OMCeO, Enti e Territori 23 gennaio 2018

La S.I.TRA.C (Società Italiana Trapianto di Cornea e Superficie Oculare) annuncia il XXII Congresso Nazionale

La Società Italiana Trapianto di Cornea e Superficie Oculare è lieta di annunciare il XXII Congresso Nazionale, previsto dal 22 al 24 febbraio a Firenze presso il Palazzo dei Congressi. L’evento riunirà i massimi esperti di cornea, nazionali ed internazionali, per tre giornate all’insegna delle tematiche e delle innovazioni più interessanti in materia. Negli ultimi decenni si […]

La Società Italiana Trapianto di Cornea e Superficie Oculare è lieta di annunciare il XXII Congresso Nazionale, previsto dal 22 al 24 febbraio a Firenze presso il Palazzo dei Congressi. L’evento riunirà i massimi esperti di cornea, nazionali ed internazionali, per tre giornate all’insegna delle tematiche e delle innovazioni più interessanti in materia.

Negli ultimi decenni si è assistito infatti ad una vera e propria rivoluzione nel campo della chirurgia della cornea, con l’avvento dei trapianti lamellari volti a rimuovere unicamente la parte di cornea danneggiata. Nel prossimo congresso SITRAC si cercherà di fare il punto su tali nuovi approcci chirurgici grazie ad aggiornamenti sulle ultime novità, momenti rilevanti di chirurgia in diretta, incontri con gli esperti e simposi dedicati alle tematiche più attuali del settore oftalmologico. La S.I.TRA.C è la più antica Associazione scientifica italiana che si occupa di cornea e riunisce circa 950 oculisti tra cui i maggiori esperti italiani. S.I.TRA.C ha l’obiettivo di favorire lo scambio di informazioni, conoscenze ed esperienze riguardanti le tecniche chirurgiche e parachirurgiche, le terapie mediche, i problemi medico legali e i risvolti sociali del trapianto di cornea e di tutte le molteplici tematiche correlate.

«Il prossimo 22 febbraio prenderà il via il XXII Congresso Nazionale della Società Italiana Trapianto di Cornea e Superficie Oculare – ha dichiarato la dottoressa Rita Mencucci, organizzatrice del meeting – . La novità di quest’anno sarà l’ampliamento delle tematiche per abbracciare anche l’argomento della superficie oculare. Ѐ previsto tra le altre cose un corso dedicato alla nuova definizione di “occhio secco”, alla luce della recente pubblicazione scientifica internazionale TFOS DEWS II Report».

Si parlerà inoltre di nuovi approcci terapeutici alle patologie infettive della cornea, in modo da limitare l’abuso di antibiotici, che è stato correlato con un preoccupante aumento delle resistenze agli antibiotici. Altro importante argomento sarà un aggiornamento sul fattore di crescita neurotrofico (NGF) scoperto dalla Professoressa Rita Levi Montalcini e oggi in attiva fase di ricerca e sviluppo terapeutico in ambito oftalmico. Il collirio a base di Cenegermin (un’evoluzione della molecola di NGF) potrà costituire un considerevole passo avanti nella gestione delle cheratopatie neurotrofiche, tradizionalmente ostiche da trattare.

 

 

Articoli correlati
Nutrizione e salute, Lancet lancia la dieta sana “universale”: ecco cosa prevede
Secondo il report della prestigiosa rivista scientifica, è necessario raddoppiare i consumi “vegetali” di legumi e frutta secca e dimezzare quelli di carne rossa entro il 2050. Così salviamo salute e pianeta
Disuguaglianze di salute, l’importanza della corretta informazione: «Stranieri e soggetti con basso livello di istruzione e reddito i più a rischio»
«Chi meno sa, meno ha. Necessaria una sanità di iniziativa per una corretta informazione delle notizie sensibili legate alla salute». Così marzia Sandroni (Usl Toscana sud-est) a Sanità Informazione a margine del corso "Comunicare il fenomeno delle diseguaglianze di salute: opinioni a confronto” erogato dall‘INMP (Istituto Nazionale salute, Migrazioni e Povertà)
di Lucia Oggianu
Neoplasie ematologiche, 33mila italiani colpiti ogni anno da tumore del sangue, ma mortalità ridotta grazie a nuove terapie
I maggiori esperti di fama internazionale nel campo dell’ematologia oncologica e non riuniti a Bologna dal 14 al 16 febbraio per presentare tutte le novità e i progressi livello biologico e terapeutico, in tema di linfomi, CAR-T cell, leucemie acute, leucemia linfatica cronica, mielodisplasie e mieloma multiplo
Accademia dei pazienti-Eupati Italia, il paziente “esperto” affianca il medico nel percorso terapeutico
Informazione, formazione e competenza: un paziente preparato e consapevole supporta il professionista sanitario con la sua esperienza diretta di malattia, veicola le necessità degli altri ed aiuta ad arginare il fenomeno della disinformazione in salute
Integrazione, Foad Aodi (Amsi e Co-mai): «Il 10% dei figli della seconda generazione soffre di crisi di identità»
L’Associazione medici di origine straniera in Italia (Amsi), le Comunità del mondo arabo in Italia (Co-mai) insieme al Movimento internazionale inter professionale “Uniti per Unire“, con tutte le proprie associazioni aderenti, rendono noti i risultati di un proprio studio fatto su un campione di circa 1000 famiglie, composte da coppie miste. La situazione è sempre […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Taglio pensioni e quota 100, che succede ai medici iscritti all’Enpam? Parla il vicepresidente Malagnino

Ad agosto le prime uscite dei dipendenti pubblici con 62 anni di età e 38 di contributi. Secondo i sindacati, saranno circa mille i medici che ogni anno approfitteranno della riforma pensionistica, c...
Lavoro

Ex specializzandi: nel 2018 dallo Stato rimborsi per oltre 48 milioni e nuovi ricorsi sono pronti per il 2019

La "road map dei risarcimenti" regione per regione: Lazio in testa con 9 milioni, sul podio Lombardia e Sicilia. Più di 31 milioni al centro-sud con la Sardegna in forte crescita. Pronta la nuova azi...
Mondo

Da Messina alla Nuova Zelanda, la storia del fondatore di Doctors in Fuga: «Così aiuto giovani medici ad andare all’estero»

Stipendi più alti, maggiore attenzione al merito, assenza di contenziosi legali grazie ad una migliore comunicazione tra medici e pazienti. Davide Conti è in Nuova Zelanda da nove anni e non ha alcu...