Stop Ingiustizie Bancarie 2 febbraio 2016

Mutui irregolari, Giorgia Meloni: «Così le banche possono toglierti la casa»

In Italia vige ancora l’anatocismo ed una serie di strumenti con i quali le banche letteralmente si “fregano” le case della gente». Giorgia Meloni, deputata e leader di Fratelli d’Italia, è scesa in piazza al fianco delle vittime del decreto Salvabanche, richiamando l’attenzione sulle numerose irregolarità del sistema creditizio italiano. Partendo dal caso delle obbligazioni […]

di Anatocismo

In Italia vige ancora l’anatocismo ed una serie di strumenti con i quali le banche letteralmente si “fregano” le case della gente». Giorgia Meloni, deputata e leader di Fratelli d’Italia, è scesa in piazza al fianco delle vittime del decreto Salvabanche, richiamando l’attenzione sulle numerose irregolarità del sistema creditizio italiano.

Partendo dal caso delle obbligazioni subordinate – proprio a proposito dei mutui irregolari – l’ex ministro  ha posto l’attenzione, al microfono di www.stopingiustiziebancarie.it anche sui rischi connessi al prestito vitalizio ipotecario (concesso agli over 60 con la garanzia della proprietà dell’immobile in caso di morte).

Pur sostenendo le manifestazioni di protesta, l’onorevole Meloni ha giudicato positivamente la corsa ai tribunali per ottenere giustizia attraverso i ricorsi: «Anche se – ha aggiunto – il governo con il decreto di novembre ha impedito ai cittadini di potersi rivalere direttamente su chi li ha truffati».

In attesa di sapere se e come verranno rimborsati gli obbligazionisti che hanno perso tutti i loro risparmi con il bail in, cresce la preoccupazione di poter perdere anche la casa (dopo i soldi). Sotto la lente i mutui irregolari con un servizio di Striscia la notizia che ha fatto emergere il caso dei coefficienti misteriosi: nelle rate veniva applicato un tasso di interesse superiore a quello concordato. La pubblicità ingannevole è già costata cara a numerose banche, costrette – sia dopo sentenze, sia con accordi stragiudiziali – a risarcire i cittadini. Questo sta continuando ad avvenire anche per anatocismo bancario e usura.

Nel frattempo il ministro all’Economia Pier Carlo Padoan ha trovato l’accordo con l’Ue per salvare i crediti in sofferenza con la creazione di una bad bank che aiuterà le banche con un aiuto “mascherato” dello Stato. Il governo ha, invece, tenuto di nuovo botta, respingendo le mozioni di sfiducia sul conflitto di interesse contestato al ministro alle riforme costituzionali Maria Elena Boschi per i rapporti della sua famiglia con Banca Etruria.

Articoli correlati
Linfoma e leucemia linfoblastica, Ue approva prima terapia cellulare con linfociti T
L’annuncio dato da Novartis. La “tisagenlecleucel” è l’unica cura con recettore antigenico chimerico che ha avuto approvazione regolatoria dall’Unione europea
Meritocrazia, stop precariato ed estensione cure sanitarie: ecco il programma Sanità del centrodestra
Nel decalogo della coalizione anche più sostegno alla famiglia e centralità del rapporto medico-paziente nel circuito dell'assistenza sanitaria. Il patto firmato ad Arcore da Berlusconi, Meloni e Salvini
Il “Salvabanche” gli toglie 50mila euro, imprenditore ternano fa ricorso
Ritrovarsi con 50mila euro in meno da un giorno all’altro. Precisamente il 22 novembre 2015, quando quasi un miliardo e mezzo di euro è andato in fumo in seguito all’approvazione, da parte del Governo, del Decreto “Salvabanche”. Un’ingiustizia (anzi, una «fregatura», come la chiama Giuseppe Alunni, imprenditore ternano da anni nel settore delle forniture tecniche […]
Il cliente chiede alla banca i documenti sul suo mutuo? Ecco come gli istituti (illegittimamente) aumentano i costi
10, 20, addirittura 30 euro per ogni foglio. Secondo un recente articolo di approfondimento pubblicato da Plus24 – Il Sole 24 Ore – sono questi i costi che le banche applicano ai documenti, spesso voluminosi, richiesti dai clienti per fare luce sulla loro situazione. I noti casi di anatocismo, usura bancaria e pubblicità ingannevole, infatti, […]
Anatocismo, negato l’ordine di esibizione se non è stata raccolta tutta la documentazione
C’è chi porta in causa una banca per sospetto anatocismo o tassi usurari e chiede al giudice un ordine di esibizione nei confronti dello stesso istituto in relazione a contratti ed estratti conto scalari. Accade però che l’ordine viene negato perché il soggetto danneggiato non si è precedentemente attivato per ottenere la documentazione necessaria attraverso […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Allarme chirurghi, Marini (Acoi): «Specialità scelta solo da 90 giovani. Siamo tra i migliori al mondo, appello alle istituzioni»

Il messaggio lanciato da Sic e Acoi riunite in congresso: «Sostenete la chirurgia italiana che, nonostante tutto, c’è ed è forte. Contenzioso medico-legale e stipendi tra i peggiori in Europa dis...
Formazione

Caos numero chiuso: tra annunci di abolizione e ondate di ricorsi

Governo vara stop ai test medicina, poi la retromarcia. Spiazzati Grillo (Salute) e Bussetti (MIUR): «Aumento accessi e borse di studio». Anelli (FNOMCeO): «Risolvere imbuto formativo». Ma l’esa...
Formazione

Rivalidazione, controlli, autoformazione e crediti FAD: tutte le novità ECM in arrivo entro la fine dell’anno

Si avvicina infatti la scadenza del secondo segmento del triennio formativo 2017-2019: la verifica dei crediti ECM raccolti dai medici per il triennio 2014-2016 comincerà con l’inizio del 2019. Ane...