28
JAN20

SEMINARIO ECM OMCEO TORINO

  • Torino Corso Francia, 8, Torino, TO, Italia
  • Villa Raby
  • 28 January 2020
  • 28 January 2020

Malgrado la legge, nel 2016 più del 40% dei professionisti non è riuscita ad aggiornarsi senza completare i 150 crediti del triennio formativo. Il decreto attuativo della legge sulla sicurezza delle cure prevede che dal 2023 si valuterà il mancato aggiornamento, attestato dai crediti ECM, ai fini della eventuale condanna del medico portato in giudizio per un danno a un paziente. Negli anni recenti la Commissione Nazionale ECM ha cercato di migliorare la rigidità delle regole lasciando il posto ad una maggiore flessibilità, come ad esempio poter utilizzare la FAD al 100% come strumento di aggiornamento, come pure per i professionisti dei territori colpiti dai terremoti del 2016 e 2017, la Commissione ECM a fine luglio ha ridotto da 150 a 75 il numero di crediti formativi dell’attuale triennio. Poi a fine 2019, la proroga al 31 dicembre 2020 dei crediti formativi, relativi al triennio 2017-2019, ha fatto tirare un sospiro di sollievo a chi non aveva “raggiunto” il numero previsto.

Per chiarire i punti fondamentali del sistema ECM rivolgiamo qualche domande a uno dei massimi esperti in Italia, il dottor Stefano Almini, presidente CAO Bergamo, già componente della Commissione nazionale ECM e attualmente unico odontoiatra nella Commissione ECM regione Lombardia.

Il dr. Almini terrà un seminario da 5 crediti ECM dal titolo “ECM: Come, dove, quando, perché!” martedì 28 gennaio 2020, dalle ore 18.15 per registrazione alle ore 22 (buffet alle 20.30), proposto gratuitamente dall’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Torino presso Villa Raby, corso Francia 8, Torino.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 1° luglio, sono 547.500.575 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.335.874 i decessi. Ad oggi, oltre 11,74 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Negativo con i sintomi, quando posso ripetere il test?

Capita sempre più spesso che una persona con i sintomi del Covid-19 risulti negativa al primo test. Con Omicron sono stati segnalati più casi di positività ritardata. Meglio ripet...