Voci della Sanità 18 Novembre 2019

Medicina e danza, Aodi (AMSI): “Oltre 90% dei pazienti non ricorre a chirurgia grazie a riabilitazione”

La VI edizione del Convegno Nazionale e Gala Premio Madss; Medicina, Arte ,Danza ,Spettacolo e Scienza si svolgerà Sabato 23 novembre 2019, Teatro Augusteo – Piazza Amendola Giovanni, 3 – dove Danza e Scienza si incontrano su un unico palcoscenico, due eventi in una unica giornata. Un prestigioso evento firmato Madss, nasce da un’idea di […]

La VI edizione del Convegno Nazionale e Gala Premio Madss; Medicina, Arte ,Danza ,Spettacolo e Scienza si svolgerà Sabato 23 novembre 2019, Teatro Augusteo – Piazza Amendola Giovanni, 3 – dove Danza e Scienza si incontrano su un unico palcoscenico, due eventi in una unica giornata.
Un prestigioso evento firmato Madss, nasce da un’idea di due professioniste del settore. In primis la Dottoressa Annamaria Salzano, che, da lungo tempo, ha dedicato la sua professionalità ai danzatori professionisti e non, alla quale si è unita la sua collega, la dottoressa Fabiana Camuso.
Focus di questa edizione: “Il ruolo del maestro di danza: conseguenze patologiche degli errori tecnici di danza e patologie strutturali limitanti la carriera dell’allievo”.
Si inizia al mattino, alle ore 9, con il Convegno Internazionale Madss che rappresenta nel panorama italiano una vera e propria innovazione e sarà aperto dal presidente scientifico Prof.Foad Aodi nonchè Consigliere Omceo di Roma, membro Gdl Salute Globale della Fnomceo, Fondatore dell’Associazione medici di Origine straniera in Italia (Amsi). Proprio Foad Aodi per la sua lunga esperienza professionale nelle branche di fisiatria, ortopedia e mesoterapia antalgica e in qualità di direttore sanitario del Gruppo polispecialistico internazionale  e coordinatore sanitario del Gruppo Fisioterapia Salvetti a Roma presenta il #ProtocolloAodi  per la prevenzione e la riabilitazione delle patologie vertebrali, articolare e quelli più frequenti nella danza.
“Parlare di medicina della danza significa salvaguardare la salute del ballerino la danza e’ una disciplina in cui il movimento corporeo e’ l’arte stessa .Grazie al ruolo dei movimenti compiuti da bacino, piede e rachide, la danza, può migliorare alcuni atteggiamenti errati del piede (come il piede piatto) e della colonna (paramorfismo, scoliosi…).La danza classica professionale è usurante se svolta senza adeguato riposo, senza la corretta tecnica e se non si è preparati atleticamente. Le patologie più frequenti nelle ballerine sono per di più a carico degli arti inferiori, mentre nei maschi è interessata maggiormente la colonna a causa della loro necessaria specializzazione nella tecnica del salto. A livello amatoriale invece, gli errori maggiori sono legati alle scarse conoscenze della biomeccanica e della fisiologia. Come già asserito, le patologie più comuni nelle ballerine sono quelle a carico degli arti inferiori. Rientrano in questa categoria anche tutti i disturbi e quelle patologie che affliggono direttamente il piede a seguito di un assiduo uso delle punte. A livello del piede possiamo riscontrare due gruppi di patologie: dermatologiche  e ortopediche-traumatologiche.

Nel primo raggruppamento rientrano: vesciche/bolle,calli,duroni,onicopatie: nel secondo gruppo Patologie articolare e tendinei del piede e della caviglia compreso la fascite plantare. Per quanto riguarda l’importanza della postura globale e le patologie del piede bisogna intensificare la prevenzione e la diagnosi precoce .La lombalgia e’ la patologia  vertebrale più frequente nei  danzatori e grazie all’avanzamento della riabilitazione e il #ProtocolloAodi che applichiamo presso le nostre strutture a Roma con Mesoterapia Antalgica a giorni alterni con Tecar terapia ,Onde D’urto o Laser terapia siamo arrivati ad una guarigione nel più del 90% senza ricorre all’intervento chirurgico in particolare nelle patologie discale ,alluce valgo , tendinopatie , fascite plantare e patologie articolare. Il tutto a parte delle fratture e le patologie con indicazioni chirurgiche urgenti. Cosi anticipa i punti salienti della sua relazione il Prof.Foad Aodi.

L’evento, che vanta numerosi patrocini, è accreditato dal Ministero della Salute e rilascia 9 ECM per le Professioni Sanitarie. Le iscrizioni sono aperte a Professionisti dell’Area Medica, Insegnanti di Danza, Laureati in Scienze motorie, Studenti Area Medica, Studenti Licei Coreutici. L’ingresso è gratuito previa iscrizione via mail a : formazioneaulamagna@gmail.com.

Articoli correlati
Chi saranno i medici scolastici? Pensionati, giovani, pediatri o stranieri. Le proposte dal mondo della sanità
Se per Cricelli (Simg) la soluzione è richiamare i medici in pensione, Mazzacane (Cisl Medici) punta sui camici grigi. Secondo Magi (Sumai) i pediatri di libera scelta sono l’opzione ideale e Aodi (Amsi) vede un’opportunità per i medici di origine straniera. Mangiacavalli (Fnopi) chiede invece l’istituzione dell’infermiere scolastico
Coronavirus, Aodi (Amsi): «Il 40% nel mondo dei contagi sono d’importazione ma non è colpa dei migranti irregolari»
Amsi, UMEM e UXU: «Bene controllare tutti i provenienti dai Paesi in cui l'epidemia è in fase acuta ma urge intensificare anche gli accordi bilaterali»
Coronavirus, Aodi (AMSI): «Oltre 150 morti di origine straniera in Italia. Verificati contagi dopo sepoltura deceduti»
Quella contro il Coronavirus «è una delle guerre peggiori che sto commentando con la stampa estera e mondiale da settimane per la gravità della situazione sanitaria e il numero dei morti giornaliero in Italia. Perché in Italia è successo tutto questo? Di chi è la colpa?». Sono queste le domande che si pone Foad Aodi, Presidente di […]
Razzismo in sanità, Aodi (AMSI): “In 3 anni +35% discriminazioni e aggressioni verso professionisti stranieri”
“I nostri medici e professionisti giovani nella loro riunione del dipartimento gioventù hanno espresso da una parte molta soddisfazione per gli sforzi che sta affrontando il Ministero della Salute con il Ministro Roberto Speranza, il Viceministro Pierpaolo Sileri e la Sottosegretaria Sandra Zampa per le varie problematiche della sanità di oggi; carenza medici, fuga dei cervelli, […]
Viminale (Amsi e Co-mai), il Prefetto Michele Di Bari incontra Foad Aodi e presentato il manifesto congiunto “Buona Immigrazione”
Aodi: “Ringraziamento e apprezzamento dai nostri movimenti e comunità al Ministro Lamorgese e al Prefetto Michele Di bari per la disponibilità e la politica dell'ascolto”
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 1 ottobre, sono 33.976.447 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.014.266 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 30 settembre: Ad oggi in ...
Contributi e Opinioni

«Tamponi Covid sui bambini: troppe prescrizioni che non tengono conto dei rischi intra-procedurali»

di prof. Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche all’Università degli Studi di Firenze
di Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche, Università di Firenze
Salute

Covid, Cavanna: «Casi severi in aumento, riabilitare l’idrossiclorochina. Pazienti vaccinati sembrano avere prognosi migliore»

L’oncologo famoso in tutto il mondo per le sue cure anti Covid a domicilio spiega: «Estate tranquilla ma ora qualcosa è cambiato». Presto sarà pubblicato uno studio sulla sua metodologia di cura...