «Necessario scoraggiare medicina difensiva durante formazione specialisti»
Secondo il professore «I giovani hanno un approccio “spaventato” ma seguendo linee guida e buone pratiche si possono evitare errori». Dello stesso parere anche il collega Massimo Ralli: «Aggiornarsi è indispensabile per adeguare il proprio operato»
Elezioni, Regimenti (Lega): «Formazione professionale continua e lotta al precariato le mie priorità»
La presidente dell’associazione Medicina Legale Contemporanea è in corsa nel collegio senatoriale Fiumicino – Ostia – Ciampino. «La presenza di medici in Parlamento può migliorare la sanità italiana», afferma a Sanità Informazione
Rivoluzionare l’odontoiatria pubblica, abolizione di ticket e liste d’attesa: la sfida di Federico Gelli è “Curare tutti”
Nel libro del responsabile sanità del Partito Democratico una riflessione a 360 gradi sul diritto alla salute, a partire dal rapporto medico-paziente. Tra le proposte anche quella sulla messa in sicurezza degli ospedali
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Nuovi LEA, assistenza psicologica diventa diritto. Lazzari (CNOP): «Svolta per professione e cittadini»

«Grazie ai nuovi Livelli Essenziali di Assistenza, il supporto psicologico sarà garantito». Con Davide Lazzari, coordinatore della Task Force sui LEA, istituita dall’Ordine degli Psicologi, riper...
di Isabella Faggiano
Salute

Carenza medici, Anaao: «35mila specialisti via nei prossimi cinque anni». Biasci (FIMP): «Pediatri a rischio, servono risorse e strutture»

Studio rivela: dai cardiologi ai ginecologi, dieci specializzazioni a rischio estinzione. Palermo: «Aumentare le borse di studio o far accedere i giovani medici al Ssn dopo la laurea». Il Presidente...
di Giovanni Cedrone e Serena Santi
Lavoro

Medici in pensione, liquidato il primo cumulo e gli aumenti per inflazione. Ecco quanto crescono gli assegni

L’Enpam comunica che appena le autorità vigilanti daranno il via libera arriveranno gli adeguamenti scattati dal primo gennaio con tutti gli arretrati. Intanto arriva la liquidazione della prima pe...