Salute 15 Luglio 2016

Una culla termica per l’elisoccorso neonatale. Il regalo di Federfarma Roma agli ospedali del Lazio

Alla presenza dei ministri Lorenzin e Pinotti e del governatore Zingaretti, il presidente Contarina dona 40mila euro raccolti dai farmacisti per l’acquisto della innovativa tecnologia per il Policlinico Umberto I

Ogni anno al mondo sono 15 milioni i bambini che nascono prima dei tempi naturali. Di questi, un milione circa non sopravvive, ma basterebbero dei semplici interventi cost-effective, ovvero efficienti ed economicamente vantaggiosi, per salvarne molti più della metà.

Uno degli strumenti di intervento più efficaci in questo senso è senza dubbio l’ unità di terapia intensiva neonatale mobile di ultima generazione: si tratta di una culla termica che permette interventi rapidi (attraverso il trasporto tramite elisoccorso) ed efficaci (la culla mantiene stabili e a livelli ottimali i parametri vitali del piccolo).

Federfarma Roma ha deciso di regalare al Policlinico Umberto I di Roma, e dunque all’intero sistema sanitario regionale, proprio una di queste culle termiche, attraverso un finanziamento di 40mila euro raccolto nel corso dell’evento di beneficenza “Farma & Friends”. Si tratta di un’apparecchiatura unica nel suo genere in Italia per tecnologia e funzionalità, ed è stata presentata nel corso dell’inaugurazione del servizio di elisoccorso alla presenza del Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, del Ministro della Difesa, Roberta Pinotti, e del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Uno strumento necessario, in un Paese in cui ogni anno nascono oltre 40mila neonati pretermine, ovvero prima della 37esima settimana di età gestazionale.

«Abbiamo donato questa culla ad uno degli ospedali più importanti d’Italia – ha spiegatoVittorio Contarina, presidente di Federfarma Roma – mossi dalla volontà di dare il nostro aiuto alle istituzioni sanitarie nella gestione di emergenze delicate come quelle che vedono come sfortunati protagonisti i neonati, ma anche dalla speranza che questo progetto venga replicato nel resto d’Italia. Si tratta, in sostanza, di un piccolo reparto di rianimazione portatile per neonati che permetterà agli operatori sanitari di intervenire tramite elisoccorso in tempi strettissimi, mantenendo a livello ottimale tutti i parametri vitali del piccolo. Lo strumento è già in funzione, pronto a salvare vite».

«Grazie a Federfarma Roma – ha spiegato il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin – possiamo salvare vite umane, in particolare quella dei bambini appena nati. L’apporto tecnologico aggiunto alla professionalità degli operatori sanitari si inserisce alla perfezione in quel rapporto di collaborazione che, anche in questo caso, permette di realizzare quei piccoli miracoli che avvengono, ogni giorno, negli ospedali di tutta Italia». «Le forze armate – ha aggiunto il ministro della Difesa, Roberta Pinotti – assicurano una disponibilità estrema, a 360 gradi, per rispondere alle esigenze dei cittadini. Ci siamo messi immediatamente a disposizione per il servizio di emergenza neonatale in elisoccorso, così come da sempre collaboriamo con il Ministero della Salute per tutte le esigenze e le emergenze sanitarie». Anche il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha manifestato la sua soddisfazione nei confronti del gesto compiuto dai farmacisti della Capitale: «Ora siamo leader in Italia per il servizio dell’elisoccorso: grazie all’iniziativa di Federfarma Roma, da oggi, sarà possibile raggiungere la struttura ospedaliera più appropriata della rete regionale, saranno sufficienti appena 30 minuti. Questa è l’ennesima dimostrazione che stiamo cambiando il sistema sanitario regionale: stiamo uscendo dalle difficoltà del commissariamento e possiamo garantire servizi di sempre maggiore qualità ai cittadini».

Articoli correlati
Ex specializzandi, Foad Aodi(Amsi): «Resa giustizia a tanti medici che lottano per i loro diritti»
«Perché i medici – spiega il presidente dell’associazione medici di origine straniera in Italia (Amsi), Foad Aodi - tante volte ultimamente vedono i loro diritti e anche la loro professione a rischio, tra aggressioni e denunce»
D’Amato: «Oltre 19 mila accessi nei primi sei mesi all’ospedale dei Castelli»
Oltre 19 mila accessi al Pronto soccorso, 140 assunzioni fra medici, infermieri e oss, oltre 26 mila prestazioni di specialistica ambulatoriale e l’apertura, nei giorni scorsi, di 10 posti letto di breve osservazione che consentirà di ridurre la pressione sul Pronto soccorso. Sono solamente alcuni dei numeri dell’attività del nuovo ospedale dei Castelli illustrati nel […]
Farma&Friends, alla quinta edizione raccolti 65mila euro. Contarina (Federfarma Roma): «Regaleremo strumentazione ad ospedale oftalmico»
In tre anni raccolti oltre 405mila euro. Cossolo: «Diventi manifestazione nazionale”. Zingaretti: «Serata benefica in ricordo di Osvaldo Moltedo»
di Diana Romersi e Arnaldo Iodice
Rapporto Gimbe, Lorenzin: «Non può non destare preoccupazione. Ci aspetta un autunno difficile»
L’ex ministro della Salute a Farma & Friends: «Necessaria una chiamata alle armi di tutte le forze politiche. Gli operatori della sanità sono preoccupati per i tagli preventivati al settore»
Atrofia muscolare spinale, al via lo screening neonatale in Lazio e in Toscana
In due anni 140mila nuovi nati potranno essere sottoposti a un test genetico: una diagnosi precoce può cambiare la storia di malattia delle persone che nascono con l’atrofia muscolare spinale (SMA). L’Assessore alla Sanità del Lazio D’Amato: «Un modello per l’intero Paese»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Sanità internazionale

«La sanità si basa sullo sfruttamento infinito e gratuito di medici e professionisti sanitari»

Riuscite a immaginare un idraulico o un avvocato che lavorano il 30% in più senza chiedere ulteriori compensi? In sanità viene dato per scontato
Lavoro

Ex specializzandi, a Roma l’Appello dà ragione ai camici bianchi. L’avvocato Marco Tortorella: «300mila medici abbandonati dallo Stato, ora giustizia»

L’ultima sentenza della Corte di Appello di Roma ha portato all’assegnazione di rimborsi per 12 milioni di euro per i camici bianchi tutelati dal network legale Consulcesi. «Lo Stato è obbligato...
Salute

Anatomia Patologica, viaggio nel laboratorio dove si scoprono i tumori. Virgili (Campus Bio-Medico): «Sanità digitale e I.A. il futuro»

Sanità Informazione è entrata nel laboratorio del Policlinico Campus Bio-Medico di Roma dove vengono analizzati i tessuti: la tecnologia consente precisione e velocità. Il coordinatore Roberto Virg...