05
DIC17

Presentazione nuova pubblicazione AIOP Giovani “Le sfide di oggi per la sanità di domani”

  • Roma Piazza di S. Agostino, 8, Roma, RM, Italia
  • Biblioteca Angelica
  • 05 Dicembre 2017
  • 05 Dicembre 2017

A Roma verrà presentata la seconda pubblicazione Aiop Giovani, “Le sfide di oggi per la sanità di domani: l’evoluzione delle modalità di finanziamento dei sistemi sanitari nazionali”, realizzata grazie alla collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

«Fare sanità oggi – si legge nell’invito – garantire l’universalità dell’assistenza di cure appropriate ed efficaci richiede uno sforzo ben più complesso della semplice erogazione di prestazioni sanitarie misurabili in performance più o meno brillanti: richiede la capacità di comprendere il futuro verso cui ci stiamo muovendo, adattarsi in maniera dinamica alle mutazioni socio-culturali ed epidemiologiche della popolazione mondiale, accettare la competizione tra sistemi sanitari di Paesi diversi e non da ultimo, identificare strategie di governance idonee a garantire che quella universalità possa essere sostenibile per essere certa. Con Aiop Giovani abbiamo voluto intraprendere un percorso che potesse andare a tracciare una
roadmap verso un modello di Servizio Sanitario Nazionale ottimale, in grado di coniugare più modalità di
finanziamento, sintetizzate tra le best practice dei modelli sanitari più evoluti del mondo, al fine di identificare l’optimum per la sanità del futuro».

I lavori vedranno la partecipazione del Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin e del Presidente dell’Istituto
Superiore della Sanità, Walter Ricciardi, oltre ad altri rappresentanti delle Istituzioni e degli organi di informazione.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

Formazione ECM, tutte le novità 2019: dall’aggiornamento all’estero alla certificazione

Un dovere sentito sempre più come opportunità professionale. Ecco, in una rapida carrellata, i principali cambiamenti che hanno investito negli ultimi anni il sistema dell’Educazione Continua in M...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, Beux (TSRM e PSTRP): «Condividiamo obiettivi ma così si rischia sanatoria. In decreti attuativi si ponga rimedio o faremo da soli»

Il provvedimento inserito in legge di Bilancio prevede che chi ha lavorato 36 mesi negli ultimi 10 anni possa continuare ad esercitare anche senza i titoli per iscriversi al maxi Ordine delle professi...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, la bocciatura dei fisioterapisti. Tavarnelli (Aifi): «Si riaprano i percorsi di equivalenza già previsti dalla legge 42 del ’99»

Il presidente Aifi: «Senza un passo indietro si rischia una sanatoria globale, una grande confusione per il cittadino ed una scarsissima tutela della sua salute»
di Isabella Faggiano