Lavoro 29 settembre 2017

Giù le barriere architettoniche, il Fiaba Day giunge alla 15° edizione. Il Presidente Trieste: «Serve una rivoluzione»

Aggiornamento professionale innovativo e completo per formare e informare camici bianchi e giornalisti. Questo uno degli strumenti per combattere la disinformazione e diffondere accessibilità e inclusione per tutti. In occasione dell’appuntamento annuale con Fiaba, ecco i progetti in partenza per abbattere le barriere architettoniche

«Formazione, studio, mobilità e salute: questi i grandi temi dell’accessibilità al centro del FIABADAY, la giornata dedicata all’abbattimento delle barriere architettoniche per ricordare a tutti che è ora di demolire questi ostacoli». Lo dichiara Giuseppe Trieste, Presidente di Fiaba Onlus, in occasione della presentazione della Giornata Nazionale giunta alla sua 15esima edizione.

Ad aprire la conferenza stampa il Ministro per i Rapporti con il Parlamento Anna Finocchiaro: «In questa legislatura abbiamo approvato misure volte a migliorare la vita delle persone con disabilità. Vogliamo che vivano a pieno la cittadinanza attraverso lo studio, il lavoro e la cura», ha spiegato il Ministro, mettendo in evidenza l’importanza della «formazione complessiva della società rispetto all’accoglienza della disabilità che risulta essere un presupposto: infatti le Leggi possono essere efficaci, lungimiranti, ben sostenute finanziariamente, ma occorre che ci sia davvero un capovolgimento del punto di vista. Cominciare dalla difficoltà è un modo per rendere naturalmente la società più giusta e la vita più facile, e aumentare il benessere non solo di chi ha dei problemi, ma di tutti coloro che magari problemi non ne hanno ma non hanno mai riflettuto su quanto la loro condizione di vita costituisca un privilegio».

«Questi appuntamenti rappresentano importanti occasioni per verificare se abbiamo mantenuto gli impegni presi in passato e per prenderne di nuovi», è intervenuto all’incontro anche Riccardo Nencini, Vice Ministro alle Infrastrutture e Trasporti. «C’è ancora tanto da fare. Dobbiamo dedicarci alla manutenzione di autobus, ferrovie e case popolari. 500 milioni di passeggeri passano per stazioni locali che presentano barriere architettoniche».

«Progetti di formazione e aggiornamento su temi così delicati sono fondamentali per superare le difficoltà», spiega Joel Palumbo, Amministratore Delegato di Sanità In-Formazione, Provider dedicato ai corsi Ecm Fad e all’organizzazione eventi per medici, infermieri e professionisti sanitari, che supporta Fiaba nelle sue iniziative. In particolare «nasce condiviso il progetto di aggiornamento professionale innovativo e completo, dedicato sia agli operatori sanitari sia a chi lavora in ambito giornalistico».

A margine della conferenza, infine, la Presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Lazio Paola Spadari ha insistito sulla necessità di rivedere la deontologia professionale riguardo la disabilità, affinché si spinga ad un cambio di passo della narrazione giornalistica italiana, spesso sensazionalista, buonista o incline a facili eroismi.

Articoli correlati
Fiaba Onlus consegna il Premio Giornalistico “Angelo Maria Palmieri”
Giovedì 24 Maggio, alle ore 16,30, nella sala convegni dell’ex Arssa ad Avezzano, si terrà la cerimonia di premiazione della 7^ edizione del Premio nazionale di giornalismo “Angelo Maria Palmieri”. Interverranno il presidente FIABA Giuseppe Trieste, il presidente dell’associazione culturale “Angelo Maria Palmieri” Giuliana Marrocco, il presidente dell’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo Stefano Pallotta, il giornalista […]
Disabilità, Pilati (CTO Alesini): «Le barriere architettoniche negli ospedali creano una frattura nel rapporto medico-paziente»
«La difficoltà di accesso all’ospedale non è un problema solo del paziente ma anche del medico» spiega il Direttore dell’Unità Spinale dell’Ospedale romano Andrea Alesini. «Si tratta innanzitutto di un problema culturale, istituzioni e politica lavorino per risolverlo» così Giuseppe Trieste, Presidente Fiaba Onlus
Elezioni, la disabilità al centro dell’impegno di Zoccano (M5S): «Aiutiamo i medici ad avere studi senza barriere architettoniche»
Il presidente del Forum italiano per la disabilità, ora autosospesosi dalla carica, corre per il M5S nel collegio di Trieste. Propone una norma che codifichi il rapporto tra associazionismo e lo Stato: «Le associazioni devono essere ascoltate preventivamente proprio perché possano essere prese decisioni condivise»
Fiaba Onlus, al via il concorso fotografico “Obiettivo Terra 2018”. Per il vincitore maxi-affissione a Roma
L’organizzazione Fiaba Onlus – che ha come obiettivo quello di promuovere l’eliminazione di tutte le barriere fisiche, culturali, psicologiche e sensoriali per la diffusione della cultura delle pari opportunità –  promuove da sempre presso le istituzioni pubbliche e private e nell’opinione pubblica l’idea della Total Quality, la qualità totale che, se applicata all’intera società, permette di […]
S.S. Lazio, B-Academy, AMSI; UMEM e FIMMG Roma: nasce l’alleanza prevenzione e aggiornamento in medicina sportiva
Con la  supervisione del Prof. Ivo Pulcini, Direttore Sanitario della SS Lazio calcio, sono stati effettuati esami cardiologici ai calciatori della SS Lazio col nuovo Modulo Sudden Death Screening (SDS), uno strumento unico per la prevenzione della morte cardiaca improvvisa, principale causa di morte nei giovani atleti. Per il massimo comfort, il modulo SDS è […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Ex specializzandi 1993-2006: «Riconosciuto diritto ad incremento triennale»

L’avvocato Marco Tortorella, uno dei massimi esperti della materia, spiega cosa cambia con le ultime sentenze del Tribunale di Roma: «La rivalutazione era prevista dalla normativa ma non era mai st...
Lavoro

Comparto sanità, sottoscritto in via definitiva il contratto. Sindacati soddisfatti, ma Nursing Up non firma

Se Sergio Venturi (Presidente del Comitato di Settore Regioni-Sanità) si dice contento del risultato e Serena Sorrentino (Segreteria generale Fp Cgil) è già al lavoro per il CCNL 2019/2021, Antonio...
Lavoro

Ex specializzandi, si riapre tutto: «La prescrizione non è mai scattata»

Il parere: «Senza normative e sentenze chiare e univoche, la prescrizione ad oggi non è decorsa». Consulcesi: «Pronta nuova azione collettiva»