Voci della Sanità 18 Marzo 2022 16:08

Chimici Fisici, Nausicaa Orlandi confermata alla guida della Federazione. Rinnovato il Comitato Centrale

La rielezione del Presidente uscente Orlandi è stata decretata per unanimità nel corso della prima riunione del nuovo Comitato Centrale della Federazione Nazionale

Si sono tenute nelle giornate del 12 e 13 marzo scorso a Roma le elezioni per il rinnovo del Comitato Centrale e del Collegio dei Revisori dei Conti (quadriennio 2022-2026) della Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e dei Fisici, a cui ha fatto seguito l’insediamento e la nomina delle cariche istituzionali nella giornata del 17.03.2022.

Nausicaa Orlandi è stata confermata alla guida della Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e dei Fisici per il prossimo quadriennio 2022-2026. La rielezione del Presidente uscente Orlandi è stata decretata per unanimità nel corso della prima riunione del nuovo Comitato Centrale della Federazione Nazionale.

Nell’occasione sono state definite anche le cariche interne del nuovo Comitato Centrale. Confermato anche il Tesoriere, Mauro Bocciarelli. Nuovi a livello nazionale ma conosciuti a livello locale rispettivamente il Segretario Francesca Piccioli, Presidente dell’Ordine Regionale della Toscana, ed il Vice Presidente Martino Di Serio, già vice Presidente dell’Ordine Regionale della Campania.

«La prima riunione di Comitato Centrale ha ribadito la grande comunione d’intenti che anima tutti noi nello spirito di proseguire nel solco tracciato volto a valorizzare e tutelare la professione e la professionalità dei Chimici e dei Fisici  – ha commentato Nausicaa Orlandi  -. Lo dimostra il fatto che tutte le cariche sono state approvate all’unanimità. Quello che si è concluso è stato un mandato complesso, perché di rivoluzione e transizione delle nostre Professioni». 

«La Federazione, con il lavoro svolto, è diventata un punto di riferimento a garanzia degli interessi e dell’equilibrio delle categorie, a supporto degli Ordini e delle Istituzioni. E questa nuova consiliatura, che trova rinnovata energia con colleghi chimici e fisici appartenenti a diversi settori professionali e da tutto il territorio nazionale, si pone in continuità con quella che l’ha appena preceduta e porterà avanti gli obiettivi della categoria in maniera sinergica». 

Con queste elezioni si completa il percorso di rinnovo prima degli organi degli Ordini territoriali e successivamente della Federazione Nazionale nelle more della Legge n. 3 del 11 gennaio 2018, che ha visto finalmente entrambe le categorie professionali di Chimico e Fisico essere presenti negli organi direttivi locali e nazionali. Merita ricordare che nella Federazione Nazionale sono presenti ad oggi il 82 % di professionisti Chimici e il 18 % di professionisti Fisici, percentuale che si rispecchia nella nuova composizione della Federazione.

Il Comitato Centrale ed il Collegio dei Revisori dei Conti, che resterà in carica per i prossimi quattro anni, è frutto di una coesione di professionisti chimici e fisici, fortemente motivati, coesi e affiatati, con un programma generale e di dettaglio posto a base della lista Professione Insieme che li ha visti vincenti in queste elezioni.

«Abbiamo voluto chiamare la nostra lista Professione Insieme – commenta Orlandi – perché le nostre professioni sono presenti in tutto il nostro Paese, in tutti i contesti lavorativi, per garantire i diritti alla salute, alla tutela dell’ambiente, alla salute e sicurezza sul lavoro, alla sicurezza di prodotti ed alimenti, all’autodeterminazione, all’uguaglianza, all’equità. Abbiamo ribadito l’importanza del lavorare “insieme” con un programma che vede centrale il supporto ed il coinvolgimento degli Ordini territoriali, poiché solamente insieme si possono raggiungere traguardi importanti per le nostre categorie, mettendo in campo le migliori energie, conoscenze e competenze presenti sul territorio nazionale». 

Prosegue Orlandi: «Viviamo un momento storico particolarmente importante per i nostri professionisti, nella piena attuazione di un PNRR che non può prescindere dalle competenze di Chimici e Fisici in temi come salute, ambiente, sostenibilità, innovazione, sicurezza sul lavoro, e nella riorganizzazione più efficiente del SSN con l’istituzione di un SNPS che auspichiamo fin d’ora preveda l’inserimento in organico di più Chimici e Fisici, parimenti al riconoscimento della necessità delle nostre competenze all’interno delle Agenzie per l’Ambiente. Sarà un mandato, inoltre, che vedrà la definizione delle lauree professionalizzanti di Chimico e di Fisico, e che speriamo veda finalmente il pieno riconoscimento delle competenze dei Chimici e dei Fisici, con la revisione del DPR 328/2001». 

«Il nostro mandato – commenta infine la Presidente Orlandi – comincia nel segno della partecipazione e dell’unità di intenti che hanno come obiettivo ultimo la conferma per Chimici e Fisici di un ruolo sociale, professionale e politico nel senso più elevato del termine, a garanzia della Professione e dei diritti costituzionalmente previsti della Salute e dell’Ambiente». 

I componenti del Comitato Centrale sono i seguenti: 

Presidente

Dott. Chim. Orlandi Nausicaa 

Vicepresidente

Prof. Chim. Di Serio Martino 

Tesoriere

Dott. Chim. Bocciarelli Mauro 

Segretario

Dott. Chim. Piccioli Francesca 

Componenti

Dott. Fis. Aragno Danilo 

Dott. Fis. Berardi Paola 

Prof. Fis. Castellano Alfredo 

Dott. Chim. Manigrassi Damiano Antonio Paolo 

Dott. Chim. Milesi Luigi 

Dott. Chim. Nicolì Vincenzo 

Dott. Chim. Panzera Giuseppe Salvatore

Dott. Chim. Pozzi Luigi 

Dott. Chim. Sinigallia Riccardo

Dott. Chim. Tomasso Renato Alberto

Dott. Chim. Tringali Giuseppe

Il Collegio dei Revisori è costituito da:

Componenti effettivi

Dott. Chim. Congiu Raffaele 

Dott. Chim. Gianessi Raffaele 

Componente supplente

Dott. Fis.   Moresco Paola

 

Articoli correlati
Papa Francesco “Chimico onorario”, la pergamena conferita dalla Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e dei Fisici
Questo riconoscimento è stato attribuito al Santo Padre “per la Sua vicinanza alle Scienze Chimiche quali fondamento delle attività poste a tutela e a salvaguardia dell’ambiente"
Giornata della Salute, Orlandi (FNCF): «Chimici e Fisici fondamentali per garantire la salute ambientale»
Anche i Chimici e Fisici celebrano il 7 aprile la Giornata Mondiale della Salute, a ricordo della fondazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità avvenuta nel 1948, e per rimarcare l’obiettivo di garantire a tutta la popolazione la salute intesa come “uno stato di totale benessere fisico, mentale e sociale” e non semplicemente come “assenza di malattie […]
Sicurezza sul lavoro, lettera FNCF al governo: «Esperti chimici e fisici siano presenti nelle aziende e negli enti preposti al controllo»
«Le morti bianche non vedono flessione e nei vari settori del mondo manifatturiero e dei servizi si registrano continui incidenti sul lavoro con esiti fatali e preoccupano gli infortuni e le malattie professionali che colpiscono silenziosamente i lavoratori di comparti diversi». Così si legge nell’incipit di una lettera inviata dalla Federazione degli Ordini dei Chimici […]
FNCF e Società Italiana di Fisica insieme per la divulgazione e la formazione scientifica 
Un accordo che vedrà la costituzione di un Comitato di Indirizzo per la realizzazione di importanti iniziative nel mondo della Fisica rivolte a giovani e professionisti
Chimici-Fisici e Società Chimica Italiana insieme per la divulgazione e la formazione scientifica 
L'accordo vedrà la costituzione di un Comitato di Indirizzo per la realizzazione di importanti iniziative nel mondo della Chimica rivolte a giovani e professionisti
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 1° luglio, sono 547.500.575 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.335.874 i decessi. Ad oggi, oltre 11,74 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Il vaccino può causare il Long Covid?

Uno studio americano ha segnalato una serie di sintomi legati alla vaccinazione anti-Covid. Ma per gli esperti non si tratta di Long Covid, ma solo di normali effetti collaterali