Speciale del 02 marzo 2018

Speciale elezioni 2018

Il 4 marzo l’Italia vota il Parlamento e i consigli regionali del Lazio e della Lombardia. La campagna elettorale volge dunque al termine e prima di segnare sulla scheda la preferenza, Sanità Informazione mette sotto la lente d’ingrandimento le varie proposte politiche sul fronte sanità, istituendo un confronto fra tutte le parti coinvolte

Regionali Lombardia, è corsa a sette: Fontana punta sull’autonomia, Gori chiede revisione superticket

Il 4 marzo si vota anche per eleggere il nuovo Consiglio regionale della Lombardia. Oltre a centrodestra e centrosinistra e partiti minori, in corsa Rosati (LeU) che propone norme più stringenti per l’intramoenia e Violi (M5S), che tra le priorità ha la riduzione delle liste d’attesa

Regionali Lazio, otto gli sfidanti di Zingaretti. Liste d’attesa e precariato al centro dei programmi sanità

Si accende la sfida per la Pisana a pochi giorni dal voto. Il presidente uscente: «Bene fine commissariamento, ora bisogna portare i risultati raggiunti dentro la vita del mondo sanitario. Parisi (centrodestra): «Serve razionalizzare la spesa e investire in tecnologie». Lombardi (M5S): «Abbatteremo liste d’attesa e avvieremo revisione intramoenia»

Stress, cene elettorali, viaggi continui, lunghi discorsi e innumerevoli incontri: quant’è dura la vita dei candidati

Il Segretario nazionale della Fimmg (Federazione italiana medici di medicina generale) Silvestro Scotti analizza le trappole per la salute dei candidati, evidenziando come affrontare al meglio le ultime ore di campagna elettorale

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Lavoro

Allarme chirurghi, Marini (Acoi): «Specialità scelta solo da 90 giovani. Siamo tra i migliori al mondo, appello alle istituzioni»

Il messaggio lanciato da Sic e Acoi riunite in congresso: «Sostenete la chirurgia italiana che, nonostante tutto, c’è ed è forte. Contenzioso medico-legale e stipendi tra i peggiori in Europa dis...