18 Maggio 2020

Che cos’è il diritto all’oblio e come cancellare da Internet informazioni pregiudizievoli

Viviamo un momento storico in cui medici e professionisti sanitari sono tornati nel cuore della popolazione. Oggi sono eroi e angeli, ma fino a poco più di due mesi fa il primo pensiero che nasceva quando ci si doveva sottoporre ad una visita o ad un intervento chirurgico era quello di cercare online il nome […]

Viviamo un momento storico in cui medici e professionisti sanitari sono tornati nel cuore della popolazione. Oggi sono eroi e angeli, ma fino a poco più di due mesi fa il primo pensiero che nasceva quando ci si doveva sottoporre ad una visita o ad un intervento chirurgico era quello di cercare online il nome del medico e studiare recensioni, notizie o commenti di altri pazienti. E se i risultati erano negativi, sorgeva immediatamente il dubbio sulla professionalità del camice bianco, e magari si decideva di rivolgersi a qualcun altro.

Molto probabilmente quando tutto questo sarà finito ci comporteremo proprio come prima, diffidando di tutti e tutto, in barba a chi sperava in un miglioramento o cambiamento positivo. E allora è importante sapere che è un diritto di tutti noi richiedere la rimozione da Internet di informazioni pregiudizievoli: si chiama diritto all’oblio, e in questo video il professor Marco Camisani Calzolari, tra i massimi esperti digitali e del web, spiega di cosa si tratta.

 

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 30 novembre, sono 62.789.645 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.460.049 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 30 novembre...
Voci della Sanità

Manovra 2021, prevista indennità per gli infermieri. Beux (FNO TSRM e PSTRP): «Offesa alle altre professioni sanitarie, si premi il merito»

L’articolo 66 della bozza della Legge di Bilancio prevede una indennità di “specificità infermieristica” in vigore a partire dal primo gennaio 2021. Ma il Presidente del maxi Ordine delle prof...
Salute

Covid-19, Stefano Vella: «Dall’HIV abbiamo imparato che i virus vanno affamati»

Intervista a Stefano Vella dell'Università Cattolica di Roma: «Pandemia dichiarata colpevolmente in ritardo, ci siamo fidati della SARS. Testare tutti è impossibile, dobbiamo raggiungere una copert...
di Tommaso Caldarelli