Federfarmaroma 27 maggio 2017

La farmacia nelle scuole: al via progetto Young&Healthy di Federfarma Verona

Sviluppare nelle scuole una cultura consapevole sul ruolo della farmacia nel territorio crediamo sia elemento integrante del messaggio quotidiano che ognuno di noi promuove nel contesto sociale. Il progetto Young & Healty di Federfarma Verona si articola in diverse proposte didattiche che farmacisti volontari portano nelle scuole veronesi di ogni ordine e grado. Si inizia […]

di Arianna Capri - Vicepresidente Federfarma Verona, Referente Progetti Scuole

Sviluppare nelle scuole una cultura consapevole sul ruolo della farmacia nel territorio crediamo sia elemento integrante del messaggio quotidiano che ognuno di noi promuove nel contesto sociale.

Il progetto Young & Healty di Federfarma Verona si articola in diverse proposte didattiche che farmacisti volontari portano nelle scuole veronesi di ogni ordine e grado.

Si inizia dalle scuole dell’infanzia insegnando a lavarsi correttamente le mani, si “seminano” nozioni di fitoterapia nelle scuole primarie portando ai bambini i semi di alcune piante officinali e raccontando  cosa sono le tinture madri, preparando poi insieme a loro una crema alla Calendula da portare a casa.

Per le scuole secondarie di primo grado il progetto prevede temi quali l’alimentazione sana ed il corretto utilizzo dei farmaci, progetto quest’ultimo che ci rende particolarmente orgogliosi di rispondere ad una tangibile necessità quotidiana, specie ad oggi che la pubblicità influenza in modo preoccupante il consumo e la scelta dei farmaci soprattutto nei più giovani.

Incontriamo ogni anno centinaia di studenti delle scuole secondarie di secondo grado per parlare con loro di Alcool, di Fumo e  di malattie sessualmente trasmissibili, riconoscendo in ogni occasione quanto il nostro riferimento sia per loro importante, in particolar modo quando ci si confronta liberamente, in modo anonimo e gratuito, proprio come in farmacia!

E’ proprio la farmacia, filo conduttore del nostro messaggio didattico, che abbiamo scelto come protagonista dell’ultimo progetto nato: #infarmacia. Si tratta di un percorso dedicato ai ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado che iniziano ad orientarsi verso le realtà professionali e le strutture lavorative. Introduciamo con loro quale sia la relazione tra struttura e funzione della farmacia indicando i requisiti obbligatori e le attività svolte intorno alla dispensazione ed alla gestione del farmaco.

Valori fondamentali, quali la tutela della salute, la sicurezza tracciabile di quanto dispensato e la conoscenza dei servizi offerti dalla farmacia, spesso peraltro senza ritorno economico, crediamo aiutino i ragazzi a capire l’importanza della nostra costante presenza sul territorio.

Il progetto si conclude con una visita guidata in farmacia per riconoscere attivamente quanto anticipato in classe.

I progetti Young&Healthy di Federfarma Verona partecipano al percorso educativo di educazione alla legalità provinciale ed in virtù di tale impegno il Presidente Marco Bacchini è stato premiato a Roma, nell’ambito della Giornata mondiale della legalità 2017, per aver implementato “percorsi di promozione agli stili di vita positivi nelle nuove generazioni”.

Articoli correlati
Cittadinanzattiva e SIFO lanciano il progetto di monitoraggio civico delle farmacie ospedaliere
Un’osservazione sul campo delle attività delle farmacie ospedaliere, con il fine di misurare dal punto di vista dei cittadini l’accessibilità e la qualità dei servizi offerti, la loro capacità di garantire i diritti del malato, nonché individuare possibili azioni di miglioramento per una organizzazione più a misura di cittadino, valorizzandone al contempo il ruolo fondamentale […]
Farmacie italiane: molte potenzialità, troppe inespresse. I risultati del “I rapporto annuale”
Il presidente di Federfarma-Sunifar: «Grazie ai grandi sforzi compiuti dai titolari delle farmacie rurali il servizio è omogeneo su tutto il territorio nazionale»
di Isabella Faggiano
Diabete: Federfarma Roma, Regione Lazio e Asl portano la guida nelle farmacie
Dalla collaborazione tra le principali istituzioni sanitarie della Regione nasce un documento informativo destinato ai pazienti con valori glicemici alterati o a rischio malattia. Vittorio Contarina (Pres. Federfarma Roma): “Grande iniziativa che completa il DiaDay. In questo modo il paziente non viene lasciato solo dopo lo screening". Alessio D’Amato (Assessore Sanità Regione Lazio): “Poter fare uno screening gratuito è una opportunità importante per individuare malattia”
Celiachia, Alessio D’Amato (Regione Lazio): «Stop ai buoni in forma cartacea, cambiamo tutto»
La Regione Lazio approverà nella prossima Giunta una vera e propria rivoluzione nella gestione dei rimborsi e dei buoni per i prodotti per celiaci. Per garantire una maggiore sostenibilità della dieta senza glutine e consentire ai pazienti meno fortunati di vivere la propria patologia in maniera più serena, lo Stato italiano garantisce infatti ai pazienti diagnosticati l’erogazione […]
Padova, la lotta alla sedentarietà si fa in farmacia
Per sensibilizzare i cittadini sui rischi associati a uno stile di vita sedentario, dal 21 al 26 maggio, nelle 17 farmacie specializzate di Padova e provincia sarà possibile misurare gratuitamente la circonferenza addominale e ricevere una consulenza qualificata per costruire insieme un percorso di salute e benessere. è importante combattere la sedentarietà: può portare a gravi […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Endometriosi, arriva nuovo Ddl: 25 milioni per la ricerca e bonus malattia. Sileri (Comm. Sanità): «Prevenzione e tutela contro patologia subdola»

Per contrastare il ritardo nella diagnosi il disegno di legge presentato al Senato prevede corsi di formazione per ginecologi e medici di famiglia e una Giornata nazionale per parlare della malattia. ...
Politica

Sunshine Act, ecco cosa prevede Ddl trasparenza. Il relatore Baroni (M5S): «Così si previene corruzione. Per i medici no oneri burocratici»

Il provvedimento, in discussione in Commissione Affari Sociali, è sul modello di una analoga legge francese. Soglia minima per la dichiarazione è 10 euro: l’obbligo sarà in capo alle industrie sa...
Formazione

Formazione ECM, c’è tempo fino al 2019 per mettersi in regola. La proposta di Lenzi (Area medica): «Rafforzare obbligo crediti in alcune discipline»

Delibera Agenas stabilisce che per il triennio 2014/2016 si potranno utilizzare i crediti maturati nel periodo 2017/2019. Il presidente del Comitato di Biosicurezza e Biotecnologie e membro della Comm...