Politica 7 Ottobre 2021 11:32

Nadef, previsto calo dell’incidenza della spesa sanitaria sul PIL. Le richieste delle commissioni Affari sociali e Sanità

Dopo le ingenti risorse stanziate per far fronte all’emergenza Covid, la Nota di aggiornamento del DEF rivede al ribasso l’incidenza delle spese per la sanità. Dalle commissioni arriva la richiesta di assumere personale sanitario, in particolare MMG per la riforma della medicina territoriale, e fondi per le borse di specializzazione

di Francesco Torre
Nadef, previsto calo dell’incidenza della spesa sanitaria sul PIL. Le richieste delle commissioni Affari sociali e Sanità

La Nota di aggiornamento del Documento di Economia ha trovato apprezzamento in Parlamento, dove sono passate senza troppi problemi le risoluzioni di maggioranza. Sulla sanità, però, di discute dei dati indicati nel documento del Ministero dell’Economia.

Anche se in senso assoluto i fondi per la sanità sono destinati ad aumentare (dai 123 miliardi del 2020 si arriva ai 129 miliardi del 2021 per poi tornare i 124 miliardi dal 2024) si prospetta una riduzione dell’incidenza della spesa sanitaria in rapporto al PIL, come evidenziato dalla presidente della commissione Affari sociali di Montecitorio Marialucia Lorefice.

A causa delle ingenti somme stanziate per il Fondo sanitario durante l’emergenza Covid, la spesa sanitaria ha raggiunto il 7,5% del PIL nel 2020. Nella Nadef se ne prevede una riduzione, al 7,3 per cento del PIL, nel 2021. Tale valore si riduce negli anni successivi, essendo previsto in misura pari al 6,7% nel 2022, al 6,3% nel 2023 e al 6,1% nel 2024, per via dei minori oneri connessi alla gestione dell’emergenza epidemiologica.

Nel parere della commissione Affari sociali si chiede però all’esecutivo di fare di più e di prevedere risorse per far fronte alle gravi carenze di personale medico, infermieristico e sanitario in generale, anche al fine di stabilizzare il personale assunto nel periodo dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. In particolare, occorre assumere medici di medicina generale, che nella riforma della medicina territoriale prevista dal PNRR avranno un ruolo chiave. E poi risorse per le borse di specializzazione medica: dopo il record di quest’anno, non bisogna diminuirne il numero. Infine, risorse per l’innovazione tecnologica da applicare nei servizi territoriali e domiciliari.

Anche il parere espresso dalla commissione Igiene e Sanità del Senato focalizza l’attenzione sulla necessità «di interventi per adeguare le dotazioni di personale del Servizio sanitario nazionale, anche in relazione alla prefigurata iniziativa legislativa del Governo per il potenziamento dell’assistenza territoriale». Infine, un accenno alla necessità di un riordino complessivo del Sistema di emergenza sanitaria territoriale 118: com’è noto al Senato è in discussione un Ddl a prima firma della senatrice M5S Mariolina Castellone.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Eutanasia, in commissione comincia voto emendamenti. Doppia laurea e malattie rare, la settimana in Parlamento
Continua a Palazzo Madama l’esame del Decreto che estende il Green pass ai luoghi di lavoro. Alla Camera attesa per l’approvazione del Ddl che abroga il divieto di iscrizione contemporanea a due corsi di laurea
di Francesco Torre
In Parlamento lavori fermi per le elezioni amministrative. Atteso al Senato l’ultimo decreto Green pass
Al voto oltre 15 milioni di italiani, 1.700 i comuni coinvolti. I lavori parlamentari ripartono dal 5 ottobre
di Francesco Torre
Green pass bis, malattie rare, medicina territoriale: la settimana in Parlamento
Alla Camera rush finale per il provvedimento che estende il Green pass a scuola, università e trasporti ed estende obbligo vaccinale per i lavoratori delle RSA. In commissione Sanità audizione della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome sul tema del potenziamento della medicina del territorio
di Francesco Torre
Green Pass bis e ter, novità sui tamponi molecolari: validità estesa da 48 a 72 ore
Terminato in commissione Affari sociali alla Camera l’esame degli ultimi due decreti sulla certificazione Covid. Il provvedimento, che estende il Pass a scuole, università e mezzi di trasporto a lunga percorrenza, andrà in Aula lunedì 20 settembre. Scatta obbligo vaccinale per sanitari che operano nelle RSA
di Francesco Torre
Dl Green pass, il Senato dà il via libera. Le principali novità
Approvato definitivamente in Senato il Dl del luglio scorso che proroga lo stato di emergenza nazionale e rivede i parametri per il passaggio di colore nelle regioni del Paese. Si potrà ottenere anche con il tampone salivare e i vaccini antinfluenzali potranno essere somministrati anche in farmacia
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 15 ottobre, sono 239.611.288 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.882.126 i decessi. Ad oggi, oltre 6,57 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Ecm

Formazione ECM, Sileri: «Tre mesi per recuperare trienni passati, poi controlli e sanzioni a irregolari»

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ricorda la scadenza della proroga dei trienni formativi 2014-2016 e 2017-2019 prevista per il 31 dicembre 2021, e chiarisce: «Non ci saranno altre...
Lavoro

Esonero contributivo Enpam, c’è tempo fino al 31 ottobre. Come funziona

Chi può accedere all'esonero contributivo per gli iscritti Enpam che arriva fino a 3mila euro?