Lavoro 4 ottobre 2017

Ex-specializzandi, Senatore Viceconte: «Emendamento per trovare copertura finanziaria»

Iter complesso per chiudere contenzioso tra ex specializzandi e lo Stato. Sull’argomento, interviene il Senatore Guido Viceconte, tra i primi firmatari del disegno di legge che annuncia una novità…

Immagine articolo

«La soluzione legislativa otterrebbe due scopi importanti: restituirebbe un diritto legittimo ai tanti medici che aspettano da anni e farebbe risparmiare un sacco di soldi allo Stato», questo il pensiero del Senatore Guido Viceconte, espresso in occasione della cerimonia di consegna assegni organizzata da Consulcesi, il network legale leader nella tutela dei professionisti della sanità.

Durante la manifestazione, sono stati consegnati 9 milioni e 975 mila euro a medici specialisti di tutto il Lazio, rimborsati dallo Stato per la mancata retribuzione prevista dalle direttive comunitarie durante la scuola di specializzazione tra il 1978 ed il 2006.

Le sentenze che continuano a susseguirsi, condannando ai rimborsi la Presidenza del Consiglio, dimostrano che la giurisprudenza è ormai totalmente consolidata in favore dei ricorrenti e il risarcimento avviene in tempi sempre più rapidi. Per questo, è necessario arrivare ad una soluzione legislativa. «Abbiamo presentato il disegno di legge – che ad oggi è all’esame in Commissione Istruzione Università e Ricerca – e stiamo preparando un emendamento per trovare la copertura finanziaria ed economica per far sì che possa attuarsi» prosegue Viceconte. Tra i primi sostenitori del disegno di legge, il Senatore auspica una rapida soluzione per chiudere la vicenda e soddisfare tutti, riaffermando l’importanza della transazione: «I medici possono essere fiduciosi perché la soluzione legislativa si sta avvicinando, ormai non c’è più nessun tipo di ostacolo – conclude -. Evitare l’accordo transattivo sarebbe un’azione suicida da parte dello stato che sta perdendo tutte le cause. Parliamo di un diritto sacrosanto che deve essere riconosciuto».

Articoli correlati
Nobel per la medicina a Allison e Honjo, gli inventori dell’immunoterapia anticancro
I due scienziati hanno rivoluzionato la lotta al tumore stimolando la capacità del nostro sistema immunitario di attaccare le cellule tumorali
Oncologia e radioterapia: Roberto Giacobbo presenta a Milano “La Notte della Scienza”
Il giornalista terrà una lectio magistralis toccando i momenti chiave che hanno caratterizzato l’evoluzione scientifica e tracciando il futuro della medicina oncologica attraverso le cure all'avanguardia offerte dalla radioterapia
Numero chiuso, cresce il fronte per l’abolizione. Grillo: «Rischiamo di perdere grandi medici, serve meccanismo meritocratico»
Il Ministro è intenzionato a rivedere le norme di accesso alla Facoltà di Medicina. E anche il vicepremier Salvini appoggia la proposta: «Non è possibile che migliaia di ragazzi italiani debbano scappare all’estero per studiare, specializzarsi e cominciare a lavorare in ospedale»
Ex specializzandi, Giovanni Leoni (FNOMCeO): «La nostra è la generazione dei diritti negati»
«Oggi sono qui in rappresentanza dei 400 mila medici italiani in attività e per me questa responsabilità viene prima di ogni cosa» così Giovanni Leoni, Vicepresidente della Federazione in occasione del convegno organizzato da Sanità Informazione
Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi
C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’erario più di 16 miliardi. Il senatore Antonio De Poli: «Pronto disegno di legge per un accordo che farà risparmiare 5 miliardi»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila