Voci della Sanità 5 Giugno 2020 17:45

Educazione alla Salute e all’Ambiente, Camera approva Odg. Bologna (Misto): «Diffondere cultura della salute basata su conoscenza»

«L’approvazione dell’ordine del giorno che impegna il governo a valutare la promozione dell’educazione alla salute e dell’educazione ambientale, integrandole nei curricula scolastici, dimostra la volontà di agire insieme per la costruzione di una società con cittadini consapevoli». La deputata Fabiola Bologna (Misto) commenta così l’approvazione dell’odg a sua prima firma al cosiddetto Decreto Scuola. «Questa […]

«L’approvazione dell’ordine del giorno che impegna il governo a valutare la promozione dell’educazione alla salute e dell’educazione ambientale, integrandole nei curricula scolastici, dimostra la volontà di agire insieme per la costruzione di una società con cittadini consapevoli». La deputata Fabiola Bologna (Misto) commenta così l’approvazione dell’odg a sua prima firma al cosiddetto Decreto Scuola. «Questa approvazione – prosegue la deputata in XII Commissione Affari Sociali –  giunge nella Giornata mondiale dell’ambiente dedicata alla biodiversità. In questi mesi di lockdown abbiamo assistito a una natura che ha provato a riprendersi i suoi spazi, una natura che spesso abbiamo dato per scontato e abbiamo ignorato. La consapevolezza di essere circondati da una forza tanto bella quanto ricca ci deve spingere a fare di più e meglio, iniziando proprio dall’educazione scolastica. I nostri ragazzi, spesso coinvolti nelle manifestazioni “Fridays for future”, ci hanno già dimostrato una sensibilità e un impegno attivo che abbiamo il dovere morale di sostenere e coltivare».

Un recente articolo sulla rivista “Health Promotion Perspectives” tra l’altro, riportando specifiche raccomandazioni poste dalla Cattedra UNESCO e da SIMA (Società Italiana di Medicina Ambientale), ha evidenziato che una buona qualità dell’aria in aula ha effetti positivi direttamente riscontrabili sul rendimento scolastico degli alunni, mentre l’esposizione al particolato e agli altri inquinanti aero-dispersi impattano negativamente sullo sviluppo cognitivo dei bambini come degli adulti.

«Sostenere il benessere in ambito scolastico – conclude l’On. Fabiola Bologna –  è la chiave di volta per diffondere una vera cultura della salute basata sulla conoscenza, in grado di influire sui comportamenti degli studenti e sulle loro famiglie e comunità nella prospettiva di un futuro sostenibile».

Articoli correlati
Malattie rare, Bologna (PP): «Testo unico in aula il 29 marzo. Priorità a questi malati per le vaccinazioni»
«Il Testo fornisce una cornice normativa completa per rendere uniforme il trattamento delle malattie rare su tutto il territorio italiano e per l’avanzamento della ricerca nel campo delle malattie rare», spiega Fabiola Bologna, deputata di Popolo Protagonista
Liste d’attesa, Bologna (PP): «Con approvazione odg c’è impegno per ridurle. Fondamentale incentivare telemedicina»
«Utilizzare anche gli ambulatori mobili per programmi di screening e prevenzione» sottolinea la deputata Fabiola Bologna che ha presentato un Odg sul tema
Giornata nazionale degli stati vegetativi e GCA, Bologna (PP): «Pronta mozione per tutelare malati e famiglie»
«La ricerca deve essere messa al servizio delle famiglie che, nella loro imprescindibile centralità, devono essere guidate attraverso percorsi appropriati e specializzati» spiega Fabiola Bologna, medico ed esponente di Popolo Protagonista
«Affrontare la pandemia: sciogliere i nodi vaccini, scuola, lavoro»
di On. Dott.ssa Fabiola Bologna, Segretario Commissione Affari Sociali e Sanità, Popolo Protagonista
di On. Fabiola Bologna, Segretario Commissione Affari Sociali e Sanità
Manovra, Bologna (PP): «Governo ripensi a priorità, no al Fondo malati rari è vergogna»
«La legge di Bilancio non può essere una mera spartizione di denari tra maggioranza e opposizione senza guardare al contenuto e all’importanza delle proposte» ha sottolineato la deputata di Popolo Protagonista Fabiola Bologna
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 9 aprile, sono 133.963.482 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.902.328 i decessi. Ad oggi, oltre 710,84 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata d...
Salute

Vaccini, mai più dosi avanzate: come funzionano le “liste di sostituti” in Lombardia, Lazio e Campania

Le chiamano "panchine", sono le liste straordinarie che le Regioni utilizzano per ottimizzare le dosi dopo l'ordinanza di Figliuolo. Ma chi rientra tra coloro che verranno contattati?
di Federica Bosco e Gloria Frezza
Salute

Terapia domiciliare anti-Covid, guida all’uso dei farmaci

Antivirali, antitrombotici, antibiotici e cortisone: facciamo chiarezza con gli esperti della SIMG (Società Italiana di Medicina Generale) ed il dirigente medico in Medicina Interna presso l&rs...