Stop Ingiustizie Bancarie 15 Marzo 2016 16:12

BCE azzera tassi, ma molti mutui restano irregolari. Girotto (M5S): «Parte la Commissione d’inchiesta» 

Con le banche si vince facile: le irregolarità sono veramente tante e per questo abbiamo chiesto l’istituzione di una commissione d’inchiesta». Il senatore del M5S Gianni Girotto (Commissione Industria, Commercio e Turismo) anticipa le intenzioni dei Cinque Stelle di accendere i riflettori in Parlamento sul comportamento delle banche con l’obiettivo di tutelare i risparmiatori e […]

di Anatocismo

Con le banche si vince facile: le irregolarità sono veramente tante e per questo abbiamo chiesto l’istituzione di una commissione d’inchiesta». Il senatore del M5S Gianni Girotto (Commissione Industria, Commercio e Turismo) anticipa le intenzioni dei Cinque Stelle di accendere i riflettori in Parlamento sul comportamento delle banche con l’obiettivo di tutelare i risparmiatori e sanzionare pesantemente gli istituti di credito per anatocismo bancario, mutui irregolari, tassi usurari, pubblicità ingannevole e bail in.

Questioni di forte attualità da mesi e di nuovo al centro del dibattito anche alla luce della decisione della Bce di tagliare i tassi a zero. Le banche saranno sì incentivare a prestare più soldi, ma dovranno sborsare più soldi per la liquidità che terranno ferma. Il taglio del costo del denaro consentirà di avere rate più basse sui mutui, sui quali però continuano ad esserci forti irregolarità.

In un recente articolo, il Fatto Quotidiano ha posto l’attenzione sul tasso variabile che la banca applica sui mutui. «Nonostante oggi il tasso euribor a cui di solito sono agganciati sia sottozero – si legge nell’articolo -, per calcolare lo “spread” concordato con il cliente partono da zero. Con il risultato che il mutuatario paga più del dovuto». Secondo Il Sole 24 Ore, la pratica è già finita nel mirino della Banca d’Italia, che qualche settimana fa ha inviato agli istituti di credito una lettera in cui li ammonisce ad «attenersi a uno scrupoloso rispetto della normativa di trasparenza e correttezza delle condizioni pattuite con la clientela». Non solo: via Nazionale, che ha ricevuto molte segnalazioni in merito, avverte che le banche devono restituire quello che hanno intascato in più applicando questo “trucchetto”: il cliente che ritiene di essere stato raggirato può, dunque, presentare un esposto alla Banca d’Italia e fare ricorso all’Arbitro bancario finanziario (ABF).

Il senatore Girotto concentra la sua attenzione proprio su anatocismo bancario e mutui: «L’anatocismo – afferma – è una pratica che da gennaio 2014 è illegale ma le banche continuano a praticarla. Questo ci costa 2 miliardi di euro all’anno, o meglio costa ai cittadini e ai risparmiatori, spesso inconsapevolmente visto che molti non sanno che l’anatocismo consiste negli interessi sugli interessi. Su questo ho fatto un intervento di fine Aula per denunciare la situazione ed invitare la maggioranza a sanare questa mancanza. Bisogna distinguere tra pratiche poco lecite, etiche o immorali e pratiche propriamente illegali. Un esempio classico è la portabilità dei mutui. Molto spesso – prosegue – le banche continuano a caricare di costi questa portabilità sapendo che molto spesso il cittadino non sa che questa pratica deve essere fatta a costo zero. E poi le banche contano sul fatto che vengono chiamate in causa e preferiscono transare senza arrivare in causa».

Il M5S oltre a mettere in piedi una serie di proteste in Aula e a Palazzo Chigi, sta sollecitando una Commissione d’inchiesta, «perché il problema è immenso – conclude il senatore Girotto – ed il governo aveva proposto un fondo da 100 milioni che è assolutamente insufficiente. Qui si tratta di sanare completamente. Noi avevamo proposto tecniche antecedenti per non arrivare a questa conclusione così drammatica per 13mila clienti, mi riferisco agli obbligazionisti delle 4 banche interessate del decreto del 22 novembre: si tratta di 430 milioni di crediti scomparsi relativi alle obbligazioni subordinate. Ci vuole, però, una forte volontà politica di risolvere in maniera strutturale la situazione».

Articoli correlati
Enpam: via al bando 2021 per i mutui della prima casa
Ecco i requisiti del nuovo bando Enpam 2021 per la concessione di mutui ipotecari ai propri iscritti
Giudici in soccorso delle vittime di anatocismo
Un’importante sentenza della Corte d’Appello de l’Aquila del 2 agosto fissa nuovi paletti a tutela delle vittime dell’anatocismo bancario. La sentenza stabilisce che quando cliente e banca non abbiano pattuito in maniera corretta ed espressa l’applicazione di interessi ultralegali, ovvero superiori rispetto a quelli previsti dalla legge, alla banca non sono dovuti né gli interessi […]
Il cliente chiede alla banca i documenti sul suo mutuo? Ecco come gli istituti (illegittimamente) aumentano i costi
10, 20, addirittura 30 euro per ogni foglio. Secondo un recente articolo di approfondimento pubblicato da Plus24 – Il Sole 24 Ore – sono questi i costi che le banche applicano ai documenti, spesso voluminosi, richiesti dai clienti per fare luce sulla loro situazione. I noti casi di anatocismo, usura bancaria e pubblicità ingannevole, infatti, […]
Irregolarità bancarie, la sentenza: “Illegittimo l’anatocismo su conto corrente”
L’anatocismo è vietato per contratti di conto corrente stipulati prima del 22 aprile del 2000. Lo ha stabilito il Tribunale di Treviso con una sentenza emanata il 30 giugno scorso, che sancisce la nullità delle pratiche di anatocismo bancario trimestrale su estratto conto. In particolare, in un caso del genere si configurerebbe una violazione dell’articolo […]
Anatocismo bancario e interessi usurari, così cinque orafi hanno vinto la battaglia contro le banche
Un conto da 261mila euro. È questo l’ammontare della salatissima richiesta che cinque orafi di Arezzo si sono visti recapitare da un istituto di credito in seguito al fallimento della società di cui erano anche fideiussori. Una somma enorme che, com’è ovvio, i diretti interessati non avevano assolutamente alcuna voglia di pagare, anche perché ritenuta […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 17 settembre, sono 227.070.462 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.670.479 i decessi. Ad oggi, oltre 5,81 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Salute

Aumentano i contagi tra i sanitari: 600% in più in un mese, l’84% sono infermieri

La presidente FNOPI Mangiacavalli interpreta i dati dell'ISS. Anche nel Regno Unito gli studi confermano che la protezione dall'infezione si riduce dopo 5 mesi dalla seconda dose per Pfizer e AstraZen...
Salute

Pericarditi e miocarditi dopo il vaccino, Perrone Filardi (SIC): «Casi rari e mai gravi»

Dopo i casi della pallavolista Marcon e del calciatore Obiang colpiti da pericardite e miocardite, la parola al professor Pasquale Perrone Filardi, presidente eletto della Società Italiana di C...
di Federica Bosco