10
OTT17

Nuovo regolamento UE per i dispositivi medici

  • Milano Via Stamira D'Ancona, 27, Milano, MI, Italia
  • Ramada Plaza Milano
  • 10 Ottobre 2017
  • 10 Ottobre 2017

Ore 10 – 17,00
Con l’entrata in vigore del Nuovo Regolamento UE sui Dispositivi Medici (25 maggio 2017), le Aziende del settore hanno 3 anni di tempo per adeguarsi ai nuovi requisiti e adempimenti previsti dal Regolamento che avrà piena e inderogabile applicazione a partire dal 26 maggio 2020. La giornata di studio ha lo scopo di analizzare il nuovo quadro regolatorio per i dispositivi medici e le principali novità introdotte con alcuni focus specifici evidenziati grazie alle domande pervenute dalle Imprese associate.

Il Tavolo Interassociativo per i Dispositivi Medici nasce nel 1999 dalla collaborazione tra le associazioni ASSOTTICA, COSMETICA ITALIA e UNIDI, con l’obiettivo di approfondire le tematiche e gestire le criticità legate ai dispositivi venduti sul mercato privato, siano essi ad uso professionale o destinati all’utilizzo diretto del consumatore.

Per info e programma: Tel. 02/70061225 | E-mail: segreteria@unidi.it

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Taglio pensioni e quota 100, che succede ai medici iscritti all’Enpam? Parla il vicepresidente Malagnino

Ad agosto le prime uscite dei dipendenti pubblici con 62 anni di età e 38 di contributi. Secondo i sindacati, saranno circa mille i medici che ogni anno approfitteranno della riforma pensionistica, c...
Lavoro

Ex specializzandi: nel 2018 dallo Stato rimborsi per oltre 48 milioni e nuovi ricorsi sono pronti per il 2019

La "road map dei risarcimenti" regione per regione: Lazio in testa con 9 milioni, sul podio Lombardia e Sicilia. Più di 31 milioni al centro-sud con la Sardegna in forte crescita. Pronta la nuova azi...
Mondo

Da Messina alla Nuova Zelanda, la storia del fondatore di Doctors in Fuga: «Così aiuto giovani medici ad andare all’estero»

Stipendi più alti, maggiore attenzione al merito, assenza di contenziosi legali grazie ad una migliore comunicazione tra medici e pazienti. Davide Conti è in Nuova Zelanda da nove anni e non ha alcu...