11
LUG19

PREMIAZIONE DEL BANDO DI RICERCA: “RESEARCH TO CARE”

  • Roma Sala Isma Senato Della Repubblica, Piazza Capranica, Roma, RM, Italia
  • Sala Isma di Santa Maria in Aquiro
  • 11 Luglio 2019
  • 11 Luglio 2019

Giovedì 11 luglio alle ore 11, presso la Sala Isma di Santa Maria in Aquiro del Senato con il supporto della Senatrice Paola Binetti si svolgerà la premiazione del Bando di Ricerca Sanofi Genzyme “RESEARCH TO CARE” che nasce con lo scopo di sostenere i migliori progetti di ricerca scientifica italiana in ambito di Malattie Rare, Neurologia, Oncologia, Immunologia.

All’evento saranno presenti diversi rappresentanti delle istituzioni e si parlerà dell’importanza della ricerca in Italia.

Il bando era rivolto a Università, Ospedali, IRCCS, o altri enti di ricerca, pubblici o privati, con sede sul territorio italiano. Per la realizzazione dei migliori progetti di ricerca che verranno finanziati dal bando, SANOFI GENZYME HA MESSO A DISPOSIZIONE UNA SOMMA DI € 500.000.

Una giuria indipendente ha identificato il progetto migliore in assoluto, tra tutti quelli ammessi al bando, e i primi classificati di ciascuna delle aree di interesse (malattie rare, neurologia, oncologia e immunologia), per un totale di 5 progetti premiati. A ciascuno sarà assegnato un premio complessivo di € 100.000.

Al fine di garantire l’oggettività scientifica e l’imparzialità della valutazione, i progetti sono stati esaminati da una giuria indipendente composta da un Presidente di giuria, da 12 giurati, con specializzazione scientifica nelle quattro aree terapeutiche oggetto del bando.

Il Presidente di giuria è il Professor Bruno della  Piccola – Direttore Scientifico dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 5 giugno, sono 6.651.047 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 391.439 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino delle ore 18:00 del 5 giugno: nel...
Formazione

Fuga dagli ospedali, 500 specialisti hanno tentato il concorso di Medicina Generale

Sono soprattutto internisti, chirurghi, radiologi, geriatri e anestesisti a scegliere di provare a tornare sui territori. Lo studio dell'Associazione Liberi Specializzandi
di Tommaso Caldarelli
Salute

Covid-19 e terapia al plasma, facciamo chiarezza con il presidente del Policlinico San Matteo: «Tutti guariti i pazienti trattati a Pavia e Mantova»

Venturi: «Oggi l’unica possibilità di superare questo virus deriva dalla risposta del nostro sistema immunitario». E aggiunge: «Il 10% dei lombardi positivi ai test sierologici con anticorpi neu...
di Federica Bosco