Lavoro 6 Ottobre 2020

OMCeO Genova: Alessandro Bonsignore eletto presidente all’unanimità

Il neoeletto presidente traccia la strada da seguire: «Un richiamo ai cittadini a osservare le norme di sicurezza suggerite e uno ai nostri iscritti liguri e non solo: evitare proclami pubblici tra professionisti sanitari. Genera confusione e panico tra le persone e diffonde scarsa credibilità nella categoria medica»

Sono state attribuite le cariche del nuovo esecutivo dell’Ordine dei Medici e Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Genova. Le elezioni si sono tenute dal 18 al 22 settembre e ai seggi si è presentata la lista unica “L’ordine con gli iscritti”.

Al professor Alessandro Bonsignore, medico legale, è stato affidato l’incarico di presidente all’unanimità e per acclamazione, con il supporto di Federico Pianacci nel ruolo di vicepresidente. Confermata Monica Puttini nel ruolo di tesoriere mentre a Paolo Cremonesi è stata affidata la carica di segretario. Massimo Gaggero, per acclamazione, è stato confermato presidente dell’Albo Odontoiatri.

ELEZIONI OMCEO GENOVA: HANNO VOTATO 1741 MEDICI, RECORD STORICO PER LA LISTA UNICA

«Sono e siamo contenti innanzitutto per la partecipazione che c’è stata da parte degli iscritti: hanno votato 1741 medici, record storico per la lista unica e affluenza più alta degli ultimi 12 anni – ha dichiarato il neopresidente Bonsignore a Sanità Informazione -. Abbiamo scelto la lista unica in questo momento storico per dare un segnale di unità e coesione della categoria medica alle istituzioni. L’elevata affluenza la valutiamo in due modi: il riconoscimento del lavoro fatto dal consiglio uscente e un’investitura per i quattro anni a venire visto e considerato che ci aspettano tempi difficili. Sono molto contento che i colleghi, nonostante la mia giovane età, mi abbiano voluto dare fiducia dopo i sei anni di vicepresidenza – ha ammesso –. Siamo rappresentativi di tutte le anime dei medici, abbiamo riportato la componente ospedaliera in consiglio e abbiamo dato un segnale forte alla politica: infatti, siamo stati già inseriti nella cabina di regia della regione in prospettiva futura».

IL PRESIDENTE BONSIGNORE: NO AI PROCLAMI PUBBLICI TRA PROFESSIONISTI SANITARI»

Il neoeletto presidente traccia la strada da seguire: «Grande prudenza. Un richiamo ai cittadini a osservare le norme di sicurezza suggerite e uno ai nostri iscritti liguri e non solo: non lasciarsi andare a esternazioni a mezzo televisivo e stampa in senso allarmistico o eccessivamente cautelativo. Invito tutti a richiamarsi alle evidenze scientifiche ed evitare proclami pubblici tra professionisti sanitari perché genera confusione e panico tra i cittadini e diffonde scarsa credibilità nella categoria medica tutta. Non una serenità forzata o urlata ma una prudenza generale: è quello che ci può impedire di rivivere quello che abbiamo già vissuto» ha concluso. Il nuovo consiglio direttivo entrerà in carica il 1° gennaio 2021 e opererà per il quadriennio 2021-2024.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Emergenza Covid, Regimenti (Lega): «Situazione critica. Test e tamponi anche in farmacia e dal MMG»
«La situazione rischia di esplodere ed è figlia di una politica nazionale fatta di aridi Dpcm e non di misure a sostegno della cittadinanza» sottolinea l'eurodeputata della Lega
Pronto Soccorso, Giuliano (UGL): «Sistema in corto circuito, ora tutelare personale con rigida applicazione protocolli»
L'UGL sanità torna a chiedere investimenti, assunzioni e una riforma mirata della Medicina del territorio oltre allo sblocco del turn over. IL segretario Giuliano: «Situazione da girone dantesco, servono investimenti»
Tampone rischioso per i bambini? Marchisio (Sip Lombardia): «No, tutto sta nella preparazione del professionista»
La Presidente della sezione Lombardia della Società Italiana di Pediatria (Sip), che dalla sua ha un’esperienza relativa ai tamponi naso-faringei ultra trentennale, garantisce: «Almeno per quanto riguarda la mia esperienza, non è mai successo niente»
In Giappone 1700 decessi per Covid-19 da inizio pandemia. Quale strategia di contenimento ha adottato?
Intervista al Professor Kentaro Iwata, Direttore di Malattie Infettive e Salute Pubblica del Policlinico di Kobe: «Non abbiamo fatto miracoli. È l'atteggiamento delle persone che conta»
di Peter D'Angelo
«Gravissima carenza medici in discipline specialistiche, conseguenza di una scellerata incapacità di programmare il fabbisogno»
di Luciano Cifaldi, Segretario generale Cisl Medici Lazio
di Luciano Cifaldi, Segretario generale Cisl Medici Lazio
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 27 ottobre, sono 43.514.678 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.159.708 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 27 ottobre: Ad oggi in I...
Contributi e Opinioni

«Tamponi Covid sui bambini: troppe prescrizioni che non tengono conto dei rischi intra-procedurali»

di prof. Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche all’Università degli Studi di Firenze
di Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche, Università di Firenze
Salute

Covid-19, chi sono e cosa devono fare i contatti stretti di un positivo? Il vademecum del Ministero della Salute

In quali casi si può parlare di "contatto stretto"? Il Ministero della Salute spiega tutte le possibili situazioni in cui ci si può trovare