Gli Esperti Rispondono 27 agosto 2018

Risarcimento danni per responsabilità medica: cosa deve provare il paziente per ottenere la condanna del medico?

Recentemente la Corte di Cassazione si è pronunciata delineando in maniera molto chiara proprio questa questione.  Con la sentenza 19204/18 ha infatti precisato che, stante la sussistenza del danno, il paziente non è tenuto a dimostrare la colpa del medico, ma quanto meno la connessione fra la condotta di quest’ultimo e le conseguenze dannose. Se […]

Recentemente la Corte di Cassazione si è pronunciata delineando in maniera molto chiara proprio questa questione.  Con la sentenza 19204/18 ha infatti precisato che, stante la sussistenza del danno, il paziente non è tenuto a dimostrare la colpa del medico, ma quanto meno la connessione fra la condotta di quest’ultimo e le conseguenze dannose. Se tale connessione non riesce ad essere dimostrata in sede di giudizio, la domanda di risarcimento deve essere rigettata.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

E-fattura, Marino (OMCeO Roma): «Dal 2019 cambia tutto, professionisti sanitari si attivino o rischio sanzioni»

«Per attivare la procedura occorre il ‘sistema d’interscambio’: ecco come funziona» così Emanuela Marino dell’Ufficio relazioni con il pubblico dell’OMCeO Roma parla delle novità in mate...
Lavoro

Allarme chirurghi, Marini (Acoi): «Specialità scelta solo da 90 giovani. Siamo tra i migliori al mondo, appello alle istituzioni»

Il messaggio lanciato da Sic e Acoi riunite in congresso: «Sostenete la chirurgia italiana che, nonostante tutto, c’è ed è forte. Contenzioso medico-legale e stipendi tra i peggiori in Europa dis...
Formazione

Caos numero chiuso: tra annunci di abolizione e ondate di ricorsi

Governo vara stop ai test medicina, poi la retromarcia. Spiazzati Grillo (Salute) e Bussetti (MIUR): «Aumento accessi e borse di studio». Anelli (FNOMCeO): «Risolvere imbuto formativo». Ma l’esa...