Meteo 29 Gennaio 2019 16:07

Catanzaro sede del 19° Convegno Nazionale AIIC

Il 19° Convegno Nazionale dell’Associazione Italiana Ingegneri Clinici (AIIC) si terrà in Calabria, dal 16 al 18 maggio 2019 ed avrà come titolo “Tecnologie, accessibilità, esiti: l’ingegneria clinica per una sanità di valore” (Università degli Studi Magna Graecia, Catanzaro). L’annuncio è stato dato a seguito di un incontro istituzionale tra il Direttivo Nazionale AIIC, l’assessore […]

Il 19° Convegno Nazionale dell’Associazione Italiana Ingegneri Clinici (AIIC) si terrà in Calabria, dal 16 al 18 maggio 2019 ed avrà come titolo “Tecnologie, accessibilità, esiti: l’ingegneria clinica per una sanità di valore” (Università degli Studi Magna Graecia, Catanzaro). L’annuncio è stato dato a seguito di un incontro istituzionale tra il Direttivo Nazionale AIIC, l’assessore regionale vicario Franco Rossi, il delegato per la sanità del presidente della Regione Calabria, Franco Pacenza, ed il Rettore dell’Università degli studi Magna Graecia di Catanzaro, Giovanbattista De Sarro.

«Annunciamo il nostro Convegno annuale e vogliamo illustrare una scelta doppiamente importante che abbiamo compiuto», ha precisato Lorenzo Leogrande, Presidente AIIC; da un lato, infatti, abbiamo voluto sintetizzare nel tema del Convegno una serie di argomenti imprescindibili della nostra attività attuale come associazione e come professionisti impegnati nella sanità; dall’altro, abbiamo puntato su una location forse inusuale per un grande evento nazionale, proprio per richiamare l’attenzione sul ‘Sud che si muove’ e su un centro di vita accademica, sanitaria e tecnologica attivo e particolarmente dinamico. La Calabria è per noi tutti una sfida, ma siamo sicuri di replicare il trend che l’evento rappresenta ormai da tempo e al quale lo scorso anno si sono iscritti oltre 1.500 delegati, a cui si sono aggiunti oltre 500 tra relatori e ospiti e che ha raccolto oltre 140 progetti innovativi confluiti nella prima edizione dell’Health Technology Challenge».

All’incontro presso la sede di Catanzaro della Regione Calabria – a cui erano presenti anche i quattro presidenti del Convegno Nazionale: Giovanni Poggialini, Giulio Iachetti, Carmelo Minniti e Aldo Mauro – l’assessore Rossi ha portato i saluti del presidente Oliverio ed ha messo in risalto l’impegno della Giunta «per creare l’opportunità di una nuova narrazione per la Calabria attraverso azioni che mirano alla qualità della vita delle persone».

«Siamo disponibili ed interessati – ha affermato Pacenza plaudendo alla scelta di AIIC di portare in Calabria il suo evento nazionale – ad impegnarci in ogni tipo di competizione che ci dia la possibilità di innovare per migliorare la sanità della nostra regione. Lavoriamo per sprovincializzare i processi puntando sulle nuove tecnologie, con l’obiettivo di realizzare una migliore ed equa accessibilità ai servizi con esiti che avviino ad una sanità migliore».

Articoli correlati
Prevenzione andrologica, gli uomini ne fanno poca. In loro aiuto arriva “Wikipene” con tutto ciò che c’è da sapere
Il volume, pensato per uomini di tutte le età, è stato presentato in Senato. Annamaria Parente (Presidente Commissione Igiene e Sanità): «Un ragazzo su tre può avere problemi andrologici»
Medicina estetica, con i fili di trazione lifting non chirurgico e risultati garantiti? Cosa dice l’esperto
Domenico Centofanti, vicepresidente SIME, analizza l’ultima moda in ambito estetico: costi, benefici ed effetti collaterali: «Terapia efficace e poco invasiva, con ridotti rischi di complicanze. Indicata per pazienti con un grado di lassità cutanea lieve e anche per chi ha già fatto botox e filler»
di Federica Bosco
Amenorrea e calo della libido, ecco i campanelli d’allarme dell’iperprolattinemia secondo AME
Renato Cozzi, presidente eletto AME: «La pandemia ha reso più difficile l’accesso agli ambulatori di endocrinologia e questo può avere ritardato anche le diagnosi»
Il 21 novembre è la giornata dell’assistente sanitario
Una data scelta in onore dell’anniversario della Carta di Ottawa, sottoscritta da tutti gli Stati appartenenti alla Organizzazione mondiale della Sanità nel 1986
Recuperare le liste di attesa: le risorse ci sono, ma sono utilizzate? E in che modo? L’indagine CIMO-LAB
Quici: «Non vorremmo, a questo punto, che a qualche decisore politico “illuminato” venga nuovamente l’idea di fronteggiare il problema delle liste d’attesa bloccando l’attività libero professionale del medico»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 7 dicembre, sono 266.517.100 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.263.777 i decessi. Ad oggi, oltre 8,22 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Ecm

Proroga ECM in scadenza, De Pascale (Co.Ge.A.P.S.): «Inviate agli Ordini posizioni formative degli iscritti»

Il presidente del Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie a Sanità Informazione: «Pronti ad affrontare fine proroga, poi Ordini valuteranno che azioni intraprendere con inadem...
Salute

Perché nonostante i vaccini i casi di Covid-19 aumentano?

di Guido Rasi, ex Direttore Esecutivo dell'EMA e Direttore Scientifico Consulcesi
di Guido Rasi, ex Direttore Esecutivo dell'EMA e Direttore Scientifico Consulcesi