Salute 21 Luglio 2023 17:00

Nuove pandemie: sarà possibile prevederle con l’intelligenza artificiale

L’autore senior dello studio William Balch: «Esistono regole che governano l’evoluzione di un virus pandemico che non abbiamo compreso, ma che grazie a questo approccio di apprendimento automatico senza precedenti possono essere scoperte e sfruttate da organizzazioni sanitarie pubbliche o private»

Nuove pandemie: sarà possibile prevederle con l’intelligenza artificiale

L’intelligenza artificiale aiuterà a prevedere le pandemie. È la promessa di un team di scienziati americani dello Scripps Research Institute, che hanno sviluppato un sistema di tracciamento e allerta precoce basato sull’Ai: un software di apprendimento automatico, spiegano, capace di tracciare in tempo reale e in modo dettagliato l’evoluzione dei virus epidemici e quindi di predire l’emergere di varianti virali a rischio. Il sistema è descritto su “Cell Patterns” e secondo i suoi inventori è destinato ad avere “molte applicazioni future”, oltre la pandemia di Covid-19. I ricercatori hanno dimostrato l’efficacia predittiva del loro metodo utilizzando dati relativi alle varianti di Sars-CoV-2 e ai tassi di mortalità per Covid.

Un rivelatore di anomalie per un’allerta precoce

«Il sistema – spiegano i ricercatori – avrebbe potuto prevedere l’emergere di nuove varianti di preoccupazione (Voc) del coronavirus pandemico prima che l’Organizzazione mondiale della sanità le designasse ufficialmente come Voc. Il nuovo software viene perciò proposto dai suoi ideatori come un rivelatore di anomalie per un’allerta precoce su varianti genetiche associate a cambiamenti significativi nella diffusione virale e nei tassi di mortalità».

Quel che non sappiamo…

«Esistono regole che governano l’evoluzione di un virus pandemico che non abbiamo compreso, ma che grazie a questo approccio di apprendimento automatico senza precedenti possono essere scoperte e sfruttate da organizzazioni sanitarie pubbliche o private» – afferma l’autore senior dello studio William Balch, docente del Dipartimento Scripps Research di medicina molecolare, nel cui laboratorio hanno lavorato alla ricerca i co-primi autori Salvatore Loguercio e Ben Calverley.

Migliorare lo sviluppo di trattamenti e vaccini

Al momento Balch e colleghi stanno utilizzando la loro creazione per capire il ruolo che le diverse proteine di Sars-CoV-2 hanno avuto nell’evoluzione della pandemia di Covid-19. Prevedono di usare questo approccio anche per comprendere meglio la biologia dei virus e dunque migliorare lo sviluppo di trattamenti e vaccini. E sono convinti che un sistema del genere potrebbe essere utilizzato per tracciare l’evoluzione dettagliata di future pandemie virali in tempo reale, permettendo in linea teorica agli scienziati di prevedere i cambi di traiettoria che una pandemia può avere, in tempo per adottare adeguate contromisure di salute pubblica

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Politica

In arrivo il nuovo Piano Nazionale Cronicità. Previsto maggior coinvolgimento dei pazienti e dei caregiver

Il documento redatto dal Ministero della Salute sbarca in Stato-Regioni. Nelle fasi e negli obiettivi che lo compongono, l'erogazione di interventi personalizzati attraverso il coinvolgimento di pazie...
di G.R.
Salute

Gioco patologico, in uno studio la strategia di “autoesclusione fisica”

Il Dipartimento di Scienze cliniche e Medicina traslazionale dell'Università Tor Vergata ha presentato una misura preventiva mirata a proteggere i giocatori a rischio di sviluppare problemi leg...
Salute

Cervello, le emozioni lo ‘accendono’ come il tatto o il movimento. Lo studio

Dagli scienziati dell'università Bicocca di Milano la prima dimostrazione della 'natura corporea' dei sentimenti, i ricercatori: "Le emozioni attivano regioni corticali che tipicamente rispondo...
Advocacy e Associazioni

Porpora trombotica trombocitopenica. ANPTT Onlus celebra la III Giornata nazionale

Evento “WeHealth” promosso in partnership con Sanofi e in collaborazione con Sics Editore per alzare l’attenzione sulla porpora trombotica trombocitopenica (TTP) e i bisogni ancora i...