Voci della Sanità 5 Giugno 2020

Educazione alla Salute e all’Ambiente, Camera approva Odg. Bologna (Misto): «Diffondere cultura della salute basata su conoscenza»

«L’approvazione dell’ordine del giorno che impegna il governo a valutare la promozione dell’educazione alla salute e dell’educazione ambientale, integrandole nei curricula scolastici, dimostra la volontà di agire insieme per la costruzione di una società con cittadini consapevoli». La deputata Fabiola Bologna (Misto) commenta così l’approvazione dell’odg a sua prima firma al cosiddetto Decreto Scuola. «Questa […]

«L’approvazione dell’ordine del giorno che impegna il governo a valutare la promozione dell’educazione alla salute e dell’educazione ambientale, integrandole nei curricula scolastici, dimostra la volontà di agire insieme per la costruzione di una società con cittadini consapevoli». La deputata Fabiola Bologna (Misto) commenta così l’approvazione dell’odg a sua prima firma al cosiddetto Decreto Scuola. «Questa approvazione – prosegue la deputata in XII Commissione Affari Sociali –  giunge nella Giornata mondiale dell’ambiente dedicata alla biodiversità. In questi mesi di lockdown abbiamo assistito a una natura che ha provato a riprendersi i suoi spazi, una natura che spesso abbiamo dato per scontato e abbiamo ignorato. La consapevolezza di essere circondati da una forza tanto bella quanto ricca ci deve spingere a fare di più e meglio, iniziando proprio dall’educazione scolastica. I nostri ragazzi, spesso coinvolti nelle manifestazioni “Fridays for future”, ci hanno già dimostrato una sensibilità e un impegno attivo che abbiamo il dovere morale di sostenere e coltivare».

Un recente articolo sulla rivista “Health Promotion Perspectives” tra l’altro, riportando specifiche raccomandazioni poste dalla Cattedra UNESCO e da SIMA (Società Italiana di Medicina Ambientale), ha evidenziato che una buona qualità dell’aria in aula ha effetti positivi direttamente riscontrabili sul rendimento scolastico degli alunni, mentre l’esposizione al particolato e agli altri inquinanti aero-dispersi impattano negativamente sullo sviluppo cognitivo dei bambini come degli adulti.

«Sostenere il benessere in ambito scolastico – conclude l’On. Fabiola Bologna –  è la chiave di volta per diffondere una vera cultura della salute basata sulla conoscenza, in grado di influire sui comportamenti degli studenti e sulle loro famiglie e comunità nella prospettiva di un futuro sostenibile».

Articoli correlati
Telemedicina, passo avanti della Conferenza delle Regioni. Bologna (Misto): «Inserirla nei LEA e predisporre formazione ad hoc per i medici»
«Sono sicura che con la collaborazione tra istituzioni e professionisti nei Tavoli di Lavoro si possa trovare una strada comune a vantaggio dei pazienti e nel rispetto del Codice Deontologico» sottolinea il medico e parlamentare del Gruppo Misto
Dl Rilancio, Bologna (Misto): «Avviato percorso per uscire da crisi con SSN più efficiente»
«È stato approvato anche un mio ordine del giorno con cui si impegna il governo a valutare l’opportunità di formulare linee di indirizzo sui requisiti strutturali, sul sistema di finanziamento e sull’offerta di servizi delle Rsa» sottolinea Fabiola Bologna del Gruppo Misto
La ricetta di Fabiola Bologna (Misto) per la sanità: «Ripartire da personale e reti territoriali. A luglio pdl su malattie rare in Aula»
La neurologa e deputata, recentemente passata dal M5S al Gruppo Misto, continua il suo impegno per la sanità. Ricorda i colleghi in prima linea a Bergamo contro il Covid-19 e annuncia emendamenti al Dl Rilancio su RSA e sostegno alla ricerca
RSA, l’interrogazione di Bologna (Gruppo Misto): «Rete residenze assistenziali vecchia e fragile, ora rivedere standard»
Il medico e deputato del Gruppo Misto chiede al Ministro Speranza un percorso che porti le RSA ad entrare in una articolazione della rete territoriale che risponda alle nuove esigenze di residenzialità: «Occorre un percorso che porti le RSA ad entrare in una articolazione della rete territoriale che risponda alle nuove esigenze di residenzialità»
Malattie rare, ancora troppo tempo per i farmaci. Bartoli (OMAR): «Lontani dai 100 giorni del decreto Balduzzi»
«Chiediamo di istituire un elenco nazionale di farmaci dell’Aifa a cui i pazienti possano accedere da ogni regione italiana» ha spiegato l’onorevole Fabiola Bologna (M5S)
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 22 settembre, sono 31.328.238 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 964.839 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 21 settembre: Ad oggi in...
Formazione

Test di Medicina 2020, ecco come è andata: la cronaca dalle università di Roma, Firenze, Milano, Napoli e Bari

Oltre 66 mila candidati per 13.072 posti disponibili. Tra speranze, sogni, proteste e irregolarità, anche quest’anno il Test di medicina ha fatto parlare di sé. Pubblicate le risposte corrette al ...
Salute

Covid-19, studio italiano scopre meccanismo responsabile della morte dei pazienti in terapia intensiva

Lo studio, che vede come capofila il S. Orsola di Bologna, è stato pubblicato su “Lancet Respiratory Medicine” lo scorso 27 agosto