Lavoro 7 Giugno 2019

Blockchain e diritti, a Milano la nuova tecnologia che misura la “patient satisfaction” per ridurre i contenziosi

Permette di raccogliere in tempo reale le opinioni di pazienti sulle cure ricevute nelle strutture sanitarie e negli studi medici. Massimo Tortorella, presidente Consulcesi: «Cambierà completamente il paradigma nel mondo sanitario»

Immagine articolo

Innovazione tecnologica e diritti di medici e pazienti, si ampliano gli strumenti per riportare la serenità nel rapporto tra camici bianchi e cittadini. A Milano è stato lanciato l’Arbitrato della Salute, la soluzione conciliativa ideata dal Gruppo Consulcesi, network legale leader in ambito sanitario, e trasformata in una iniziativa legislativa annunciata dal Presidente della Commissione Sanità del Senato, Pierpaolo Sileri.

Al centro del dibattito la tecnologia blockchain applicata alla “Patient Satisfaction”. Il nuovo strumento, presentato da IQVIA e dalla hi-tech company Consulcesi Tech, permette di raccogliere in tempo reale le opinioni di pazienti sulle cure ricevute nelle strutture sanitarie e negli studi medici. La puntualità del servizio, l’efficacia della comunicazione, l’accessibilità della struttura, la qualità delle cure e la professionalità del personale saranno censiti e raccolti in un database condiviso da tutte le strutture per garantire analisi confrontabili nel pieno rispetto della privacy e validati dalla blockchain.

«La blockchain è il futuro, un po’ come è stato nel passato internet», spiega Massimo Tortorella, presidente Consulcesi. «È la soluzione a tutto quello che riguarda la certificazione, dal dato sanitario al farmaco, in un mondo in cui si creano purtroppo farmaci contraffatti, in cui le cartelle cliniche spesso non corrispondono alla verità, perché vengono modificate. Attraverso la blockchain si può avere un sistema digitale che non può essere mai modificato perché ovviamente lo stesso dato viene inserito in una community e quindi allargato a tutti i possessori dell’informazione. Modificare un computer non ti permette di modificare tutta la rete e questo rappresenta la garanzia che il dato è assolutamente certo e modificabile. Cambia completamente il paradigma nel mondo sanitario: pensiamo al mondo delle survey per la parte che riguarda anche la creazione dei farmaci, quindi lo studio delle casistiche. Oggi abbiamo delle informazioni certe grazie proprio alla blockchain».

LEGGI: 300MILA CAUSE CONTRO I MEDICI, A MILANO UNA DENUNCIA AL GIORNO. ARBITRATO DELLA SALUTE E INNOVAZIONE COME SOLUZIONI

Nel corso dell’evento è stato dato spazio anche alle numerose vertenze e criticità che affliggono il comparto medico sanitario: dai turni massacranti alle borse di studio non corrisposte regolarmente agli specializzandi ‘78-2006 e ai colleghi di Medicina Generale fino appunto al sempre più preoccupante contenzioso medico-paziente. Alla presenza del segretario generale della FNOMCeO Roberto Monaco e del presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Milano, Roberto Carlo Rossi.

«Noi siamo qua per testimoniare attraverso una tecnologia innovativa – continua Massimo Tortorella – che con Consulcesi Tech siamo in grado di fornire a tutti gli operatori della sanità e a tutti gli stakeholder che lavorano in questo settore, quindi parliamo del mondo del farmaco, delle strutture sanitarie e del mondo dei singoli medici, applicandolo a qualsiasi elemento che riguarda i processi. Quindi la certezza dei processi, delle informazioni, della cartella clinica, del consenso informato, tutto ciò che in qualche modo appartiene ad una certificazione di carattere legale ma anche tecnico, attraverso la blockchain abbiamo la possibilità di applicare questa tecnologia per modernizzare i sistemi ancora un po’ obsoleti che la sanità italiana ancora porta con sé».

Articoli correlati
Bernardo (Fatebenefratelli Sacco Milano): «Il nostro reparto Covid 19 help modello per la sanità del futuro»
La Sanità Lombarda dall’inizio di marzo è  stata duramente ed improvvisamente messa alla prova dalla pandemia da SARS COV2. Gli ospedali pubblici sono stati letteralmente messi in ginocchio dal grande afflusso di pazienti e dalla relativa assenza di un sufficiente numero di posti letto. Dopo una lunga riflessione e pianificazione attenta ho deciso di convertire […]
di Luca Bernardo, Fatebenefratelli Sacco Milano
Covid-19, on line la prima collana formativa. Zucchiatti (Sanità in-Formazione): «Nozioni fondamentali per prevenire il contagio»
Consulcesi, attraverso il provider, ha realizzato una raccolta di materiale formativo indirizzato a tutti i professionisti sanitari: «I corsi ECM FAD della collana Covid-19 sono costruiti sulla base delle evidenze scientifiche attualmente disponibili e delle fonti ufficiali di informazione e aggiornamento»
Medici sentinelle anti-virus, Consulcesi lancia la prima collana ECM sul Covid-19
Formazione indispensabile per Fase 2. Esperienza cinese, gravidanza, diabete e sicurezza sul lavoro: «necessaria la formazione per affrontare e gestire la riapertura»
Consulcesi dona 6.000 mascherine FFP2 ai MMG. Scotti (FIMMG): «Ringrazio quanti sono al fianco dei medici»
Silvestro Scotti (FIMMG): «Attenzione a non abbassare la guardia, per la fase due servono cautele massime. Ringrazio quanti sono al fianco dei medici»
Carceri, primi pazienti guariti nella zona Covid realizzata a San Vittore e Bollate. Così il virus è stato tenuto sotto controllo
Lari (Direzione medica penitenziaria ASST Santi Paolo e Carlo): «Diagnosi precoci e cure specifiche per contenere i contagi». Ranieri (responsabile UO sanità penitenziaria Regione Lombardia): «Per la fase 2 tamponi rapidi e parziale ritorno all’attività didattica»
di Federica Bosco
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 22 maggio, sono 5.410.439 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 345.105 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA     Bollettino delle ore 18:00 de...
Lavoro

Covid-19 e Fase 2, come prevenire il contagio: ecco il vademecum per gli operatori sanitari

Le misure di protezione per gli operatori e i pazienti, l’organizzazione degli spazi di lavoro, la guida al corretto utilizzo dei Dpi, il triage telefonico, la sanificazione e la disinfezione degli ...
Salute

«A Piacenza onda d’urto impressionante, per questo abbiamo il più alto numero di morti». Parla il pioniere della lotta al virus Luigi Cavanna

L’oncologo noto per i suoi interventi ‘casa per casa’ per sconfiggere l’epidemia: «Azione precoce arma vincente, nessun paziente curato a domicilio è morto». E ricorda i primi giorni dell'e...