Voci della Sanità 2 Ottobre 2017 15:56

Convegno apnee ostruttive nel sonno: tutto su sintomi, rischi e terapie

L’Associazione Apnoici Italiani Onlus organizza un convegno dal titolo: “Le Apnee Ostruttive nel Sonno”. L’evento avrà luogo mercoledì 4 ottobre 2017 presso la Sala dell’Istituto di Santa Maria in Aquiro e il Senato della Repubblica, con il patrocinio della Facoltà di Medicina e Chirurgia -Università degli Studi di Roma Tor Vergata, l’Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri e […]

L’Associazione Apnoici Italiani Onlus organizza un convegno dal titolo: “Le Apnee Ostruttive nel Sonno”. L’evento avrà luogo mercoledì 4 ottobre 2017 presso la Sala dell’Istituto di Santa Maria in Aquiro e il Senato della Repubblica, con il patrocinio della Facoltà di Medicina e Chirurgia -Università degli Studi di Roma Tor Vergata, l’Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri e l’Associazione Italiana di Medicina del Sonno.

L’Apnea Ostruttiva nel Sonno è una patologia largamente diffusa, sotto-diagnosticata e sotto-trattata che interessa, in Italia, circa il 10% nella popolazione adulta, e tra l’1 e il 5,6% della popolazione pediatrica. Nonostante l’elevata prevalenza, attualmente solo 200.000 persone sono sottoposte a diagnosi e cura. L’obiettivo dell’associazione Apnoici Italiani Onlus vuole sensibilizzare l’opinione pubblica su questa problematica e per l’occasione ha organizzato questa iniziativa che vedrà la partecipazione straordinaria del Prof. Christian Guilleminault della Stanford University.

Guilleminault è un ricercatore estremamente prolifico nel campo della medicina del sonno e autore di oltre seicento articoli in riviste mediche. Ha avuto numerosi riconoscimenti per la sua ricerca e, per questo, è una delle più importanti figure di riferimento della Medicina del Sonno a livello internazionale. Il professore ha avuto un ruolo centrale nella scoperta delle apnee ostruttive: ha effettuato, infatti, ricerche ed analisi monitorando la pressione arteriosa nei pazienti addormentati, osservando che quando i pazienti si addormentavano e cominciavano a russare, si notava una pausa prolungata nel loro respiro (apnea) che corrispondeva a una drammatica elevazione della pressione sanguigna. Inoltre, ha individuato la presenza di apnee ostruttive nei bambini, trovando una correlazione tra la patologia e i problemi di apprendimento e attenzione.

Al convegno parteciperanno, in qualità di relatori: il dott. Maurizio Romani, Luca Roberti (AAI onlus) il dott. Giuseppe Insalaco, la prof. Paola Pirelli, il prof. Christian Guilleminault, il prof. Luigi Ferini Strambi, il dott. Alberto Braghiroli, il dott. Carmelo Causarano (AAI onlus) e Marisa Messina (AAI onlus).

 

 

Articoli correlati
Quando il viaggio è terapia: guida rapida per aumentare i benefici e gestire gli imprevisti
Aumenta le endorfine e abbassa il cortisolo. Ma le aspettative troppo alte e una mancata predisposizione potrebbero vanificare i vantaggi
Inserire la comunicazione medico paziente nei percorsi formativi, la proposta di Provenza (M5S)
Il medico e deputato M5S ha presentato una proposta per la predisposizione di un Piano volto al potenziamento degli aspetti comunicativi della relazione del professionista sanitario con il paziente e con i componenti dell’equipe sanitaria. Previsti incentivi anche nella formazione ECM
di Francesco Torre
«Inquinamento e salute bambini, con cambiamento climatico rischi aumentati». L’allarme della pediatra Reali (ISDE Lazio)
«Un aumento di temperatura cui sono esposti i bambini durante la vita in utero può aumentare il rischio di esiti avversi della gravidanza»
di Francesco Torre
A Padova il nuovo centro regionale per la terapia cellulare del diabete
Investiti da Regione Veneto un milione e 296 mila euro. Il centro unico nel nord est permette di eseguire su pazienti affetti da diabete di tipo 1 il trapianto di insule pancreatiche in modo da rimpiazzare le cellule distrutte dal sistema immunitario e riavviare la produzione di insulina
Asma grave, una proposta di legge punta a riconoscerla come patologia cronica e invalidante
La proposta di legge di Vito De Filippo (Pd) punta ad istituire un Registro nazionale e a percorsi terapeutici dedicati. Si parla di asma grave quando il trattamento prescritto, seppur assunto in maniera corretta e costante, non è sufficiente a controllare la malattia sia per gravità che frequenza dei sintomi
di Francesco Torre
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 agosto, sono 588.479.576 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.430.693 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale
Covid-19, che fare se...?

Per quanto tempo si rimane contagiosi?

È la domanda da un milione di dollari, la cui risposta può determinare le scelte sulla futura gestione della pandemia. Tuttavia, non c'è una riposta univoca...