08
MAR18

XI Congresso Nazionale della Società Italiana di Prevenzione Cardiovascolare

  • Napoli Via Partenope, 48, Napoli, 80121 NA, Italia
  • Hotel Excelsior
  • 08 Marzo 2018
  • 10 Marzo 2018

Con opinion Leader nazionali e internazionali si confronteranno sulle tematiche più attuali e interdisciplinari legate alla Prevenzione Cardiovascolare, il Congresso rappresenta il momento culminante dell’attività scientifica ed educativa della Società, un’occasione di confronto sulle più recenti acquisizioni in tema di Prevenzione Cardiovascolare. L’obiettivo principale del Congresso risiede nel promuovere il dialogo e il confronto nel campo della cardiologia preventiva, attraverso l’incontro di professionisti impegnati nei diversi settori della disciplina. L’Evento, inoltre, rappresenta uno stimolo all’intensificarsi delle collaborazioni comunitarie in ambito scientifico e alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica. La malattia cardiovascolare, infatti, continua ad essere la principale causa di morte sia nel nostro Paese che nel resto d’Europa e lo sviluppo di efficaci programmi di prevenzione rappresenta una delle tematiche più urgenti e attuali in campo medico-scientifico.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

Formazione ECM, tutte le novità 2019: dall’aggiornamento all’estero alla certificazione

Un dovere sentito sempre più come opportunità professionale. Ecco, in una rapida carrellata, i principali cambiamenti che hanno investito negli ultimi anni il sistema dell’Educazione Continua in M...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, Beux (TSRM e PSTRP): «Condividiamo obiettivi ma così si rischia sanatoria. In decreti attuativi si ponga rimedio o faremo da soli»

Il provvedimento inserito in legge di Bilancio prevede che chi ha lavorato 36 mesi negli ultimi 10 anni possa continuare ad esercitare anche senza i titoli per iscriversi al maxi Ordine delle professi...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, la bocciatura dei fisioterapisti. Tavarnelli (Aifi): «Si riaprano i percorsi di equivalenza già previsti dalla legge 42 del ’99»

Il presidente Aifi: «Senza un passo indietro si rischia una sanatoria globale, una grande confusione per il cittadino ed una scarsissima tutela della sua salute»
di Isabella Faggiano