Lavoro 4 Ottobre 2017 12:33

Ex-specializzandi, Senatore Viceconte: «Emendamento per trovare copertura finanziaria»

Iter complesso per chiudere contenzioso tra ex specializzandi e lo Stato. Sull’argomento, interviene il Senatore Guido Viceconte, tra i primi firmatari del disegno di legge che annuncia una novità…

Ex-specializzandi, Senatore Viceconte: «Emendamento per trovare copertura finanziaria»

«La soluzione legislativa otterrebbe due scopi importanti: restituirebbe un diritto legittimo ai tanti medici che aspettano da anni e farebbe risparmiare un sacco di soldi allo Stato», questo il pensiero del Senatore Guido Viceconte, espresso in occasione della cerimonia di consegna assegni organizzata da Consulcesi, il network legale leader nella tutela dei professionisti della sanità.

Durante la manifestazione, sono stati consegnati 9 milioni e 975 mila euro a medici specialisti di tutto il Lazio, rimborsati dallo Stato per la mancata retribuzione prevista dalle direttive comunitarie durante la scuola di specializzazione tra il 1978 ed il 2006.

Le sentenze che continuano a susseguirsi, condannando ai rimborsi la Presidenza del Consiglio, dimostrano che la giurisprudenza è ormai totalmente consolidata in favore dei ricorrenti e il risarcimento avviene in tempi sempre più rapidi. Per questo, è necessario arrivare ad una soluzione legislativa. «Abbiamo presentato il disegno di legge – che ad oggi è all’esame in Commissione Istruzione Università e Ricerca – e stiamo preparando un emendamento per trovare la copertura finanziaria ed economica per far sì che possa attuarsi» prosegue Viceconte. Tra i primi sostenitori del disegno di legge, il Senatore auspica una rapida soluzione per chiudere la vicenda e soddisfare tutti, riaffermando l’importanza della transazione: «I medici possono essere fiduciosi perché la soluzione legislativa si sta avvicinando, ormai non c’è più nessun tipo di ostacolo – conclude -. Evitare l’accordo transattivo sarebbe un’azione suicida da parte dello stato che sta perdendo tutte le cause. Parliamo di un diritto sacrosanto che deve essere riconosciuto».

Articoli correlati
Ex specializzandi, Stato condannato a pagare ancora 5 milioni ad altri 200 medici
Una recente pronuncia del Tribunale di Firenze raddoppia i rimborsi per ogni anno frequentato e allunga i tempi per la prescrizione. Avv. Tortorella (Consulcesi): «Affermate le tesi che Consulcesi ha sempre portato avanti con il parere pro-veritate del presidente Di Amato«»
L’assicurazione si sfila e quella dell’Azienda è in liquidazione. Medico deve pagare oltre 100mila euro
La storia surreale di un professionista sanitario a cui ogni mese vengono sottratti 730 euro dalla busta paga. «Non sapevo che l’Azienda non avesse copertura assicurativa, mentre la mia ha trovato un cavillo e non ha pagato»
Azione collettiva medici ex specializzandi: in 3 giorni altri 4 milioni a 164 medici
Il presidente di Consulcesi Massimo Tortorella: «In attesa dell'accordo transattivo, continueremo a lottare in tribunale per sanare questa grave ingiustizia»
Specializzazione in Medicina, Consulcesi: «Bando in scadenza ma ancora dubbi su posti disponibili»
Da Consulcesi consigli a specializzandi: «Attenzione a regole del bando, seguite bene le istruzioni»
Reputazione online: per 9 medici su 10 è ‘cattiva’, a loro insaputa
Consulcesi: «Diritto all'oblio previsto da Gdpr e Corte Ue». Al via il servizio legale per la cancellazione contenuti critici
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 23 giugno, sono 179.164.193 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.882.531 i decessi. Ad oggi, oltre 2,68 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Cause

Medico condannato a pagare 25mila euro di provvisionale. L’Azienda lo lascia solo

Dopo una condanna in sede penale di primo grado, un camice bianco ha chiesto sostegno alla direzione sanitaria, che gliel’ha negato: «Quel che è successo a me potrebbe succedere a t...
Ecm

Professionisti non in regola con gli ECM, Monaco (FNOMCeO): «Ordini dovranno applicare la legge»

Il segretario della Federazione degli Ordini dei Medici ricorda scadenze e adempimenti per non incappare in spiacevoli conseguenze. Poi guarda al futuro del sistema ECM