Giorgio Trizzino

26 marzo 2018

Giorgio Trizzino

Deputato del Movimento Cinque Stelle. Specialista in Igiene e medicina preventiva, Chirurgia toracica, Chirurgia generale. È direttore sanitario dell’ospedale Civico di Palermo.

Salute 16 gennaio 2019

Rapporto annuale Aiop, 20 milioni di italiani bloccati da liste di attesa. Barbara Cittadini: «Pronti a contribuire per risolvere problema»

A Roma il 16esimo Report Ospedali&Salute. Un italiano su tre insoddisfatto dell’SSN, 50% ricorre a Pronto soccorso per ridurre tempi di attesa. La presidente dell’Associazione Italiana Ospedalità Privata sottolinea: «Governo ha iniziato bene». «I tetti di spesa per la sanità privata accreditata saranno rivisti sicuramente», annuncia il Sottosegretario alla Salute Luca Coletto

Salute 30 gennaio 2018

Elezioni, ecco i medici in corsa: Mandelli confermato per Forza Italia. Trizzino e Di Manici per il M5S. Il Pd punta su Siani

Chiuse le liste, è tempo di bilanci. Per i pentastellati in corsa anche il medico collaboratore di Emergency Maurizio Angeloni. Il neurologo Daniele Bosone candidato a Pavia per i Dem. Leu schiera Antonio Nocchetti, presidente dell’Associazione ‘Tutti a scuola’. Tanti i camici bianchi nel centrodestra

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

Formazione ECM, tutte le novità 2019: dall’aggiornamento all’estero alla certificazione

Un dovere sentito sempre più come opportunità professionale. Ecco, in una rapida carrellata, i principali cambiamenti che hanno investito negli ultimi anni il sistema dell’Educazione Continua in M...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, Beux (TSRM e PSTRP): «Condividiamo obiettivi ma così si rischia sanatoria. In decreti attuativi si ponga rimedio o faremo da soli»

Il provvedimento inserito in legge di Bilancio prevede che chi ha lavorato 36 mesi negli ultimi 10 anni possa continuare ad esercitare anche senza i titoli per iscriversi al maxi Ordine delle professi...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, la bocciatura dei fisioterapisti. Tavarnelli (Aifi): «Si riaprano i percorsi di equivalenza già previsti dalla legge 42 del ’99»

Il presidente Aifi: «Senza un passo indietro si rischia una sanatoria globale, una grande confusione per il cittadino ed una scarsissima tutela della sua salute»
di Isabella Faggiano