05
DIC17

Presentazione nuova pubblicazione AIOP Giovani “Le sfide di oggi per la sanità di domani”

  • Roma Piazza di S. Agostino, 8, Roma, RM, Italia
  • Biblioteca Angelica
  • 05 Dicembre 2017
  • 05 Dicembre 2017

A Roma verrà presentata la seconda pubblicazione Aiop Giovani, “Le sfide di oggi per la sanità di domani: l’evoluzione delle modalità di finanziamento dei sistemi sanitari nazionali”, realizzata grazie alla collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

«Fare sanità oggi – si legge nell’invito – garantire l’universalità dell’assistenza di cure appropriate ed efficaci richiede uno sforzo ben più complesso della semplice erogazione di prestazioni sanitarie misurabili in performance più o meno brillanti: richiede la capacità di comprendere il futuro verso cui ci stiamo muovendo, adattarsi in maniera dinamica alle mutazioni socio-culturali ed epidemiologiche della popolazione mondiale, accettare la competizione tra sistemi sanitari di Paesi diversi e non da ultimo, identificare strategie di governance idonee a garantire che quella universalità possa essere sostenibile per essere certa. Con Aiop Giovani abbiamo voluto intraprendere un percorso che potesse andare a tracciare una
roadmap verso un modello di Servizio Sanitario Nazionale ottimale, in grado di coniugare più modalità di
finanziamento, sintetizzate tra le best practice dei modelli sanitari più evoluti del mondo, al fine di identificare l’optimum per la sanità del futuro».

I lavori vedranno la partecipazione del Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin e del Presidente dell’Istituto
Superiore della Sanità, Walter Ricciardi, oltre ad altri rappresentanti delle Istituzioni e degli organi di informazione.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila