Mondo 26 gennaio 2018

Cantù, la paziente non si fa visitare dal medico nero. Solidarietà dal comparto

È quanto accaduto ad Andi Nganso a Cantù, in Brianza: «Capisco lo stupore, ma se diventa razzismo o intolleranza è inaccettabile

Andi Nganso, 30 anni, è un medico originario del Camerun in servizio a Cantù, in Brianza. Qualche giorno fa, una paziente, dopo aver visto che il medico di guardia era nero, se n’è andata dicendo «non mi faccio visitare da un medico di colore». Il dottor Nganso ha commentato ironicamente l’accaduto pubblicando un post su Facebbok in cui ha ringraziato la paziente per avergli concesso 15 minuti liberi per un caffè. Il post è stato immediatamente commentato da decine di persone che gli hanno espresso la loro solidarietà e vicinanza.

Sull’episodio è intervenuto anche il nuovo Presidente della FNOMCeO Filippo Anelli: «Esprimiamo solidarietà al collega Andi Nganso. Il nostro Codice deontologico afferma a chiare lettere che il medico ha il dovere di tutelare la vita, la salute psicofisica, di trattare il dolore e alleviare la sofferenza senza discriminazione alcuna. Lo stesso ci aspettiamo dai pazienti, per un’alleanza terapeutica che sia veramente reciproca e paritaria, fondata sulla condivisione delle rispettive autonomie è responsabilità».

«Sono medico da due anni – ha commentato il dottore al Corriere della Sera – e capita di rendermi conto che i pazienti sono sorpresi e magari un po’ incerti davanti ad un medico nero, ma una reazione tanto violenta non mi era mai capitata prima e mi ha veramente spiazzato. Posso capire lo stupore, davvero, ma se diventa razzismo o intolleranza allora questo è inaccettabile». Il dottor Nganso è in Italia da quasi 12 anni ed ha realizzato il suo sogno di diventare un medico e aiutare gli altri lavorando per la Croce Rossa in diversi centri di accoglienza per migranti, tra cui anche Lampedusa.

«Non ci sono parole per definire l’episodio di razzismo che ha colpito Andi Nganso – interviene Antonio Magi, Presidente dell’Ordine dei medici di Roma -. È triste però constatare che ancora oggi c’è chi giudica in base al colore della pelle. Mi auguro di non dover più sentire episodi del genere».

«Siamo stanchi del ripetersi di gravi episodi di razzismo – gli fa eco il Professor Foad Aodi, Presidente di AMSI e Uniti per Unire -. Ci rincresce riscontrare che le discriminazioni nei confronti del personale medico di origine straniera sono aumentati del 30% sul posto di lavoro e in luoghi pubblici. E se il razzismo cresce in Italia dobbiamo domandarci il perché. In previsione delle elezioni  – prosegue  – chiediamo prima di tutto alla classe politica  italiana una maggior moderazione nell’utilizzo di  parole che sono già di per sé discriminanti e possono influenzare negativamente l’opinione pubblica nei confronti dei cittadini stranieri».

 

Articoli correlati
Aggressioni: Consiglio FNOMCeO approva mozione per chiedere al Governo di trasformare ddl in legge
«Il Consiglio Nazionale della Federazione degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, chiede al Governo di trasmutare il disegno di legge n. 867 sulla violenza contro gli operatori sanitari, attualmente incardinato in Commissione Igiene e Sanità del Senato della Repubblica,  in un decreto-legge, in modo da renderlo immediatamente esecutivo, prevedendo che al personale medico […]
Il medico ti allunga la vita: la campagna dell’OMCeO Bari rivolta ai cittadini
Una grande torta con le candeline – ben 105 – campeggia da qualche giorno sui cartelloni pubblicitari delle strade di Bari, accompagnata dalla scritta “Il tuo medico ti allunga la vita”. È la nuova campagna di comunicazione dell’Ordine dei medici di Bari per promuovere la continuità di rapporto con il proprio medico, che “ti fa […]
Crotone, dottoressa aggredita con cacciavite. Anelli (FNOMCeO): «Parole non bastano più: Ddl aggressioni diventi Decreto legge»
L’uomo, arrestato, rimproverava alla professionista di non aver fatto abbastanza per salvare la vita della madre. «Le brutalità nei confronti dei lavoratori della sanità sono, ormai, all’ordine del giorno. Il Parlamento approvi presto il Ddl antiviolenza. Tutta la mia solidarietà alla dottoressa», ha affermato il Ministro della Salute Giulia Grillo
Fnomceo-Regioni, nasce tavolo di confronto permanente. Anelli: «Così garantiamo tutela del diritto alla salute e difesa SSN»
Nove, sinora, gli argomenti al centro del tavolo: dal ruolo professionale del medico e dell'odontoiatra alla qualità tecnico-professionale, la valorizzazione della funzione sociale, la salvaguardia dei diritti umani e dei princìpi etici dell'esercizio professionale indicati nel codice deontologico
Formazione medico, la proposta di riforma di FNOMCeO: percorso unico, specialità per MMG e crediti al liceo
I centosei presidenti degli ordini territoriali dei Medici hanno approvato all’unanimità una Mozione, con l’intento di far fronte alla grave carenza di specialisti e di medici di medicina generale attesa per i prossimi cinque anni per via della cosiddetta ‘gobba pensionistica’, e di portare al completamento del percorso di specializzazione i 15cimila medici ancora intrappolati nell’‘imbuto formativo’
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Endometriosi, arriva nuovo Ddl: 25 milioni per la ricerca e bonus malattia. Sileri (Comm. Sanità): «Prevenzione e tutela contro patologia subdola»

Per contrastare il ritardo nella diagnosi il disegno di legge presentato al Senato prevede corsi di formazione per ginecologi e medici di famiglia e una Giornata nazionale per parlare della malattia. ...
Politica

Sunshine Act, ecco cosa prevede Ddl trasparenza. Il relatore Baroni (M5S): «Così si previene corruzione. Per i medici no oneri burocratici»

Il provvedimento, in discussione in Commissione Affari Sociali, è sul modello di una analoga legge francese. Soglia minima per la dichiarazione è 10 euro: l’obbligo sarà in capo alle industrie sa...
Formazione

Formazione ECM, c’è tempo fino al 2019 per mettersi in regola. La proposta di Lenzi (Area medica): «Rafforzare obbligo crediti in alcune discipline»

Delibera Agenas stabilisce che per il triennio 2014/2016 si potranno utilizzare i crediti maturati nel periodo 2017/2019. Il presidente del Comitato di Biosicurezza e Biotecnologie e membro della Comm...