Salute, benessere e prevenzione i consigli quotidiani per vivere meglio.

Benessere 4 luglio 2018

Cosa mettere in valigia? Le 12 cose da non dimenticare

Estate, tempo di vacanze. Ma spesso, organizzare e preparare le valigie, si dimostra essere tutt’altro che semplice. E allora, come predisporre la valigia perfetta? Innanzitutto, è fondamentale non dimenticare farmaci e presidi di uso comune che potrebbero non essere disponibili nel Paese di destinazione. E poi: abbigliamento, dispositivi elettronici, articoli da toeletta e passaporto. Dalla Società Italiana di […]

Immagine articolo

Estate, tempo di vacanze. Ma spesso, organizzare e preparare le valigie, si dimostra essere tutt’altro che semplice.

E allora, come predisporre la valigia perfetta? Innanzitutto, è fondamentale non dimenticare farmaci e presidi di uso comune che potrebbero non essere disponibili nel Paese di destinazione. E poi: abbigliamento, dispositivi elettronici, articoli da toeletta e passaporto.

Dalla Società Italiana di Pediatria (SIP) arriva la lista delle cose indispensabili da portare con sé, soprattutto se si viaggia con i bambini:

  • soluzioni disinfettanti
  • gel disinfettante per le mani
  • analgesici e antipiretici
  • pomate cortisoniche contro punture di insetti
  • anticinetosici contro mal d’auto, d’aereo, di mare
  • un antibiotico ad ampio spettro
  • soluzioni reidratanti orali
  • prodotti antizanzare
  • antimalarici (se indicata la profilassi)
  • creme solari ad alta protezione
  • farmaci utilizzati abitualmente, in quantità sufficiente per tutta la durata del viaggio ed eventualmente un 10% di prodotti in più per far fronte ad eventuali imprevisti
  • certificato di assicurazione sanitaria

Una mela al giorno

Entra nella più grande comunità sulla salute
Dialoga direttamente con i lettori
Invia i tuoi consigli
per il benessere e la prevenzione
scrivi il tuo articolo
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Salute

Pensioni, i contributi vanno in prescrizione? Cavallero (Cosmed): «Controllate estratto conto Inps»

Tra i temi affrontati alla Giornata della previdenza anche la contribuzione ridotta della quota B («Si può comunicare anche dopo il 30 settembre»), le prospettive di riforma della Legge Fornero ed ...