18 Maggio 2020

Che cos’è il diritto all’oblio e come cancellare da Internet informazioni pregiudizievoli

Viviamo un momento storico in cui medici e professionisti sanitari sono tornati nel cuore della popolazione. Oggi sono eroi e angeli, ma fino a poco più di due mesi fa il primo pensiero che nasceva quando ci si doveva sottoporre ad una visita o ad un intervento chirurgico era quello di cercare online il nome […]

Viviamo un momento storico in cui medici e professionisti sanitari sono tornati nel cuore della popolazione. Oggi sono eroi e angeli, ma fino a poco più di due mesi fa il primo pensiero che nasceva quando ci si doveva sottoporre ad una visita o ad un intervento chirurgico era quello di cercare online il nome del medico e studiare recensioni, notizie o commenti di altri pazienti. E se i risultati erano negativi, sorgeva immediatamente il dubbio sulla professionalità del camice bianco, e magari si decideva di rivolgersi a qualcun altro.

Molto probabilmente quando tutto questo sarà finito ci comporteremo proprio come prima, diffidando di tutti e tutto, in barba a chi sperava in un miglioramento o cambiamento positivo. E allora è importante sapere che è un diritto di tutti noi richiedere la rimozione da Internet di informazioni pregiudizievoli: si chiama diritto all’oblio, e in questo video il professor Marco Camisani Calzolari, tra i massimi esperti digitali e del web, spiega di cosa si tratta.

 

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 23 ottobre, sono 41.705.699 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.137.333 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 23 ottobre: Ad oggi in I...
Contributi e Opinioni

«Tamponi Covid sui bambini: troppe prescrizioni che non tengono conto dei rischi intra-procedurali»

di prof. Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche all’Università degli Studi di Firenze
di Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche, Università di Firenze
Salute

Covid-19, chi sono e cosa devono fare i contatti stretti di un positivo? Il vademecum del Ministero della Salute

In quali casi si può parlare di "contatto stretto"? Il Ministero della Salute spiega tutte le possibili situazioni in cui ci si può trovare