Gli Esperti Rispondono 26 Maggio 2020

Cosa posso fare se sul luogo di lavoro mi trovo in conflittualità con i colleghi?

Sul luogo di lavoro mi trovo spesso in conflittualità con i colleghi che nei miei confronti talvolta assumono comportamenti ostili e discriminatori, il direttore sanitario dice che non è materia di sua competenza, cosa posso fare?   Le questioni insorte fra colleghi sono sempre di competenza del datore di lavoro, ma nel caso sfocino in […]

Sul luogo di lavoro mi trovo spesso in conflittualità con i colleghi che nei miei confronti talvolta assumono comportamenti ostili e discriminatori, il direttore sanitario dice che non è materia di sua competenza, cosa posso fare?

 

Le questioni insorte fra colleghi sono sempre di competenza del datore di lavoro, ma nel caso sfocino in comportamenti vessatori, anche se sporadici, il mancato intervento produce responsabilità. Lei potrebbe chiedere il risarcimento del danno patito, perché l’obbligo del datore di lavoro di tutelare l’integrità psicofisica e la personalità morale del lavoratore ricomprende, non soltanto l’omissione da condotte lesive, ma anche lo svolgimento di tutte le attività volte a fare in modo che altri dipendenti non arrechino pregiudizio con azioni causalmente idonee a porre in pericolo la salute e la dignità della persona (Cass. Civ. Sez. Lav. 3977/2018).

 

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 18 settembre, sono 30.183.223 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 946.158 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 18 settembre: Ad oggi in...
Formazione

Test di Medicina 2020, ecco come è andata: la cronaca dalle università di Roma, Firenze, Milano, Napoli e Bari

Oltre 66 mila candidati per 13.072 posti disponibili. Tra speranze, sogni, proteste e irregolarità, anche quest’anno il Test di medicina ha fatto parlare di sé. Pubblicate le risposte corrette al ...
Salute

Covid-19, studio italiano scopre meccanismo responsabile della morte dei pazienti in terapia intensiva

Lo studio, che vede come capofila il S. Orsola di Bologna, è stato pubblicato su “Lancet Respiratory Medicine” lo scorso 27 agosto