Bollettino del Ministero 7 Ottobre 2019

Integratori, divieto d’uso per il Volfort: invece delle erbe riscontrati i principi attivi di Cialis e Viagra

Dopo il caso degli integratori alla curcuma, un nuovo episodio coinvolge il settore. Questa volta la segnalazione riguarda il Volfort, un integratore proveniente dalla Cina. Attraverso il sistema di allerta europeo dei medicinali è stata segnalata dalle Autorità Spagnole la presenza di sostanze farmacologicamente attive quali sildenafil e tadalafil nell’integratore alimentare “Volfort” proveniente dalla Cina […]

Dopo il caso degli integratori alla curcuma, un nuovo episodio coinvolge il settore. Questa volta la segnalazione riguarda il Volfort, un integratore proveniente dalla Cina.

Attraverso il sistema di allerta europeo dei medicinali è stata segnalata dalle Autorità Spagnole la presenza di sostanze farmacologicamente attive quali sildenafil e tadalafil nell’integratore alimentare “Volfort” proveniente dalla Cina e notificato in Italia. I principi attivi sono quelli alla base dei farmaci Viagra e Cialis.

Questo prodotto in etichetta riporta ingredienti a base di piante. Negli integratori non è autorizzato l’impiego di principi attivi ad azione farmacologica. Il prodotto sembra venduto principalmente attraverso il canale online.

Per la tutela dei consumatori, si invita a non acquistare né consumare il prodotto presente nel comunicato RAS del Ministero della Salute Spagnolo che include anche l’immagine della confezione.

Articoli correlati
Farmacie, decolla l’e-commerce: nel 2018 aumento del 60%. Valore delle vendite per 154,5 mln
Secondo le previsioni di Iqvia, provider globale di dati e tecnologie innovative in ambito farmaceutico, il mercato italiano crescerà a tripla cifra arrivando nel 2020 a 315 milioni di euro. Il comparto che registra più vendite è quello dei prodotti da banco di automedicazione e degli integratori
Le vitamine fanno bene ai bambini, ma quasi 1 giovane su 2 mangia male
Se la dieta del bambino è particolarmente monotona e non garantisce l’apporto sufficiente di vitamine B è possibile ricorrere agli integratori
Ecco la verità sugli integratori: business o vera salute? Facciamo chiarezza con Alessandro Mugelli (Presidente Società Italiana Farmacologia)
Cosa c’è dietro al boom inarrestabile e miliardario degli integratori alimentari? «Con uno stile di vita corretto ed un’alimentazione varia e completa non c’è nessun motivo di usare integratori di cui non abbiamo prove di efficacia, meglio spendere quei soldi in attività fisica e prevenzione» dichiara Mugelli
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Ecm

ECM, un mese alla fine del triennio. Bovenga (Cogeaps): «Attenzione a contenziosi, concorsi e lettere di richiamo»

A Roma il Presidente del Consorzio gestione Anagrafica delle Professioni Sanitarie ha illustrato le ultime novità in tema di aggiornamento professionale obbligatorio: «Il sistema è in crescita. Da ...
Diritto

Responsabilità professionale, Federico Gelli: «Sulla gestione del rischio tre regioni in ritardo. Polizza primo rischio, ecco quando farla…»

Il “padre” della Legge 24 del 2017, oggi presidente della Fondazione Italia in Salute, ha fatto il punto nel corso di un convegno all’Ospedale San Giovanni Battista di Roma: «Legge va applicata...
Lavoro

Sanità, il presidente ARAN: «Nel 2020 si chiude nuovo contratto»

Antonio Naddeo, presidente dell'Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni a sanità informazione: «In legge bilancio stesse risorse per rinnovo contratti 2019-2021 della...