Diritto 21 giugno 2017

Teramo, omicidio davanti Ospedale Sant’Omero. Uccisa oncologa vittima di stalking

Sgozzata davanti all’ospedale di Sant’Omero (Teramo). Il corpo senza vita di una oncologa abruzzese è stato ritrovato oggi davanti alla struttura ospedaliera di Val Vibrata di Sant’Omero. L’omicidio sembrerebbe, da una prima ipotesi, essere il tragico epilogo di una storia di stalking più volte denunciata dalla vittima, Ester Pasqualoni, 53 anni. Alcuni testimoni hanno riferito […]

Sgozzata davanti all’ospedale di Sant’Omero (Teramo). Il corpo senza vita di una oncologa abruzzese è stato ritrovato oggi davanti alla struttura ospedaliera di Val Vibrata di Sant’Omero.

L’omicidio sembrerebbe, da una prima ipotesi, essere il tragico epilogo di una storia di stalking più volte denunciata dalla vittima, Ester Pasqualoni, 53 anni. Alcuni testimoni hanno riferito di aver notato un’auto girovagare intorno al luogo del delitto ma per adesso nessun sospettato.

In merito alla violenza nei confronti dei medici, l’Ordine dei Medici di Napoli di recente aveva lanciato una campagna social per combattere le aggressioni al personale sanitario, purtroppo sempre più frequenti.

LEGGI: Aggressioni medici: foto choc sui social per denunciare violenze e affermare il diritto dei camici bianchi

L’immagine diffusa sui canali social, mostrava il volto di una dottoressa con i lividi contornata da una scritta: «Chi aggredisce un medico aggredisce se stesso». Obiettivo: affermare il diritto dei camici bianchi alla sicurezza e sensibilizzare le istituzioni per arrivare a sanzioni più dure per questo tipo di reati.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila