Salute, benessere e prevenzione i consigli quotidiani per vivere meglio.

Prevenzione 1 settembre 2017

Una casa a prova di bambino: ecco come evitare incidenti domestici ai più piccoli

Come rendere la casa sicura per i bambini? Ecco gli utili suggerimenti della Federazione Nazionale Collegi Infermieri professionali, Assistenti sanitari, Vigilatrici d’infanzia (IPASVI): In tutte le stanze della casa: Non lasciare a portata di bambino monte, bottoni, caramelle, batterie, penne o altri piccoli oggetti che potrebbero accidentalmente essere ingeriti e ricoprire tutti gli spigoli dei […]

Immagine articolo

Come rendere la casa sicura per i bambini? Ecco gli utili suggerimenti della Federazione Nazionale Collegi Infermieri professionali, Assistenti sanitari, Vigilatrici d’infanzia (IPASVI):

  • In tutte le stanze della casa: Non lasciare a portata di bambino monte, bottoni, caramelle, batterie, penne o altri piccoli oggetti che potrebbero accidentalmente essere ingeriti e ricoprire tutti gli spigoli dei mobili con paracolpi.
  • Bagno: Non lasciare mai i bambini soli nella vasca, poiché bastano 5 cm di acqua per l’annegamento; utilizzare tappetini antiscivolo, protezioni antiurto sui rubinetti e maniglie di sicurezza; riporre i detersivi e gli elettrodomestici (rasoi, spazzolini elettrici, radio, stufe) sui ripiani alti all’interno di armadietti chiusi; allo stesso modo, i medicinali devono essere tenuti al di fuori della portata dei bambini, preferibilmente in armadietti chiusi ermeticamente.
  • Cucina: Staccare la spina dagli elettrodomestici; cucinare utilizzando i fornelli più interni e rivolgendo il manico delle pentole più pesanti verso il muro; evitare tovaglie che pendono troppo dal tavolo.
  • Camera da letto: Non avvicinare sedie o tavoli alla finestra; evitare scaffali e prolunghe non fissati al muro; evitare se possibile i letti a castello, e in ogni modo dotarli di barre laterali anti caduta; mettere i ganci a molla dietro le porte per evitare che i bambini si schiaccino le mani tra la porta e lo stipite; non installare lampade che potrebbero ribaltarsi o surriscaldarsi; non lasciare mai il bimbo da solo sul fasciatoio o qualsiasi piano di appoggio utilizzato per cambiarlo.
  • Culla: Preferire la posizione supina nell’addormentamento; non infilare le coperte sotto il materasso; usare cuscini traspiranti e non troppo grandi; non fate indossare catenelle, braccialetti o ciondoli al bambino mentre dorme; non riempite la culla di giocattoli.

Una mela al giorno

Entra nella più grande comunità sulla salute
Dialoga direttamente con i lettori
Invia i tuoi consigli
per il benessere e la prevenzione
scrivi il tuo articolo
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Salute

Pensioni, i contributi vanno in prescrizione? Cavallero (Cosmed): «Controllate estratto conto Inps»

Tra i temi affrontati alla Giornata della previdenza anche la contribuzione ridotta della quota B («Si può comunicare anche dopo il 30 settembre»), le prospettive di riforma della Legge Fornero ed ...