Mondo assicurativo 12 maggio 2015

Il mondo delle assicurazioni

La responsabilità contabile amministrativa del direttore sanitario

di Assicurazione

Sono direttore del Dipartimento delle Dipendenze Patologiche di una ASL e ad interim anche del Dipartimento di Salute Mentale. Sono uno specialista psichiatra che esercita soprattutto come direttore gestionale, firmando determine di liquidazione per un importo annuo particolarmente elevato (autorizzando il pagamento delle rette per i ricoveri dei pazienti presso comunità di riabilitazione). In questa posizione non posso escludere un mio errore. Ho in corso una polizza per la colpa grave, e mi chiedo se questa mi garantisce da questi rischi di natura amministrativa più che sanitaria. Se così non fosse, come comportarmi?

Da quel che riferisce sembra che Lei abbia in corso una classica polizza per la colpa grave di natura sanitaria. Dal punto di vista generale Lei può essere chiamato a rispondere di un danno solo nel caso in cui la Corte dei Conti sentenzi che questo sia stato cagionato da un suo comportamento gravemente colposo (o addirittura per dolo). Il comportamento erroneo può provocare danni di diversa natura riassumibili in due categorie:

– danno fisico e/o materiale ed eventuale danno patrimoniale conseguente a quello fisico materiale. In questa categoria si identifica il classico danno di Responsabilità sanitaria.

– danno patrimoniale puro, che non è conseguenza di un danno di natura fisico/materiale. Questa tipologia di danni, chiamata “contabile amministrativa”, è propria dei pubblici dipendenti che per la loro funzione gestiscono denaro e comunque risorse finanziarie della Pubblica Amministrazione.

Anche i sanitari, e non solo i dipendenti dei ruoli amministrativi,  sono esposti a tale responsabilità con una intensità che dipende dal ruolo rivestito nella loro azienda di appartenenza (specialmente i capi-dipartimento, i direttori di UOC, i direttori sanitari etc.) Orbene credo che la sua polizza non copra questo rischio. Al fine di completare la sua copertura dovrà dotarsi di una specifica polizza per la Responsabilità contabile amministrativa, presente sul mercato presso un numero limitato di compagnie e di broker.

Ennio Profeta – consulente SanitAssicura 

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Ex specializzandi, emendamento al Bilancio. Aiello (Ap): «Sbloccare transazione entro fine anno»

«Se andasse a buon fine la questione ex specializzandi si potrebbe sbloccare il turnover e finanziare le scuole di specializzazione» così il Senatore nell’intervista esclusiva a Sanità Informazi...
Salute

Fabrizio Frizzi: «Sulla salute non si scherza, ecco perché voglio medici aggiornati e voglio sapere tutto…»

Il popolare conduttore ai microfoni di Sanità Informazione parla del suo rapporto con la salute ed i camici bianchi: «Non sono ipocondriaco, ma sto attento ai segnali». Il racconto di quando donò ...
Lavoro

Cumulo contributivo, la carica dei 130mila. Oliveti: «Siamo pronti ma non è giusto che sia l’Inps a pagare i medici…»

«Il cumulo è diritto di civiltà, ma l’Enpam già prevedeva totalizzazione interna gratuita». A Sanità Informazione, il commento del Presidente della Cassa previdenziale dei medici Alberto Olive...