07
APR18

Il sistema sanità e il suo futuro tra etica, lavoro, sicurezza e previdenza

  • Siena Via Custoza, 2, Siena, SI, Italia
  • Hotel Garden
  • 07 Aprile 2018
  • 07 Aprile 2018

Il sistema sanità e il suo futuro tra etica, lavoro, sicurezza e previdenza: sarà questo il tema del prossimo appuntamento de ‘Il salotto dell’Ordine’, il dibattito che, organizzato dall’Ordine dei medici di Siena, si terrà nella città del Palio, all’Hotel Garden (Via Custoza 2), il prossimo sabato 7 aprile alle 16, in occasione dell’Assemblea Ordinaria degli iscritti.

Padrona di casa sarà la giornalista Eva Crosetta, già conduttrice su La7 de L’Ora della Salute, che introdurrà i vari ospiti: il presidente della Federazione nazionale degli ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, Filippo Anelli, il Coordinatore nazionale del tribunale dei Diritti del Malato – Cittadinanzattiva Tonino Aceti, il  sociologo e filosofo della medicina Ivan Cavicchi, il Presidente dell’Enpam (l’Ente previdenziale dei medici e degli Odontoiatri) Alberto Oliveti, il Presidente della Federazione tra cooperative di medici e di operatori sanitari, Maurizio Pozzi, e i Segretari generali nazionali delle Organizzazioni sindacali Cimo, Fimmg e Anaao-Assomed, rispettivamente Guido Quici, Silvestro Scotti, Costantino Troise.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Salute

Pensioni, i contributi vanno in prescrizione? Cavallero (Cosmed): «Controllate estratto conto Inps»

Tra i temi affrontati alla Giornata della previdenza anche la contribuzione ridotta della quota B («Si può comunicare anche dopo il 30 settembre»), le prospettive di riforma della Legge Fornero ed ...