Speciale del 02 marzo 2018

Speciale elezioni 2018

Il 4 marzo l’Italia vota il Parlamento e i consigli regionali del Lazio e della Lombardia. La campagna elettorale volge dunque al termine e prima di segnare sulla scheda la preferenza, Sanità Informazione mette sotto la lente d’ingrandimento le varie proposte politiche sul fronte sanità, istituendo un confronto fra tutte le parti coinvolte

Regionali Lombardia, è corsa a sette: Fontana punta sull’autonomia, Gori chiede revisione superticket

Il 4 marzo si vota anche per eleggere il nuovo Consiglio regionale della Lombardia. Oltre a centrodestra e centrosinistra e partiti minori, in corsa Rosati (LeU) che propone norme più stringenti per l’intramoenia e Violi (M5S), che tra le priorità ha la riduzione delle liste d’attesa

Regionali Lazio, otto gli sfidanti di Zingaretti. Liste d’attesa e precariato al centro dei programmi sanità

Si accende la sfida per la Pisana a pochi giorni dal voto. Il presidente uscente: «Bene fine commissariamento, ora bisogna portare i risultati raggiunti dentro la vita del mondo sanitario. Parisi (centrodestra): «Serve razionalizzare la spesa e investire in tecnologie». Lombardi (M5S): «Abbatteremo liste d’attesa e avvieremo revisione intramoenia»

Stress, cene elettorali, viaggi continui, lunghi discorsi e innumerevoli incontri: quant’è dura la vita dei candidati

Il Segretario nazionale della Fimmg (Federazione italiana medici di medicina generale) Silvestro Scotti analizza le trappole per la salute dei candidati, evidenziando come affrontare al meglio le ultime ore di campagna elettorale

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Il medico di famiglia che paga di tasca propria lo psicologo per i suoi pazienti: la storia di Antonio Antonaci

A Galatina i “precursori” del decreto Calabria. La psicologa: «La compresenza di queste due figure professionali all’interno dello studio di medicina generale limita l’assunzione di farmaci e...
di Isabella Faggiano
Lavoro

Riposo dopo la reperibilità, Spedicato (Fems): «In altri Paesi europei sempre garantito recupero di 24-48 ore»

La delegata della Federazione europea dei medici salariati illustra il funzionamento dell’istituto della reperibilità nel resto d’Europa: in Slovenia c’è una soglia limite oltre la quale diven...
di Giovanni Cedrone e Giulia Cavalcanti
Lavoro

Pronta reperibilità, ecco perché il nuovo contratto dei medici potrebbe violare la direttiva europea sulle 11 ore di riposo

L’ipotesi di CCNL dei medici, all’articolo 27, sembra derogare dalla direttiva Ue 88 del 2003 che sancisce le 11 ore di riposo consecutive. Sindacati sul piede di guerra. I casi di Francia, Spagna...
di Cesare Buquicchio e Giovanni Cedrone