Voci della Sanità 20 Febbraio 2020 17:32

Tecnologia, la Soi adotta le votazioni telematiche via internet

Trasparenza, sicurezza, affidabilità. Saranno queste le caratteristiche delle elezioni suppletive per il rinnovo  del Consiglio Direttivo della SOI, Società Oftalmologia italiana. Si tratta di una elezione innovativa perché per la prima volta in Italia il rinnovo dei Consiglieri di una società medico scientifica si svolgerà attraverso una piattaforma digitale, mentre un notaio certificherà il corretto […]

Trasparenza, sicurezza, affidabilità. Saranno queste le caratteristiche delle elezioni suppletive per il rinnovo  del Consiglio Direttivo della SOI, Società Oftalmologia italiana.

Si tratta di una elezione innovativa perché per la prima volta in Italia il rinnovo dei Consiglieri di una società medico scientifica si svolgerà attraverso una piattaforma digitale, mentre un notaio certificherà il corretto andamento delle procedure. Otto in tutto i posti a disposizione.
Il sistema si basa su un sito che si attiverà automaticamente alle 8 del 20 febbraio  e si chiuderà alle 15 del 27 febbraio 2020.. Ogni votante potrà esprimere fino a 8 preferenze nella rosa di 31 candidati: il sistema computerizzato aiuta chi vota a non sbagliare e impedisce di fatto l’annullamento delle schede e ogni discussione collegata.
Le operazioni di voto si svolgeranno attraverso  semplici passaggi: potranno votare solo i soci in regola con il pagamento delle quote associative per l’anno in corso. Ogni avente diritto riceverà via mail il link al sito per votare. Una volta entrati con le credenziali per l’area riservata si aprirà una maschera attraverso la quale si potranno esprimere le preferenze ai candidati. Basterà un semplice click per rendere effettivo il voto. Si potrà votare una volta sola e il voto sarà registrato in maniera segreta.

“Si tratta di una importante novità nel campo della vita associativa delle società medico  scientifiche – afferma il presidente SOI Matteo Piovella -. Sono fermamente convinto che le nuove tecnologie informatiche possano rappresentare un importante strumento per favorire la partecipazione associativa e per allargare la platea di votanti e di candidati oltre che permettere ad ogni Medico Oculista di dare il proprio contributo a sostegno della sua Società.
Nella realizzazione del sistema si è avuta estrema cura nel rendere solide ed inattaccabili le garanzie di votazione: il sito di voto invierà al notaio ed alla segreteria SOI i risultati raccolti, nella forma degli archivi grezzi prodotti dal sito, e lo spoglio avverrà in tempi minimi, dai 10 ai 30 minuti, in presenza vigile del notaio e con operazioni controllate e controllabili. Siamo dei pionieri in questo campo e crediamo che molte altre realtà anche nella pubblica amministrazione in futuro seguiranno il nostro esempio. E non si sa mai. A  mio parere la dimostrata trasparenza e sicurezza di questo sistema innovativo potremmo ritrovarcelo ben collaudato anche per le elezioni politiche del 2030″.

Particolare attenzione è stata riservata dalla SOI ai meccanismi di protezione del voto: dalla necessita di una ID e di una password al meccanismo che impedisce tassativamente di associare voto e nominativo: le preferenze registrate dal sistema non avranno alcun legame con il nominativo di chi ha espresso quel voto. Inoltre è impossibile ripetere il voto: si vota una volta sola ed il proprio voto non è modificabile dopo la conferma. Niente paura per chi non ricorda il nome utente e password della propria area riservata: potrà essere richiesta direttamente prima di votare.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Elezioni, CIMO-FESMED: «No a slogan o promesse irrealizzabili. Proposte concrete per salvare SSN»
«Le domande sono numerose, e le risposte di certo non semplici – commenta Guido Quici, Presidente CIMO-FESMED-. Ma ci auguriamo che trovino spazio nei programmi elettorali di tutti gli attori in campo, in attesa del dibattito pubblico organizzato dall’intersindacale della dirigenza medica e sanitaria in programma per il prossimo 14 settembre»
Nuova tecnologia made in Italy distrugge Sars-CoV-2 e tutte le sue varianti
Elettronica Group insieme a Lendlease presentano E4Shield, una tecnologia «disruptive» sviluppata per inattivare il Covid-19 e le sue varianti e affrontare nuove potenziali ondate pandemiche. E4Shield è uno dei primi progetti di innovazione nato all’interno dell’ecosistema di MIND Milano Innovation District
Tecnologia e design innovativo delle RSA per far vivere meglio i malati di Alzheimer
Nella due giorni di Varese Uneba, Fondazione Molina e Fondazione Don Gnocchi hanno portato all’attenzione degli enti e delle istituzioni le nuove strategie per prendersi cura del paziente affetto da Alzheimer e lanciato un appello affinché il Governo riveda l’impegno economico verso le RSA e vengano incrementati i posti di specializzazione per medici e infermieri
Mascherina obbligatoria nei seggi, scienziati divisi
L'obbligo di indossare la mascherina nei seggi ha diviso la comunità scientifica. Non tutti concordano sulla sua utilità
Minuscoli cristalli artificiali possono restituire la vista, ma il SSN non ne copre le spese
A scoprire le carte sull’inadeguatezza delle cure oculistiche offerte dalla Sanità pubblica è Matteo Piovella, presidente della Società Oftalmologica Italiana, in occasione del 19° congresso Internazionale SOI. «L’intervento rifrattivo del cristallino sta sostituendo la chirurgia della cataratta, ma il SSN non è in grado di sostenerne i costi e, quindi, chi vuole farlo deve pagarlo di tasca propria»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 agosto, sono 588.479.576 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.430.693 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Covid-19, che fare se...?

Paracetamolo o ibuprofene, cosa prendere contro i sintomi del Covid?

È la domanda che si fanno molti di coloro che sono stati colpiti lievemente dal virus Sars-CoV-2
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale