Voci della Sanità 20 Febbraio 2020 17:32

Tecnologia, la Soi adotta le votazioni telematiche via internet

Trasparenza, sicurezza, affidabilità. Saranno queste le caratteristiche delle elezioni suppletive per il rinnovo  del Consiglio Direttivo della SOI, Società Oftalmologia italiana. Si tratta di una elezione innovativa perché per la prima volta in Italia il rinnovo dei Consiglieri di una società medico scientifica si svolgerà attraverso una piattaforma digitale, mentre un notaio certificherà il corretto […]

Trasparenza, sicurezza, affidabilità. Saranno queste le caratteristiche delle elezioni suppletive per il rinnovo  del Consiglio Direttivo della SOI, Società Oftalmologia italiana.

Si tratta di una elezione innovativa perché per la prima volta in Italia il rinnovo dei Consiglieri di una società medico scientifica si svolgerà attraverso una piattaforma digitale, mentre un notaio certificherà il corretto andamento delle procedure. Otto in tutto i posti a disposizione.
Il sistema si basa su un sito che si attiverà automaticamente alle 8 del 20 febbraio  e si chiuderà alle 15 del 27 febbraio 2020.. Ogni votante potrà esprimere fino a 8 preferenze nella rosa di 31 candidati: il sistema computerizzato aiuta chi vota a non sbagliare e impedisce di fatto l’annullamento delle schede e ogni discussione collegata.
Le operazioni di voto si svolgeranno attraverso  semplici passaggi: potranno votare solo i soci in regola con il pagamento delle quote associative per l’anno in corso. Ogni avente diritto riceverà via mail il link al sito per votare. Una volta entrati con le credenziali per l’area riservata si aprirà una maschera attraverso la quale si potranno esprimere le preferenze ai candidati. Basterà un semplice click per rendere effettivo il voto. Si potrà votare una volta sola e il voto sarà registrato in maniera segreta.

“Si tratta di una importante novità nel campo della vita associativa delle società medico  scientifiche – afferma il presidente SOI Matteo Piovella -. Sono fermamente convinto che le nuove tecnologie informatiche possano rappresentare un importante strumento per favorire la partecipazione associativa e per allargare la platea di votanti e di candidati oltre che permettere ad ogni Medico Oculista di dare il proprio contributo a sostegno della sua Società.
Nella realizzazione del sistema si è avuta estrema cura nel rendere solide ed inattaccabili le garanzie di votazione: il sito di voto invierà al notaio ed alla segreteria SOI i risultati raccolti, nella forma degli archivi grezzi prodotti dal sito, e lo spoglio avverrà in tempi minimi, dai 10 ai 30 minuti, in presenza vigile del notaio e con operazioni controllate e controllabili. Siamo dei pionieri in questo campo e crediamo che molte altre realtà anche nella pubblica amministrazione in futuro seguiranno il nostro esempio. E non si sa mai. A  mio parere la dimostrata trasparenza e sicurezza di questo sistema innovativo potremmo ritrovarcelo ben collaudato anche per le elezioni politiche del 2030″.

Particolare attenzione è stata riservata dalla SOI ai meccanismi di protezione del voto: dalla necessita di una ID e di una password al meccanismo che impedisce tassativamente di associare voto e nominativo: le preferenze registrate dal sistema non avranno alcun legame con il nominativo di chi ha espresso quel voto. Inoltre è impossibile ripetere il voto: si vota una volta sola ed il proprio voto non è modificabile dopo la conferma. Niente paura per chi non ricorda il nome utente e password della propria area riservata: potrà essere richiesta direttamente prima di votare.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
KetApp di Unimore rivoluziona la vita dei bambini affetti da epilessia che seguono la dieta chetogenica
Marchiò (dietista e ricercatrice): «La App assicura ai pazienti in trattamento con dieta chetogenica una maggiore autonomia quotidiana e ai curanti un facile strumento di monitoraggio»
di Federica Bosco
Q-rare e Pangea: le idee hi-tech che migliorano il lavoro dei farmacisti e la vita dei pazienti
Un’app e un network realizzati da giovani cervelli che hanno vinto la sfida lanciata da HackErare, l’hackaton virtuale sulle malattie rare promosso da CSL Behring nell’ambito del più ampio Progetto Pronti, con il contributo scientifico e intellettuale della Società Italiana di Farmacia Ospedaliera
di Isabella Faggiano
Ge Healthcare nominata “2020 Global company of the year” per i suoi centri di comando basati sull’intelligenza artificiale
Intelligenza artificiale e algoritmi avanzati, con i Command Center GE Healthcare aiuta gli ospedali a migliorare l’efficienza e ottimizzare le risorse per offrire cure migliori ai pazienti
Reazioni avverse da vaccino anti-Covid: al Gemelli una app le “sorveglia”
Per monitorare gli effetti indesiderati la tecnologia può essere di grande aiuto. Ecco l'obiettivo di ‘Generator App Vaccinale
La sentinella tech anti-Covid che sfrutta sensori al grafene per scovare i positivi
Dopo un trial in ospedali e RSA di Lombardia, Piemonte e Veneto, l’apparato prodotto da Aiskom è ora al vaglio del Ministero della Salute per ottenere la certificazione come strumento di diagnosi medico sanitaria
di Federica Bosco
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 14 maggio, sono 161.188.177 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.344.757 i decessi. Ad oggi, oltre 1,38 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Cause

Medico denuncia per diffamazione paziente che lo aveva portato in tribunale per lesioni personali. Risarcito

Donna denuncia penalmente dermatologo ma l’accusa cade. Il medico avvia a sua volta un iter processuale verso la paziente che lo aveva accusato pubblicamente. «Una sentenza che farà...