Salute 30 Giugno 2020

Nasce RelaCare, la federazione delle malattie immunomediate per fare rete intorno al paziente

Pelagalli (RelaCare): «Riprendere cure sospese durante il lockdown con una struttura in grado di offrire consulenza e sostegno a chi soffre di patologie croniche»

di Federica Bosco

Nasce la federazione RelaCare. Nel suo nome il messaggio portante della sua funzione, ovvero relazione di cura per conseguire gli interessi comuni dei pazienti affetti da malattie immunomediate. Una realtà complessa che dopo il periodo di lockdown a causa del Covid necessita di particolare attenzione, come spiega la portavoce Maddalena Pelagalli.

«Le problematiche sono state la sospensione di tutti i laboratori e quindi chi era in attesa di una diagnosi si è trovato spiazzato – ammette Maddalena Pelagalli, mentre racconta la sua esperienza -. Chi, come me, era in cura con terapie prefissate, ha avuto problemi nel ritirare i referti e nel fare le visite in ospedale perché chiaramente tutto era stato congelato per evitare che ci fosse, oltre alla malattia di cui era portatore, la possibilità di prendere il Covid. Nel mio caso sono affetta da una malattia reumatologica ed ho necessità di prendere l’idrossiclorochina, ma in quei giorni era impossibile reperirla. Quindi c’è stato un momento di sospensione totale delle terapie, che ora stiamo cercando di rimettere sui giusti binari. Per questo motivo abbiamo convogliato diverse associazioni di malattie immunomediate in un unico ambito, sul territorio e a livello nazionale, per chi ha patologie gastrointestinali, allergiche, dermatologiche e reumatologiche. Quindi ciò che ci accomuna è la centralità della persona che spesso ha più comorbidità. D’ora in poi non ci sarà più la persona che va in associazione per ogni singolo riferimento, ma troverà nella federazione una risposta comune che darà a tutti la possibilità di poter interagire in maniera unitaria e comoda. Insomma, una presa in carico globale».

LEGGI ANCHE: INTERVISTA AD ALBERTO OLIVETI, RIELETTO PRESIDENTE DELL’ENPAM: «ECCO I 5 OBIETTIVI DEI PROSSIMI 5 ANNI»

Al progetto RelaCare prendono parte importanti realtà associative operanti su tutto il territorio nazionale: ADIPSO, ALAMA, A.M.I.C.I. Lazio, A.M.I.C.I. Lombardia, A.M.I.C.I. Marche, M.I.Cro. Italia OdV, M.I.Cro Onlus. Enti che hanno deciso di fare rete per offrire ai pazienti delle oltre 80 diverse malattie autoimmuni che colpiscono circa il 5% della popolazione occidentale, migliori cure e un percorso semplificato.

«Siccome tutti ci chiedono a livello associazionistico di fare corpo unico perché una voce forte è meglio di tante voci sparpagliate – chiosa Pelagalli – abbiamo fatto uno sforzo per cercare di andare in quella direzione perché come dico sempre: da soli si può anche vincere, ma insieme si va più lontano, e noi puntiamo ad una strada lunga».

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Covid, nuovo report Ministero: «Attenzione su nuovi focolai. Non abbassare la guardia»
«Sebbene le misure di lockdown in Italia abbiano permesso un controllo efficace dell’infezione da SARS-CoV-2, persiste una trasmissione diffusa del virus che, quando si verificano condizioni favorevoli, provoca focolai anche di dimensioni rilevanti»
Covid-19, Speranza: «Divieto di ingresso per chi arriva da Paesi a rischio»
«Nel mondo la pandemia è nella sua fase più acuta. Non possiamo vanificare i sacrifici fatti dagli italiani in questi mesi. È per questo che abbiamo scelto la linea della massima prudenza»
Covid-19, Silvestri (Emory University): «Possibile recrudescenza verso fine autunno, ma ce la caveremo. Anche senza vaccino»
Dopo l'enorme successo della sua rubrica, il virologo ha raccolto alcune delle sue “pillole di ottimismo” nel libro “Ricominciare dalla scienza”
Ingressi dall’estero, Speranza: «Quarantena decisiva per Paesi extra Schengen, stop ai voli dal Bangladesh»
Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha ordinato la sospensione dei voli in arrivo dal Bangladesh a seguito del numero significativo di casi positivi al Covid-19 riscontrati sull’ultimo volo arrivato ieri a Roma. In accordo con il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, è stata disposta una sospensione valida per una settimana durante la quale […]
Assistenza Covid, Peperoni (SUMAI): «Rete piena di falle che rischia di lasciare i pazienti senza adeguata assistenza»
La causa, secondo il vicepresidente del Sindacato unico di medicina Ambulatoriale Italiana e Professionalità dell’Area Sanitaria, sarebbe dei ritardi di alcuni funzionari regionali
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 10 luglio, sono 12.270.172 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 554.953 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 10 luglio: nell’ambito de...
Diritto

Pensioni, la Cassazione: «Necessaria richiesta per lavorare fino a 67 anni». Altrimenti due anni di attesa per il primo assegno

Il rischio per il lavoratore è di essere sollevato dall’incarico al compimento dei 65 anni, senza ricevere la pensione. Possibile eccessiva riduzione degli organici in sanità
Lavoro

Riforma sistema 118, le posizioni (opposte) di medici dell’Emergenza e SIS 118

Presentato al Senato il Ddl di riforma del 118: prevede organici propri e un sistema dipartimentale. Ma è scontro tra Balzanelli (SIS 118) e Manca (Simeu)