05
LUG18

TUMORE AL SENO, IL VALORE DEL TEMPO NELLA VITA DELLE PAZIENTI

  • Milano Via Fabio Filzi, 22, Milano, MI, Italia
  • Palazzo Pirelli - Sala Gonfalone
  • 05 Luglio 2018
  • 05 Luglio 2018

Le recenti innovazioni nella cura del tumore al seno consentono un notevole miglioramento dell’esperienza complessiva di cura per le pazienti e portano importanti benefici sulle abitudini di vita e sulle relazioni sociali, familiari e lavorative. Durante la conferenza stampa verranno presentati i risultati di un’indagine conoscitiva volta a esplorare a livello nazionale il vissuto delle donne affette da tumore alla mammella HER2+ e l’impatto della terapia endovena o sottocute in Day Hospital sulla loro qualità di vita, con particolare focus sul fattore ‘tempo’.

Intervengono:

  • Sara Carloni, Quantitative Research Director, Elma Research
  • Daniele Generali, Responsabile UO Multidisciplinare di Patologia Mammaria e Ricerca Traslazionale, ASST Cremona
  • Francesca Merzagora, Presidente Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere
  • Davide Petruzzelli, Presidente Associazione Lampada di Aladino 

Il programma della conferenza è disponibile QUI

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila