Voci della Sanità 4 Novembre 2019 16:13

Mozioni libere professioni, Orlandi (FNCF): «Bene impegno Governo in favore dei liberi professionisti Chimici e Fisici»

Consideriamo, dunque, questa presa di posizione ufficiale del governo e del parlamento in nostro favore come un primo, fondamentale atto finalizzato a dare la giusta attenzione alle richieste che portiamo sui tavoli istituzionali» sottolinea la presidente della Federazione Nazionale degli ordini dei Chimici e dei Fisici

«Apprendiamo con soddisfazione l’accoglimento da parte del Governo e la conseguente approvazione da parte della Camera dei deputati dell’impegno in favore dei professionisti chimici e fisici avanzato con la mozione parlamentare 1-00269 a firma Mandelli ed altri». Così la Presidente della Federazione Nazionale degli ordini dei Chimici e dei Fisici, Nausicaa Orlandi, commenta gli esiti dell’esame parlamentare delle mozioni recanti misure a sostegno delle libere professioni ed in particolare il punto 6 della mozione citata che impegna il Governo ad assumere iniziative, anche in collaborazione con la Federazione nazionale dei chimici e dei fisici, per valorizzare la figura professionale dei chimici e dei fisici.

«I chimici ed i fisici – prosegue Orlandi – sono portatori di competenze imprescindibili e strategiche nell’ambito ambientale, sicurezza sul lavoro, salute e sviluppo di prodotto e processo. Consideriamo, dunque, questa presa di posizione ufficiale del governo e del parlamento in nostro favore come un primo, fondamentale atto finalizzato a dare la giusta attenzione alle richieste che portiamo sui tavoli istituzionali».

Nella seduta del 29 ottobre 2019, la Camera ha infatti approvato cinque mozioni, presentate dai diversi gruppi parlamentari, concernenti iniziative a sostegno delle libere professioni e delle imprese (1-00269 FI; 1-00266 FdI; 1-00268 Lega; 1-00271 MISTO; 1-002731 PD-M5S).

«La Federazione – continua Orlandi – accoglie positivamente questi atti che impegnano il Governo ad assumere una serie di iniziative in accoglimento delle principali istanze manifestate dai professionisti in termini di difesa della propria specificità ed identità, di riduzione della pressione fiscale e di semplificazione delle incombenze burocratiche».

Tra i punti di maggiore interesse per i professionisti sanitari chimici e fisici, si evidenziano i seguenti impegni accolti relativi alla mozione n. 1-00269 (qui il testo integrale), presentata a primo firmatario On. Mandelli:

  • intraprendere ogni opportuna iniziativa, anche di carattere normativo atta a garantire la diffusa applicazione del principio dell’equo compenso per le prestazioni svolte da professionisti a favore delle pubbliche amministrazioni, grandi imprese, banche e assicurazioni, principio già contemplato all’articolo 13-bis della legge professionale forense, recepito nella legge di bilancio 2018 e ad avviare una mirata interlocuzione con tutte le professioni ordinistiche raccogliendo specifici contributi sulle peculiarità dei rispettivi regimi tariffari, onde poter elaborare una proposta normativa coerente ed unitaria sul tema (2);
  • proseguire il percorso di approfondimento avviato in ordine alla possibilità di revisione dei compensi per i consulenti tecnici d’ufficio (3);
  • assumere iniziative, anche in collaborazione con la Federazione nazionale dei chimici e dei fisici, per valorizzare la figura professionale dei chimici e dei fisici (6);

Su alcuni degli stessi punti (2 e 3 sopraccitati) si inserisce e li ribadisce anche la mozione rubricata al n. 1-00266 (qui il testo integrale), presentata a primo firmatario On. Meloni, insistendo anche su altre tematiche di interesse dei professionisti chimici e fisici quali:

  • promuovere tutte le iniziative di competenza atte a garantire un più facile accesso al credito per i liberi professionisti (6)
  • ad adottare un’iniziativa normativa volta a rafforzare la tutela del personale sanitario e sociosanitario nell’esercizio delle loro funzioni, attraverso la previsione di specifiche aggravanti per condotte di aggressione fisica, sia di un’aggravante a carattere generale per ogni fatto commesso con violenza o minaccia in loro danno (8)

«Da parte nostra – conclude la Presidente della FNCF – assicuriamo la massima disponibilità al governo ed al parlamento, sui temi di nostra competenza, allo scopo di dare effettiva e proficua attuazione al coinvolgimento della Federazione richiesto».

Articoli correlati
Ddl malattia per i liberi professionisti, dopo lo stop della Ragioneria dello Stato arriva la protesta di Chimici e Fisici italiani
«In piena pandemia da Covid-19 è illogico porre il veto su un disegno di legge a tutela della salute dei liberi professionisti», sottolinea la Presidente della FNCF Orlandi
Covid-19, Orlandi (FNCF): «Chimici e Fisici essenziali nella tutela della salute e dell’ambiente, siano vaccinati al più presto»
La Presidente della Federazione Nazionale dei Chimici e dei Fisici Nausicaa Orlandi chiede che questi professionisti siano inseriti tra le categorie prioritarie per la vaccinazione «per le loro funzioni di rilevanza pubblica e sociale»
ARPA, Orlandi (Chimici e Fisici) ribadisce: «Controllo dei fattori di rischio ambientale fa parte della prevenzione della salute»
Secondo molti Direttori Generali le ARPA ed il Sistema delle Agenzie, non svolgono attività sanitaria, non essendo Enti appartenenti al SSN anche se finanziate dallo stesso. Orlandi (FNCF): «Mio dovere istituzionale tutelare la dignità professionale dei Chimici e dei Fisici al fine di garantire la tutela della salute individuale e collettiva»
Vaccino Covid-19, Chimici e Fisici a Speranza: «Ci inserisca tra le categorie prioritarie da vaccinare»
«Nessun professionista sanitario deve essere escluso dalla lista delle categorie prioritarie da vaccinare» sottolinea la Presidente della FNCF, Nausicaa Orlandi
Tutela ambientale, riformulato emendamento alla legge di bilancio che riduceva il ruolo dei professionisti sanitari
Nausicaa Orlandi (FNCF): «Auspico che venga individuata una soluzione coerente con le osservazioni indicate dal Ministero della Salute per garantire il funzionamento delle ARPA, per la salvaguardia dei professionisti chimici, fisici e biologi, anche al fine di facilitarne l’ingresso in questi enti e garantire il giusto equilibrio di competenze»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 20 aprile, sono 142.112.632 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.030.299 i decessi. Ad oggi, oltre 904,92 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Salute

Terapia domiciliare anti-Covid, guida all’uso dei farmaci

Antivirali, antitrombotici, antibiotici e cortisone: facciamo chiarezza con gli esperti della SIMG (Società Italiana di Medicina Generale) ed il dirigente medico in Medicina Interna presso l&rs...
Politica

Cosa prevede il nuovo decreto legge, tra scudo penale e obbligo vaccinale per i sanitari

Licenziato il nuovo decreto legge a firma del Consiglio dei Ministri. Tutta Italia rossa e arancione fino al 30 aprile, ma scuole aperte fino al primo anno di secondaria. Arrivano obbligo vaccini per ...